fbpx
GORGO

How & Nosm – New Mural in Lisbon for UnderDogs Part 2

Il progetto allestito dalla lungimirante UnderDogs Gallery prosegue a gonfie vele, dopo la bella performance messa in scena dal nostro Pixel Pancho, sono infatti gli How & Nosm a dare seguito alla bella parete di qualche giorno fa (qui) proponendo il bis con un nuovo ed incredibile intervento.
L’invidiabile tratto caratteristico del duo How & Nosm è composto della forte e radicata scelta di affidarsi unicamente a tonalità quali il rosso, il nero ed il bianco, le relative scale cromatiche fungono poi da dettagli per uno stile assolutamente caratteristico ed iper dettagliato. Gli interventi dei due gemelli spiccano per la grande forza immersiva e per l’utilizzo di forme geometriche e sezioni maggiormente figurative ad alimentare un quadro generale dal grande impatto finale. I temi proposti dai due artisti accarezzano le corde degli animi più sensibili, si rivolgono a coloro che riescono a coglierne la delicatezza ed al contempo a capirne la forte investitura riflessiva che dà sempre riveste un ruolo importante nei loro lavori. Il passato turbolento, con vicende familiari difficili, le situazioni politiche, i travagli interiori, così come un radicato background da graffiti artisti, sono gli spunti e la base stessa di quello che rappresentano gli How & Nosm nel panorama attuale della street art internazionale.
Per questa seconda parete il duo si affida ad una pittura forse meno avvincente della precedente, i guizzi però non mancano, torna infatti il costante binomio tra figure opposte e figlie della stessa medaglia, in un rinnovato paragone tra ying e yang, a rappresentare le distinte ma unite personalità dei due autori, notiamo la forma sferica al centro della bottiglia così come la perfetta sincronia tra i due piedi rappresentati, in basso invece si scatena la componente più introspettiva con grandi caselle triangolari che fanno da prefazione al denso liquido rosso che sgorga dalla parte superiore per quello che è senza dubbio un lavoro eccezionale e dalle forti vibrazioni positive.
Ad aspettarvi dopo il salto una bella infornata di scatti dove potete apprezzare al meglio l’eccellente risultato finale e qualche immagine durante le varie fasi di lavoro a condire il nostro reportage, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare, enjoy it.

Pics by Alexander Silva via San

How & Nosm – New Mural in Lisbon for UnderDogs Part 2

Il progetto allestito dalla lungimirante UnderDogs Gallery prosegue a gonfie vele, dopo la bella performance messa in scena dal nostro Pixel Pancho, sono infatti gli How & Nosm a dare seguito alla bella parete di qualche giorno fa (qui) proponendo il bis con un nuovo ed incredibile intervento.
L’invidiabile tratto caratteristico del duo How & Nosm è composto della forte e radicata scelta di affidarsi unicamente a tonalità quali il rosso, il nero ed il bianco, le relative scale cromatiche fungono poi da dettagli per uno stile assolutamente caratteristico ed iper dettagliato. Gli interventi dei due gemelli spiccano per la grande forza immersiva e per l’utilizzo di forme geometriche e sezioni maggiormente figurative ad alimentare un quadro generale dal grande impatto finale. I temi proposti dai due artisti accarezzano le corde degli animi più sensibili, si rivolgono a coloro che riescono a coglierne la delicatezza ed al contempo a capirne la forte investitura riflessiva che dà sempre riveste un ruolo importante nei loro lavori. Il passato turbolento, con vicende familiari difficili, le situazioni politiche, i travagli interiori, così come un radicato background da graffiti artisti, sono gli spunti e la base stessa di quello che rappresentano gli How & Nosm nel panorama attuale della street art internazionale.
Per questa seconda parete il duo si affida ad una pittura forse meno avvincente della precedente, i guizzi però non mancano, torna infatti il costante binomio tra figure opposte e figlie della stessa medaglia, in un rinnovato paragone tra ying e yang, a rappresentare le distinte ma unite personalità dei due autori, notiamo la forma sferica al centro della bottiglia così come la perfetta sincronia tra i due piedi rappresentati, in basso invece si scatena la componente più introspettiva con grandi caselle triangolari che fanno da prefazione al denso liquido rosso che sgorga dalla parte superiore per quello che è senza dubbio un lavoro eccezionale e dalle forti vibrazioni positive.
Ad aspettarvi dopo il salto una bella infornata di scatti dove potete apprezzare al meglio l’eccellente risultato finale e qualche immagine durante le varie fasi di lavoro a condire il nostro reportage, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare, enjoy it.

Pics by Alexander Silva via San