fbpx
GORGO

HORFE – New Piece at Robin Soulier Consulting Office

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del bel progetto del Robin Soulier Consulting Office, l’ultimo grande artista a mettere mano ad una delle stanza degli uffici è infatti HORFE che ha da poco terminato il suo splendido intervento.
Come abbiamo avuto modo di scoprire, l’idea alla base del progetto è quella di una sperimentazione continua di nuovi approcci e visioni artistiche, le stanze degli uffici vengono così affidate agli artisti che ciclicamente, ogni due mesi per l’intero stabile ed ogni tre mese per la sala principale, vengono completamente trasformate dagli interpreti chiamati al lavoro, gli stesi mobili e l’arredamento sono interamente trasparenti per non staccare eccessivamente il contesto ed il contenuto dipinto offrendo quindi un interazione maggiore. Dopo l’eccellente lavoro portato a termine nei mesi scorsi dal duo Sobekcis e Tomek (Covered) dal nostro Vesod (Covered) da Velvet e Zoer (Covered) ed infine da Thomas Canto (Covered), andiamo con piacere e curiosità a dare un occhiata a quest’ultima fatica firmata dal grande interprete Francese.
Come spesso abbiamo avuto il piacere di vedere l’operato di HORFE gravita attorno alla grande esperienza dell’artista all’interno dell’universo graffiti, dal quale peraltro non è mai uscito, ed è fortemente influenzato da uno stile personale assolutamente vivo e riconoscibile. Osservando le produzioni dell’interprete si rimane coinvolti all’interno di un universo in costante mutamento, una sensazione questa alimentata dalle forme e dagli elementi visivi che l’artista istilla all’interno delle sue opere, si scorgono volti, personaggi, oggetti, nulla è statico e piatti, ma piuttosto risulta acceso, morbido, contorto, un continuo moto perpetuo che attraversa una visione giocosa, ironica e spiritosa arricchita da una propensione per il dettaglio pazzesca. Le opere e gli interventi vanno quindi a raccogliere spunti differenti, dai fumetti underground, dalle pubblicazioni erotiche, passando per i manga ed i vecchi film di Walt Disney tutto un calderone di elementi che formano una mistura forte e multi sfaccettata, a tratti cacofonica, che si dirige con forza e velocità all’interno del mondo dei graffiti e che rende i lavori dell’interprete così dannatamente unici e coinvolgenti. Elemento infine caratterizzate del percorso stilistico dell’artista è la volontà dello stesso di spingere le proprie opere cercandone un arricchimento e coinvolgimento tangibile, quasi orecchiabile simulando una sorta di rumore visivo nel lavoro ed in tutti i suoi risultato finali.
Il risultato finale di questa fatica firmata da HORFE non poteva quindi che essere assolutamente esuberante e ricchissimo di spunti, su tutto lo spazio a disposizione, pareti, soffitto e pavimento, l’interprete va letteralmente a farci danzare attraverso una serie infiniti di elementi differenti caratterizzati da una comune chiave cromatica per uno spettacolo finale assolutamente immersivo e caratteristico.
Basta parole, vogliamo piuttosto darvi l’opportunità di rivivere passo per passo tutti i momenti durante la realizzazione di questa sua ultima fatica, ben tre pagine con tutte le immagini fino all’eccellente risultato finale, mettetevi comodi e dateci un occhiata.

Pics by Robin Soulier

HORFE – New Piece at Robin Soulier Consulting Office

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del bel progetto del Robin Soulier Consulting Office, l’ultimo grande artista a mettere mano ad una delle stanza degli uffici è infatti HORFE che ha da poco terminato il suo splendido intervento.
Come abbiamo avuto modo di scoprire, l’idea alla base del progetto è quella di una sperimentazione continua di nuovi approcci e visioni artistiche, le stanze degli uffici vengono così affidate agli artisti che ciclicamente, ogni due mesi per l’intero stabile ed ogni tre mese per la sala principale, vengono completamente trasformate dagli interpreti chiamati al lavoro, gli stesi mobili e l’arredamento sono interamente trasparenti per non staccare eccessivamente il contesto ed il contenuto dipinto offrendo quindi un interazione maggiore. Dopo l’eccellente lavoro portato a termine nei mesi scorsi dal duo Sobekcis e Tomek (Covered) dal nostro Vesod (Covered) da Velvet e Zoer (Covered) ed infine da Thomas Canto (Covered), andiamo con piacere e curiosità a dare un occhiata a quest’ultima fatica firmata dal grande interprete Francese.
Come spesso abbiamo avuto il piacere di vedere l’operato di HORFE gravita attorno alla grande esperienza dell’artista all’interno dell’universo graffiti, dal quale peraltro non è mai uscito, ed è fortemente influenzato da uno stile personale assolutamente vivo e riconoscibile. Osservando le produzioni dell’interprete si rimane coinvolti all’interno di un universo in costante mutamento, una sensazione questa alimentata dalle forme e dagli elementi visivi che l’artista istilla all’interno delle sue opere, si scorgono volti, personaggi, oggetti, nulla è statico e piatti, ma piuttosto risulta acceso, morbido, contorto, un continuo moto perpetuo che attraversa una visione giocosa, ironica e spiritosa arricchita da una propensione per il dettaglio pazzesca. Le opere e gli interventi vanno quindi a raccogliere spunti differenti, dai fumetti underground, dalle pubblicazioni erotiche, passando per i manga ed i vecchi film di Walt Disney tutto un calderone di elementi che formano una mistura forte e multi sfaccettata, a tratti cacofonica, che si dirige con forza e velocità all’interno del mondo dei graffiti e che rende i lavori dell’interprete così dannatamente unici e coinvolgenti. Elemento infine caratterizzate del percorso stilistico dell’artista è la volontà dello stesso di spingere le proprie opere cercandone un arricchimento e coinvolgimento tangibile, quasi orecchiabile simulando una sorta di rumore visivo nel lavoro ed in tutti i suoi risultato finali.
Il risultato finale di questa fatica firmata da HORFE non poteva quindi che essere assolutamente esuberante e ricchissimo di spunti, su tutto lo spazio a disposizione, pareti, soffitto e pavimento, l’interprete va letteralmente a farci danzare attraverso una serie infiniti di elementi differenti caratterizzati da una comune chiave cromatica per uno spettacolo finale assolutamente immersivo e caratteristico.
Basta parole, vogliamo piuttosto darvi l’opportunità di rivivere passo per passo tutti i momenti durante la realizzazione di questa sua ultima fatica, ben tre pagine con tutte le immagini fino all’eccellente risultato finale, mettetevi comodi e dateci un occhiata.

Pics by Robin Soulier