fbpx
GORGO

Hope & Gig – New Mural For MAAM in Rome

Continuiamo a seguire gli aggiornamenti dal duo Hope & Gig, gli artisti sono di tappa al MAAM (Museo dell’altro e dell’Altrove) di Roma dove hanno da poco terminato un nuovo intervento su una delle pareti all’interno della grande struttura romana con il loro personale stile visivo.
Il bel progetto a carattere artistico del MAAM prosegue quindi con l’ingresso di uno dei nomi emergenti del panorama italiano, a cui viene data l’opportunità di realizzare un nuovo lavoro, come abbiamo avuto modo di vedere diverse volte il progetto prende vita all’interno del Metropoliz di Roma. La struttura lo ricordiamo, ospitando circo duecento persone e famiglie, un incredibile bacino di culture ed etnie differenti che per evitare lo sgombro coatto hanno deciso di offrire attraverso un fitto passaparola i muri e gli spazi sia interni che esterni dell’edificio ad artisti di livello.
Per questa nuova parete gli Hope & Gig proseguono nel portare avanti il personale percorso visivo, il duo ha saputo portare avanti un tratto peculiare alimentato da una tematica legata alle fiabe popolari ed aventi come unici personaggi principali gli animali. Gli artisti lavorano esclusivamente attraverso il bianco ed il nero, le sottili pennellate alimentano un lavoro preciso, accurato e lungo, la resa finale è senza dubbio il quid in più delle loro produzioni, è l’identità degli interventi però il vero fulcro dell’operato dei due artisti, il rapporto simbiotico con le fiabe per bambini, il loro volerci raccontare storie e racconti una volta ascoltati ed ora stipati nei meandri della nostra memoria che tornano qui con vigore ed energia lanciando paralleli con situazioni ed istanti di vita giornaliera, con i problemi e le riflessioni che si intrecciano con la storia storia quotidiana. Il lavoro quindi assume i connotati di una riflessione intelligente e spiccata attuata attraverso uno strumento di interpretazione nuovo, di facile ascolto e che va a scavare nella memoria collettiva, si torna bambini quando con il vivo interesse ascoltavamo questi racconti presi dalla nostra fantasia e dalla nostra immaginazione, i corpi degli animali prendono vita segnando le superfici ed i muri alimentando un dialogo diretto, aprono a domande ed interrogativi lasciandoci un profondo solco interiore.
Per questo nuovo intervento gli Hope & Gig tracciano con energia ed al contempo delicatezza le fattezze di animali, tra lupi, orsi e cerbiatti che si susseguono su tutto lo spazio, emerge la vena poetica e la grande capacità di lavoro dei due interpreti, in un opera sensibile e ricca di dettagli che ci ha piacevolmente coinvolto.
Scrollate giù ad attendervi una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro degli artisti qui sul Gorgo, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics

Hope & Gig – New Mural For MAAM in Rome

Continuiamo a seguire gli aggiornamenti dal duo Hope & Gig, gli artisti sono di tappa al MAAM (Museo dell’altro e dell’Altrove) di Roma dove hanno da poco terminato un nuovo intervento su una delle pareti all’interno della grande struttura romana con il loro personale stile visivo.
Il bel progetto a carattere artistico del MAAM prosegue quindi con l’ingresso di uno dei nomi emergenti del panorama italiano, a cui viene data l’opportunità di realizzare un nuovo lavoro, come abbiamo avuto modo di vedere diverse volte il progetto prende vita all’interno del Metropoliz di Roma. La struttura lo ricordiamo, ospitando circo duecento persone e famiglie, un incredibile bacino di culture ed etnie differenti che per evitare lo sgombro coatto hanno deciso di offrire attraverso un fitto passaparola i muri e gli spazi sia interni che esterni dell’edificio ad artisti di livello.
Per questa nuova parete gli Hope & Gig proseguono nel portare avanti il personale percorso visivo, il duo ha saputo portare avanti un tratto peculiare alimentato da una tematica legata alle fiabe popolari ed aventi come unici personaggi principali gli animali. Gli artisti lavorano esclusivamente attraverso il bianco ed il nero, le sottili pennellate alimentano un lavoro preciso, accurato e lungo, la resa finale è senza dubbio il quid in più delle loro produzioni, è l’identità degli interventi però il vero fulcro dell’operato dei due artisti, il rapporto simbiotico con le fiabe per bambini, il loro volerci raccontare storie e racconti una volta ascoltati ed ora stipati nei meandri della nostra memoria che tornano qui con vigore ed energia lanciando paralleli con situazioni ed istanti di vita giornaliera, con i problemi e le riflessioni che si intrecciano con la storia storia quotidiana. Il lavoro quindi assume i connotati di una riflessione intelligente e spiccata attuata attraverso uno strumento di interpretazione nuovo, di facile ascolto e che va a scavare nella memoria collettiva, si torna bambini quando con il vivo interesse ascoltavamo questi racconti presi dalla nostra fantasia e dalla nostra immaginazione, i corpi degli animali prendono vita segnando le superfici ed i muri alimentando un dialogo diretto, aprono a domande ed interrogativi lasciandoci un profondo solco interiore.
Per questo nuovo intervento gli Hope & Gig tracciano con energia ed al contempo delicatezza le fattezze di animali, tra lupi, orsi e cerbiatti che si susseguono su tutto lo spazio, emerge la vena poetica e la grande capacità di lavoro dei due interpreti, in un opera sensibile e ricca di dettagli che ci ha piacevolmente coinvolto.
Scrollate giù ad attendervi una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro degli artisti qui sul Gorgo, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics