fbpx
GORGO

Guim Tió – “Gris” New Exhibition at Loppis Gallery

Aperta lo scorso 16 Novembre “Gris” rappresenta un passo importante per la Loppis Gallery di Parma che ha l’opportunità di ospitare all’interno dei suoi spazi il lavoro dell’artista spagnolo Guim Tió, per la prima volta nel nostro paese.
L’esperienza pittorica del giovane interprete, centra appieno la personale esigenza dello stesso di ricercare e realizzare un profondo spaccato dell’esistenza umana, sono proprio i volti, con i loro lineamenti, al centro dell’operato dell’artista che si affaccia su lidi profondi e carichi di emozioni. Guim Tió concentra il proprio lavoro su una riproduzione personale dei visi umani, attraverso queste opere così cariche di ironia, umorismo, provocazione ma anche una sottile venatura malinconica, l’interprete realizza la sua multi sfaccettata analisi della nostra condizione. Osservando i lavori la componente maggiormente evocativa sono dapprima gli occhi, intesi come specchio dell’anima, che vengono utilizzati come strumento massimo per esprimere le contrastanti emozioni dell’uomo, come naturale evoluzione, soggiungono poi le lacrime che veicolano i sentimenti più interiori e solcano le guance di questi ritratti. Quello che appare immediato osservando le produzioni dell’artista è una forte sensazione di disagio, le persone raffigurate riescono a restituirci un grande caleidoscopio di sensazioni contrastanti, veniamo così colpiti nel profondo delle nostre paure, delle nostre debolezze, messi a nudo dalle pupille profonde degli occhi ed ancora dalle lacrime delle stesse, fino ai sorrisi malinconici più nostri che loro.
Per questo show la galleria presenta alla propria città una mostra unica, come siamo soliti aspettarci, lo show è appositamente preparato da Guim Tió con progetti su misura per lo stesso spazio espositivo, durante i quindici di giorni di lavoro si è sviluppato un contatto diretto con la gente, con il luogo e la città stessa andando ad influire profondamente nel corpo dello show allestito.
Noi vi lasciamo ad un ampio recap fotografico, dateci un occhiata per vedere da vicino tutto l’ottimo corpo di quest’ultima esibizione, vi ricordiamo infine che la mostra rimarrà in piedi fino al prossimo 10 Gennaio, perciò se vi trovate in zona, l’appuntamento è d’obbligo, ma restate sintonizzati nei prossimi giorni infatti vi mostreremo i lavori in strada realizzati dall’artista, perciò stay tuned.

Gris is the new show that Loppis Gallery presents to the city. It’s a new Solo Exhibition of the Spanish artist Guim Tio that, for the exclusive Italian presentation, decided to propose an artist’s project tailor-made for the exhibition space. In a fortnight, hosted by the gallery, the Spanish artist will prepare a new job being in direct contact with the city and with the gallery itself. It will come up with an artist’s studio in which Guim will create. With this idea, Loppis Gallery want to begin to follow its artists, representing them and presenting them as precious and important elements of its philosophy exhibition.

Tears are marked as colored marks on the face of a beauty reborn to new life. Its a romantic game Gris that leaves no one indifferent. Collects an underlying melancholy from which we are drawn. Picture strong, fascinating faces even in their loneliness obliged. Gris from Guim Tio grabs something within us, drags him up to the finest thought and turns it into focus. Those faces do not pass it as if nothing happened. They say things. Those tears speak. As if there was a light music in the background, everything seems to make sense.

Loppis Gallery
Via Spezia 90
43125 Parma

Thanks to Loppis Gallery for The Pics

Guim Tió – “Gris” New Exhibition at Loppis Gallery

Aperta lo scorso 16 Novembre “Gris” rappresenta un passo importante per la Loppis Gallery di Parma che ha l’opportunità di ospitare all’interno dei suoi spazi il lavoro dell’artista spagnolo Guim Tió, per la prima volta nel nostro paese.
L’esperienza pittorica del giovane interprete, centra appieno la personale esigenza dello stesso di ricercare e realizzare un profondo spaccato dell’esistenza umana, sono proprio i volti, con i loro lineamenti, al centro dell’operato dell’artista che si affaccia su lidi profondi e carichi di emozioni. Guim Tió concentra il proprio lavoro su una riproduzione personale dei visi umani, attraverso queste opere così cariche di ironia, umorismo, provocazione ma anche una sottile venatura malinconica, l’interprete realizza la sua multi sfaccettata analisi della nostra condizione. Osservando i lavori la componente maggiormente evocativa sono dapprima gli occhi, intesi come specchio dell’anima, che vengono utilizzati come strumento massimo per esprimere le contrastanti emozioni dell’uomo, come naturale evoluzione, soggiungono poi le lacrime che veicolano i sentimenti più interiori e solcano le guance di questi ritratti. Quello che appare immediato osservando le produzioni dell’artista è una forte sensazione di disagio, le persone raffigurate riescono a restituirci un grande caleidoscopio di sensazioni contrastanti, veniamo così colpiti nel profondo delle nostre paure, delle nostre debolezze, messi a nudo dalle pupille profonde degli occhi ed ancora dalle lacrime delle stesse, fino ai sorrisi malinconici più nostri che loro.
Per questo show la galleria presenta alla propria città una mostra unica, come siamo soliti aspettarci, lo show è appositamente preparato da Guim Tió con progetti su misura per lo stesso spazio espositivo, durante i quindici di giorni di lavoro si è sviluppato un contatto diretto con la gente, con il luogo e la città stessa andando ad influire profondamente nel corpo dello show allestito.
Noi vi lasciamo ad un ampio recap fotografico, dateci un occhiata per vedere da vicino tutto l’ottimo corpo di quest’ultima esibizione, vi ricordiamo infine che la mostra rimarrà in piedi fino al prossimo 10 Gennaio, perciò se vi trovate in zona, l’appuntamento è d’obbligo, ma restate sintonizzati nei prossimi giorni infatti vi mostreremo i lavori in strada realizzati dall’artista, perciò stay tuned.

Gris is the new show that Loppis Gallery presents to the city. It’s a new Solo Exhibition of the Spanish artist Guim Tio that, for the exclusive Italian presentation, decided to propose an artist’s project tailor-made for the exhibition space. In a fortnight, hosted by the gallery, the Spanish artist will prepare a new job being in direct contact with the city and with the gallery itself. It will come up with an artist’s studio in which Guim will create. With this idea, Loppis Gallery want to begin to follow its artists, representing them and presenting them as precious and important elements of its philosophy exhibition.

Tears are marked as colored marks on the face of a beauty reborn to new life. Its a romantic game Gris that leaves no one indifferent. Collects an underlying melancholy from which we are drawn. Picture strong, fascinating faces even in their loneliness obliged. Gris from Guim Tio grabs something within us, drags him up to the finest thought and turns it into focus. Those faces do not pass it as if nothing happened. They say things. Those tears speak. As if there was a light music in the background, everything seems to make sense.

Loppis Gallery
Via Spezia 90
43125 Parma

Thanks to Loppis Gallery for The Pics