fbpx
GORGO

Graphic Surgery x Tellas x Ciredz – New Mural in Sardinia

Dopo l’eccellente esperienza al MUU Street Art Festival, Tellas e Ciredz si sono spostati in Sardegna dove hanno da poco portato a termine un nuovo intervento combinando questa volta anche il personale immaginario dei Graphic Surgery.
Per questo primo lavoro insieme gli artisti sviluppano tre singoli interventi conditi dalla stessa ed identica, e soprattutto familiare a tutti i partecipanti, matrice cromatica, utilizzando di fatto unicamente la scala di grigi e neri e con l’ausilio del bianco ci mostrano ancora una volta i tratti caratteristici del loro lavoro. I tra interventi si sviluppano così su un binario comune condividendo non solo il carattere visivo, si ha la sensazione di una evoluzione della forma che appare attraverso tre step ben scanditi.
I Graphic Surgery proseguono il personale immaginario geometrico proponendo ancora una volta una dimensione più pura e maggiormente pulita delle loro configurazioni, emerge subito una componente maggiormente tridimensionale con il gioco delle caselle che si susseguono cambiando mano a mano la disposizione dei colori fino all’intermezzo grigio che di fatto scombina la serie. Tellas invece continua sulla sua ricerca sulle forme organiche tornando a concentrare i propri sforzi sulle concentrazioni cromatiche all’interno delle stesse, emerge qui l’intenzione dell’interprete di proseguire lo studio di vari livelli delle sue configurazioni, veniamo quindi ancora una volta in contatto con una grande figura che attraverso una serie di livelli concentrici sviluppa le proprie interiora attraverso un graduale avvicinamento al nero offrendoci una grande sensazione di profondità ed immersione finale. Lavorando ancora una volta su favolosi effetti tridimensionali, nella parte più estrema osserviamo invece l’operato di Ciredz, l’interprete continua la sua personale visione sulle scale e sulle immagini topografiche portate qui attraverso una visione maggiormente più pulita, piuttosto che sulla forma infatti decide di concentrarsi sulla linea che oltre a dare il senso della figura taglia da parte a parte le due sezioni tridimensionali.
In attesa di vedere se questa fruttuosa collaborazione avrà seguito e per scoprire i dettagli dell’intervento vi lasciamo in compagnia della bella serie di scatti, dateci un occhiata siamo certi che non ne rimarrete delusi.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Eva Ligas

Graphic Surgery x Tellas x Ciredz – New Mural in Sardinia

Dopo l’eccellente esperienza al MUU Street Art Festival, Tellas e Ciredz si sono spostati in Sardegna dove hanno da poco portato a termine un nuovo intervento combinando questa volta anche il personale immaginario dei Graphic Surgery.
Per questo primo lavoro insieme gli artisti sviluppano tre singoli interventi conditi dalla stessa ed identica, e soprattutto familiare a tutti i partecipanti, matrice cromatica, utilizzando di fatto unicamente la scala di grigi e neri e con l’ausilio del bianco ci mostrano ancora una volta i tratti caratteristici del loro lavoro. I tra interventi si sviluppano così su un binario comune condividendo non solo il carattere visivo, si ha la sensazione di una evoluzione della forma che appare attraverso tre step ben scanditi.
I Graphic Surgery proseguono il personale immaginario geometrico proponendo ancora una volta una dimensione più pura e maggiormente pulita delle loro configurazioni, emerge subito una componente maggiormente tridimensionale con il gioco delle caselle che si susseguono cambiando mano a mano la disposizione dei colori fino all’intermezzo grigio che di fatto scombina la serie. Tellas invece continua sulla sua ricerca sulle forme organiche tornando a concentrare i propri sforzi sulle concentrazioni cromatiche all’interno delle stesse, emerge qui l’intenzione dell’interprete di proseguire lo studio di vari livelli delle sue configurazioni, veniamo quindi ancora una volta in contatto con una grande figura che attraverso una serie di livelli concentrici sviluppa le proprie interiora attraverso un graduale avvicinamento al nero offrendoci una grande sensazione di profondità ed immersione finale. Lavorando ancora una volta su favolosi effetti tridimensionali, nella parte più estrema osserviamo invece l’operato di Ciredz, l’interprete continua la sua personale visione sulle scale e sulle immagini topografiche portate qui attraverso una visione maggiormente più pulita, piuttosto che sulla forma infatti decide di concentrarsi sulla linea che oltre a dare il senso della figura taglia da parte a parte le due sezioni tridimensionali.
In attesa di vedere se questa fruttuosa collaborazione avrà seguito e per scoprire i dettagli dell’intervento vi lasciamo in compagnia della bella serie di scatti, dateci un occhiata siamo certi che non ne rimarrete delusi.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Eva Ligas