fbpx
GORGO

Vision of Hózhó: Il murale di Gola Hundun per The Painted Desert Project

The Painted Desert Project è un progetto artistico promosso da Chip Thomas aka Jetsonorama all’interno della riserva navajo nel deserto dell’Arizona.

Nel corso degli anni abbiamo seguito con interesse i suoi sviluppi raccontandovi e mostrandovi i lavori realizzati da alcuni degli artisti più importanti a livello internazionale e sottolineando l’efficacia di un progetto che fa dell’interazione con l’ambiente e con la comunità indiana locale il suo principale motore. Alla base del The Painted Desert Project vi è infatti la volontà di sostenere e invogliare il turismo creativo all’interno della riserva, una comunità dove le persone vivono un esistenza tranquilla e dedita alla pastorizia e alla vendita di chincaglierie.

Ultimo in ordine di tempo a partecipare al progetto è il nostro Gola Hundun che ha realizzata una pittura su una vecchia stazione di servizio abbandonata. L’artista prima di iniziare a dipingere ha passato tre giorni nel deserto, per visitare alcuni celebri monumenti e soprattutto per entrare maggiormente in contatto con i nativi cercando di comprenderne meglio la cultura e le tradizioni.

Ispirato da questo processo Gola Hundun ha quindi cercato di combinare due elementi diversi tra loro con l’intento di generare un immagine unitaria. L’artista in questo modo ha voluto intercettare e rappresentare al meglio le proprie sensazioni e gli stati d’animo così come il cuore e la mente della comunità locale Dinè (popolo in lingua navajo).
Il risultato finale combina la Navajo Mountain, testa del loro dio principale e generatore di tutto il loro mondo, e una reinterpretazione dell’ Hózhó attraverso una spirale situata nel mezzo della montagna. Hózhó è il fondamento della religione Navajo, una combinazione dello stato esistente di equilibrio, armonia, pace e completezza e che loro stessi sono soliti chiamare “camminare nella bellezza”.

Photo credit: The Artist

Vision of Hózhó: Il murale di Gola Hundun per The Painted Desert Project

The Painted Desert Project è un progetto artistico promosso da Chip Thomas aka Jetsonorama all’interno della riserva navajo nel deserto dell’Arizona.

Nel corso degli anni abbiamo seguito con interesse i suoi sviluppi raccontandovi e mostrandovi i lavori realizzati da alcuni degli artisti più importanti a livello internazionale e sottolineando l’efficacia di un progetto che fa dell’interazione con l’ambiente e con la comunità indiana locale il suo principale motore. Alla base del The Painted Desert Project vi è infatti la volontà di sostenere e invogliare il turismo creativo all’interno della riserva, una comunità dove le persone vivono un esistenza tranquilla e dedita alla pastorizia e alla vendita di chincaglierie.

Ultimo in ordine di tempo a partecipare al progetto è il nostro Gola Hundun che ha realizzata una pittura su una vecchia stazione di servizio abbandonata. L’artista prima di iniziare a dipingere ha passato tre giorni nel deserto, per visitare alcuni celebri monumenti e soprattutto per entrare maggiormente in contatto con i nativi cercando di comprenderne meglio la cultura e le tradizioni.

Ispirato da questo processo Gola Hundun ha quindi cercato di combinare due elementi diversi tra loro con l’intento di generare un immagine unitaria. L’artista in questo modo ha voluto intercettare e rappresentare al meglio le proprie sensazioni e gli stati d’animo così come il cuore e la mente della comunità locale Dinè (popolo in lingua navajo).
Il risultato finale combina la Navajo Mountain, testa del loro dio principale e generatore di tutto il loro mondo, e una reinterpretazione dell’ Hózhó attraverso una spirale situata nel mezzo della montagna. Hózhó è il fondamento della religione Navajo, una combinazione dello stato esistente di equilibrio, armonia, pace e completezza e che loro stessi sono soliti chiamare “camminare nella bellezza”.

Photo credit: The Artist