Gods in Love – New Mural in Cerignola

Gods in Love Street Art Cerignola San Samuele Fort Apache

La fine di settembre ha visto Gods in Love realizzare un nuovo murale all’interno del quartiere San Samuele di Cerignola in provincia di Foggia.
La zona è soprannominata dalla comunità locale ‘Fort Apache’ per via dell’alto tasso di criminalità che la contraddistingue. Nella realtà dei fatti – ci spiega lo stesso autore – gli abitanti del quartiere sono persone con una vita normale che si confrontano quotidianamente con i problemi legati alla natura stessa della zona. In molti è però presente un forte spirito di redenzione atto a cambiare l’opinione comune del quartiere così come la sua pesante etichetta.
È proprio partendo da queste riflessioni, in occasione della prima edizione di FaRT pensata proprio sviluppare un messaggio di aggregazione all’interno del quartiere, che Gods in Love dipinge la parete esterna di un ex tribunale. Organizzato dall’Associazione AAD, il progetto nasce con l’intento di dare nuova linfa e stimolo all’ex tribunale di Cerignola, un posto ormai quasi abbandonato. L’artista italiano sceglie come simbolo un totem, con l’intento dichiarato di sottolineare quella forte appartenenza al quartiere da parte dei suoi abitanti richiamandone al tempo stesso il soprannome.
Un totem è un’entità naturale o soprannaturale legata ad un forte significato simbolico per una persona o una tribù al quale ci si sente legati per tutta la vita. Il termine deriva da ototeman, parola usata dal popolo dei nativi americani Ojibway.
Ispirato da questi concetti Gods in Love realizza un simbolo nel quale il quartiere in toto può riconoscersi. Il totem realizzato dall’autore Italiano raccoglie la forte identità del quartiere, la sua natura simbolica sottolinea quello spirito di appartenenze che caratterizza la comunità locale. L’opera è però soprattutto il simbolo e metafora di quella legalità, correttezza e volontà di combattere o capire il malessere scaturito dal disagio di vita di un zona in mutamento ma volenterosa di redenzione.

Thanks to The Artist for The Pics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *