GORGO

Geometricbang for Street Alps Festival 2016

Tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione del Street Alps Festival di Pinerolo in Piemonte, ritroviamo con piacere Geometricbang.

Dal titolo “Have A Good Trip”, quest’ultima pittura di Geometricbang ben incarna il particolare spirito pittorico che contraddistingue le produzioni dell’autore italiano. L’evoluzione estetica dell’artista, passa per la forte influenza con il mondo dell’illustrazione, sempre più insistente, che ne caratterizza la totalità delle produzioni. In questo senso l’interprete sviluppa corpi, volti, oggetti e scritte, lavorando attraverso una personale sintesi grafica caratterizzata da tonalità particolarmente accese, con gli elementi che risultano scanditi da grandi e piccole forme tonali. A caratterizzare ciascuna delle figure, un forte senso di spontaneità ed irriverenza.

Avevamo lasciato l’artista a Belluno al lavoro per il Clorofilla Project (Covered), al confronto con la parete di questo sottopasso a Pinerolo, Geometricbang sviluppa un potente intreccio narrativo attraverso una divisione in caselle. All’interno di quest’ultime vediamo svilupparsi scene differenti, con personaggi e soggetti eterogenei caratterizzati da colori vivaci e dal forte impatto visivo.

Ad attendervi dopo il salto, tutti i dettagli dell’intervento, in aggiunta a qualche scatto durante il making of, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista Italiano e sulla rassegna Piemontese.

Geometricbang for Street Alps Festival 2016

Tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione del Street Alps Festival di Pinerolo in Piemonte, ritroviamo con piacere Geometricbang.

Dal titolo “Have A Good Trip”, quest’ultima pittura di Geometricbang ben incarna il particolare spirito pittorico che contraddistingue le produzioni dell’autore italiano. L’evoluzione estetica dell’artista, passa per la forte influenza con il mondo dell’illustrazione, sempre più insistente, che ne caratterizza la totalità delle produzioni. In questo senso l’interprete sviluppa corpi, volti, oggetti e scritte, lavorando attraverso una personale sintesi grafica caratterizzata da tonalità particolarmente accese, con gli elementi che risultano scanditi da grandi e piccole forme tonali. A caratterizzare ciascuna delle figure, un forte senso di spontaneità ed irriverenza.

Avevamo lasciato l’artista a Belluno al lavoro per il Clorofilla Project (Covered), al confronto con la parete di questo sottopasso a Pinerolo, Geometricbang sviluppa un potente intreccio narrativo attraverso una divisione in caselle. All’interno di quest’ultime vediamo svilupparsi scene differenti, con personaggi e soggetti eterogenei caratterizzati da colori vivaci e dal forte impatto visivo.

Ad attendervi dopo il salto, tutti i dettagli dell’intervento, in aggiunta a qualche scatto durante il making of, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista Italiano e sulla rassegna Piemontese.