GORGO

Geometricbang – New Mural in Monza

In occasione dell’apertura di “Agglomerati” all’interno degli spazi del Grauen Studio di Monza, Geometricbang ha da poco terminato di realizzare una nuova pittura sulle mura del sottopasso di Largo Mazzini a Monza.

L’opera fa parte dell’ottimo Recover Project, il progetto portato avanti dalla galleria che, proprio in concomitanza delle mostre organizzate, sta portando in città alcuni dei nomi di spicco della scena italiana.

Le produzioni di Geometricbang si sviluppano attraverso la volontà dell’artista di lasciarsi influenzare dalla spazio di lavoro, dalle sensazioni del momento, per sviluppare un puzzle di elementi, forme e characters differenti. La cifra stilistica dell’artista italiano, attraverso una costante escalation di colori e tonalità differenti, esercita tutto il suo fascino attraverso una personale rielaborazione grafiche di forme differenti in funzione di una estetica influenzata dall’illustrazione.

Dal titolo “Positive Vibration”, quest’ultimo lavoro vede l’artista dipingere una intensa serie di figure differenti. Si tratta di una matassa cromatica all’interno della quale emergono volti e figure surreali.
In attesa di vedere da vicino gli scatti dell’allestimento proposto dai Crisa e Geometricbang per la loro esibizione, vi lasciamo alle immagini di questa intensa produzione, ad attendervi nei prossimi giorni un corposo recap.

Geometricbang – New Mural in Monza

In occasione dell’apertura di “Agglomerati” all’interno degli spazi del Grauen Studio di Monza, Geometricbang ha da poco terminato di realizzare una nuova pittura sulle mura del sottopasso di Largo Mazzini a Monza.

L’opera fa parte dell’ottimo Recover Project, il progetto portato avanti dalla galleria che, proprio in concomitanza delle mostre organizzate, sta portando in città alcuni dei nomi di spicco della scena italiana.

Le produzioni di Geometricbang si sviluppano attraverso la volontà dell’artista di lasciarsi influenzare dalla spazio di lavoro, dalle sensazioni del momento, per sviluppare un puzzle di elementi, forme e characters differenti. La cifra stilistica dell’artista italiano, attraverso una costante escalation di colori e tonalità differenti, esercita tutto il suo fascino attraverso una personale rielaborazione grafiche di forme differenti in funzione di una estetica influenzata dall’illustrazione.

Dal titolo “Positive Vibration”, quest’ultimo lavoro vede l’artista dipingere una intensa serie di figure differenti. Si tratta di una matassa cromatica all’interno della quale emergono volti e figure surreali.
In attesa di vedere da vicino gli scatti dell’allestimento proposto dai Crisa e Geometricbang per la loro esibizione, vi lasciamo alle immagini di questa intensa produzione, ad attendervi nei prossimi giorni un corposo recap.