GORGO

Gaia e Salvo Ligama a Valverde per Emergence Festival

Per il Valverde Art Project curato da Giuseppe Stagnitta di Emergence Festival Gaia e Salvo Ligama hanno realizzato una nuova pittura a Valverde in Sicilia.
Il progetto ha visto i due artisti lavorare sulle pareti della Scuola Statale ‘Allegra’ di Valverde e realizzare un opera che rappresenta un momento di riflessione sull’importanza della tecnologia nella fruizione della cultura e in particolare di quella siciliana dove un uso sano può portare ad una crescita e sviluppo maggiori e significativi.
Al tempo stesso nell’intervento sono presenti alcuni dei simboli legati alla storia del luogo, in particolare Gaia e Salvo Ligama rappresentano la storia del brigante Dionisio, una leggenda profondamente legata alla nascita della cittadina e del Santuario di Maria Santissima di Valverde.

Secondo la leggenda durante il periodo della dominazione araba in Sicilia un viandante di nome Egidio venne assalito da un brigante di nome Dionisio. Una volta depredato il malcapitato Dionisio udì una voce intimargli di fermarsi e questi non solo si fermò ma addirittura si convertì. Successivamente la Vergine apparì tre volte a Dionisio: una prima per organizzare un pellegrinaggio per la costruzione di un santuario dove si narra fu uno stormo di gru ad indicare l’esatta posizione dove la Madonna desiderava fosse costruita la sua chiesa. La seconda per indicare dove prendere l’acqua, mentre con l’ultima avvenne il Prodigio del Pilastro: mentre Dioniso era in preghiera la Madonna apparve e una volta scomparsa lasciò impressa la propria immagine su un pilastro che a tutt’oggi viene venerato.

Gaia e Salvo Ligama a Valverde per Emergence Festival

Per il Valverde Art Project curato da Giuseppe Stagnitta di Emergence Festival Gaia e Salvo Ligama hanno realizzato una nuova pittura a Valverde in Sicilia.
Il progetto ha visto i due artisti lavorare sulle pareti della Scuola Statale ‘Allegra’ di Valverde e realizzare un opera che rappresenta un momento di riflessione sull’importanza della tecnologia nella fruizione della cultura e in particolare di quella siciliana dove un uso sano può portare ad una crescita e sviluppo maggiori e significativi.
Al tempo stesso nell’intervento sono presenti alcuni dei simboli legati alla storia del luogo, in particolare Gaia e Salvo Ligama rappresentano la storia del brigante Dionisio, una leggenda profondamente legata alla nascita della cittadina e del Santuario di Maria Santissima di Valverde.

Secondo la leggenda durante il periodo della dominazione araba in Sicilia un viandante di nome Egidio venne assalito da un brigante di nome Dionisio. Una volta depredato il malcapitato Dionisio udì una voce intimargli di fermarsi e questi non solo si fermò ma addirittura si convertì. Successivamente la Vergine apparì tre volte a Dionisio: una prima per organizzare un pellegrinaggio per la costruzione di un santuario dove si narra fu uno stormo di gru ad indicare l’esatta posizione dove la Madonna desiderava fosse costruita la sua chiesa. La seconda per indicare dove prendere l’acqua, mentre con l’ultima avvenne il Prodigio del Pilastro: mentre Dioniso era in preghiera la Madonna apparve e una volta scomparsa lasciò impressa la propria immagine su un pilastro che a tutt’oggi viene venerato.