GORGO

Gaia – New Mural in Kingston, New York

Nuovo aggiornamento per Gaia, il grande artista Statunitense ha da poco terminato di dipingere questa nuova ed intensa pittura sulla facciata esterna di un grande palazzo a Kingston, New York.

Le produzioni di Gaia rappresentano l’opportunità per una riflessione, l’artista è infatti ben noto per la sua sensibilità nei confronto dello spazio di lavoro dal quale trae spunto per le sue opere. Gli interventi risultano quindi spesso legati ad accadimenti storici, sociali e politici, rivendicando la volontà dell’autore di porre in essere un dialogo costante con chi vive questi spazi.

Quest’ultima pittura, dal titolo “Pronkstilleven”, prende vita sulla facciata esterna dell’ex Hotel Stuyvesant ristrutturato da RUPCO. Il titolo dell’opera è una parola Olandese che significa ‘ornato’ o ‘natura morta’. Gaia sceglie quindi di raffigurare due ritratti, quello di John Vanderlyn, pittore neoclassico americano, e Sojourner Truth, attivista per i diritti delle donne, accompagnano i volti con una serie di elementi ornamentali naturali.

Pics by Andy Milford

Gaia – New Mural in Kingston, New York

Nuovo aggiornamento per Gaia, il grande artista Statunitense ha da poco terminato di dipingere questa nuova ed intensa pittura sulla facciata esterna di un grande palazzo a Kingston, New York.

Le produzioni di Gaia rappresentano l’opportunità per una riflessione, l’artista è infatti ben noto per la sua sensibilità nei confronto dello spazio di lavoro dal quale trae spunto per le sue opere. Gli interventi risultano quindi spesso legati ad accadimenti storici, sociali e politici, rivendicando la volontà dell’autore di porre in essere un dialogo costante con chi vive questi spazi.

Quest’ultima pittura, dal titolo “Pronkstilleven”, prende vita sulla facciata esterna dell’ex Hotel Stuyvesant ristrutturato da RUPCO. Il titolo dell’opera è una parola Olandese che significa ‘ornato’ o ‘natura morta’. Gaia sceglie quindi di raffigurare due ritratti, quello di John Vanderlyn, pittore neoclassico americano, e Sojourner Truth, attivista per i diritti delle donne, accompagnano i volti con una serie di elementi ornamentali naturali.

Pics by Andy Milford