fbpx
GORGO

Freddy Sam – New Mural for Woodstock Cycle Works

Ci spostiamo a Cape Town in Sud Africa qui il grande Freddy Sam ha da poco terminato di dipingere questa nuova e splendida pittura direttamente sulla lunga facciata esterna del Woodstock Cycle Works per un opera liberamente ispirata dagli scatti del fotografo Stan Engelbrecht.
Il nome di Freddy Sam senza dubbio l’apice dell’arte urbana Sudafricana, l’interprete con un solido background alle spalle, ha nel corso del tempo fatto del proprio impegno, del proprio personale dialogo con la sua gente, la prerogativa del suo stesso lavoro andando quindi a proporre opere sempre piuttosto legate al contesto di lavoro, alla dinamiche sociali e culturali del luogo. In questo senso le produzioni dell’interprete si rivolgono alle persone senza distinzione di ceti sociali, laddove la comunità, il tessuto sociale, nell’idea dell’artista deve essere stimolato proprio attraverso un idea di arte partecipata non solo ed unicamente con pareti ma piuttosto anche con attività collaterali quali l’organizzazione di eventi, mostre e condivisioni con la scena anche internazionale. L’esempio calzante, ricorderete, è il bel progetto Acrylic Walls che aveva visto proprio l’interprete chiamare a Cape Town un serie di artisti per una residenza capace di cambiare profondamente l’aspetto della città e culminata con uno splendido group-show.
Quello che emerge è quindi un operato proiettato verso ed in funzione di una crescita e di un condivisione atta a fomentare l’arte nel suo paese ed ad eliminare con forza e tenacia il grigiore e la malinconia cittadina, al contempo la volontà di istaurare un dialogo andando a ricercare simboli e soggetti chiaramente ispirati al proprio paese facendo particolare attenzione al ruolo della natura e più in particolare degli animali.
Per questa sua ultima fatica Freddy Sam come detto va a pescare dal repertorio fotografico di Stan Engelbrecht, ben noto per i suoi lavoro proprio nell’ambiente della due ruote ed in particolare per i suoi ritratti di persone con la bicicletta. Proprio il lavoro congiunto tra i due artisti dà vita ad una serie di scatti che vengono poi ripresi dal pittore andando a lavorare sulle architetture della facciata. Un lavoro certosino e caratterizzato dall’utilizzo di tinte neutre che da una parte regalano un impressione di profondità, dall’altra suggeriscono una sorta di flusso continuo di persone in biciclette andando a impattare con lo spazio attraverso le loro stesse ombre.
Nient’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca serie di scatti con tutti i dettagli del lavoro portato a termine dall’interprete, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Woodstock Cycle Works invited me to paint the exterior of their new workshop/store.
I collaborated with photographer Stan Engelbrecht who is well know for his Bicycle portraits book.
We took some shots outside the new Woodstock Cycle Works looking for the shapes within the formations cyclists make riding together.I then collaged these images with running springboks to reflect on the subtle similarities.

Pics by The Artist

Freddy Sam – New Mural for Woodstock Cycle Works

Ci spostiamo a Cape Town in Sud Africa qui il grande Freddy Sam ha da poco terminato di dipingere questa nuova e splendida pittura direttamente sulla lunga facciata esterna del Woodstock Cycle Works per un opera liberamente ispirata dagli scatti del fotografo Stan Engelbrecht.
Il nome di Freddy Sam senza dubbio l’apice dell’arte urbana Sudafricana, l’interprete con un solido background alle spalle, ha nel corso del tempo fatto del proprio impegno, del proprio personale dialogo con la sua gente, la prerogativa del suo stesso lavoro andando quindi a proporre opere sempre piuttosto legate al contesto di lavoro, alla dinamiche sociali e culturali del luogo. In questo senso le produzioni dell’interprete si rivolgono alle persone senza distinzione di ceti sociali, laddove la comunità, il tessuto sociale, nell’idea dell’artista deve essere stimolato proprio attraverso un idea di arte partecipata non solo ed unicamente con pareti ma piuttosto anche con attività collaterali quali l’organizzazione di eventi, mostre e condivisioni con la scena anche internazionale. L’esempio calzante, ricorderete, è il bel progetto Acrylic Walls che aveva visto proprio l’interprete chiamare a Cape Town un serie di artisti per una residenza capace di cambiare profondamente l’aspetto della città e culminata con uno splendido group-show.
Quello che emerge è quindi un operato proiettato verso ed in funzione di una crescita e di un condivisione atta a fomentare l’arte nel suo paese ed ad eliminare con forza e tenacia il grigiore e la malinconia cittadina, al contempo la volontà di istaurare un dialogo andando a ricercare simboli e soggetti chiaramente ispirati al proprio paese facendo particolare attenzione al ruolo della natura e più in particolare degli animali.
Per questa sua ultima fatica Freddy Sam come detto va a pescare dal repertorio fotografico di Stan Engelbrecht, ben noto per i suoi lavoro proprio nell’ambiente della due ruote ed in particolare per i suoi ritratti di persone con la bicicletta. Proprio il lavoro congiunto tra i due artisti dà vita ad una serie di scatti che vengono poi ripresi dal pittore andando a lavorare sulle architetture della facciata. Un lavoro certosino e caratterizzato dall’utilizzo di tinte neutre che da una parte regalano un impressione di profondità, dall’altra suggeriscono una sorta di flusso continuo di persone in biciclette andando a impattare con lo spazio attraverso le loro stesse ombre.
Nient’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una ricca serie di scatti con tutti i dettagli del lavoro portato a termine dall’interprete, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Woodstock Cycle Works invited me to paint the exterior of their new workshop/store.
I collaborated with photographer Stan Engelbrecht who is well know for his Bicycle portraits book.
We took some shots outside the new Woodstock Cycle Works looking for the shapes within the formations cyclists make riding together.I then collaged these images with running springboks to reflect on the subtle similarities.

Pics by The Artist