fbpx
GORGO

Freddy Sam – “Heart” New Mural in India

Con piacere andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima pittura firmata da Freddy Sam, l’autore Sudafricano ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova ed intesa pittura in occasione dei lavori per il Matheran Green Festival 2015 in India.
È l’opportunità per tornare ad approfondire l’operato di uno degli artisti che maggiormente ci affascina, attraverso una nuova pittura capace di continuare a sviluppare le ultime direzioni pittoriche intraprese dall’autore. Mescolando ampiamente l’operato in studio con l’azione pittorica in strada, negli scorsi mesi Ricky Lee Gordon aka Freddy Sam, è giunto ad una nuova impostazione estetica.
È importante sottolineare come la personale fascinazione a tema naturale, nelle opere dell’interprete si sviluppi attraverso la volontà di porre in essere un dialogo con l’ambiente di lavoro e con la gente che vive questi spazi. La pittura si fa quindi intensa, sfaccettata, profonda nei dettagli tracciati dalle pennellate, legata ad un impostazione figurativa e realistica, ben in grado di rappresentare l’elemento naturale, gli animali e gli esseri umani.
Partendo da questi elementi peculiari, l’autore va poi a suddividere in vere e proprie caselle, ognuna delle quali cela al suo interno una caratterizzazione differente, immagini e visioni, che si fanno però intrecciate, distorte, come differenti imput che impattano con lo spettatore. I paesaggi naturali, i corpi degli animali, i volti e gli sguardi dei soggetti riprodotti, tutti protagonisti della riflessione dell’artista sul rapporto tra uomo e natura.
Il risultato di questo approdo, sintesi e risultato del lavoro presentato nei mesi scorsi per “The nature of our presence”, splendido solo show, è un puzzle composito di elementi differenti figli di un approccio dinamico e stimolante. Le caselle, e le immagini al loro interno, si sovrappongono, si intersecano, rappresentano un analogia sul distacco dell’uomo moderno della natura, sull’esigenza di ritrovare un equilibrio tra questi emisferi. Da qui si sviluppa una pittura analoga, quasi frammentata e distorta ed in grado puntualmente di sorprenderci.
Dal titolo “Earth”, per questa sua ultima fatica Freddy Sam raccoglie appieno dagli stimoli del posto, riproducendo una delle persone che così intensamente lo hanno aiutato nella realizzazione dell’opera, e proseguendo nel portare avanti la personale riflessione sul rapporto tra uomo e natura.
Ad accompagnare le nostre parole una bella serie di scatti con i dettagli e le immagini durante il making of di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo. Enjoy it.

Pics by Megan King via The Artist

Freddy Sam – “Heart” New Mural in India

Con piacere andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima pittura firmata da Freddy Sam, l’autore Sudafricano ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova ed intesa pittura in occasione dei lavori per il Matheran Green Festival 2015 in India.
È l’opportunità per tornare ad approfondire l’operato di uno degli artisti che maggiormente ci affascina, attraverso una nuova pittura capace di continuare a sviluppare le ultime direzioni pittoriche intraprese dall’autore. Mescolando ampiamente l’operato in studio con l’azione pittorica in strada, negli scorsi mesi Ricky Lee Gordon aka Freddy Sam, è giunto ad una nuova impostazione estetica.
È importante sottolineare come la personale fascinazione a tema naturale, nelle opere dell’interprete si sviluppi attraverso la volontà di porre in essere un dialogo con l’ambiente di lavoro e con la gente che vive questi spazi. La pittura si fa quindi intensa, sfaccettata, profonda nei dettagli tracciati dalle pennellate, legata ad un impostazione figurativa e realistica, ben in grado di rappresentare l’elemento naturale, gli animali e gli esseri umani.
Partendo da questi elementi peculiari, l’autore va poi a suddividere in vere e proprie caselle, ognuna delle quali cela al suo interno una caratterizzazione differente, immagini e visioni, che si fanno però intrecciate, distorte, come differenti imput che impattano con lo spettatore. I paesaggi naturali, i corpi degli animali, i volti e gli sguardi dei soggetti riprodotti, tutti protagonisti della riflessione dell’artista sul rapporto tra uomo e natura.
Il risultato di questo approdo, sintesi e risultato del lavoro presentato nei mesi scorsi per “The nature of our presence”, splendido solo show, è un puzzle composito di elementi differenti figli di un approccio dinamico e stimolante. Le caselle, e le immagini al loro interno, si sovrappongono, si intersecano, rappresentano un analogia sul distacco dell’uomo moderno della natura, sull’esigenza di ritrovare un equilibrio tra questi emisferi. Da qui si sviluppa una pittura analoga, quasi frammentata e distorta ed in grado puntualmente di sorprenderci.
Dal titolo “Earth”, per questa sua ultima fatica Freddy Sam raccoglie appieno dagli stimoli del posto, riproducendo una delle persone che così intensamente lo hanno aiutato nella realizzazione dell’opera, e proseguendo nel portare avanti la personale riflessione sul rapporto tra uomo e natura.
Ad accompagnare le nostre parole una bella serie di scatti con i dettagli e le immagini durante il making of di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo. Enjoy it.

Pics by Megan King via The Artist