fbpx
GORGO

Freddy Sam for Everfresh Residency in Melbourne

Ci spostiamo a Melbourne in Australia, qui Freddy Sam ha infatti da poco terminato di realizzare questa nuova pittura, parte dei lavori per la Everfresh Residency, che culmineranno con una nuova esibizione che prosegue i temi trattati nel suo ultimo show.
Si tratta di un ritorno in strada per l’autore Sudafricano direttamente interconnesso con il corpo di lavoro presentato lo scorso Marzo all’interno degli spazi della Wordart Gallery di Cape Town. In questo senso è innegabile come “The nature of our presence” abbia costituito un passo importante nella dinamiche stilistiche e tematiche dell’interprete che, lasciando inalterata la riflessione a carattere naturale, ne ha intensificato gli sforzi pittorici e riflessivi.
Sempre più convinti della bontà delle produzioni firmate da Ricky Lee Gordon, abbiamo sempre sottolineato la volontà dell’artista di dialogare profondamente con lo spazio e l’ambiente circostante. Una pittura la sua, votata quindi al contesto ed alla volontà di interloquire con lo stesso e con la gente che lo vive. Approfondendo, si tratta di una processo atto ad impattare, scuotere e far riflettere chi osserva. Spinta da una forte caratterizzazione pittorica, con ampie e profonde pennellate, con un senso figurativo profondo e catartico, la produzione si rifà al mondo naturale come principale protagonista. L’idea dell’autore è quella di generare delle vere e proprie caselle, all’interno delle quale prendono forma e sostanza immagini differenti, distorte ed amplificate in un riverbero emotivo. Dai volti ai corpi umani, passando per i paesaggi naturali o figure animali, l’artista sottolinea il particolare rapporto che intercorre tra l’uomo e tutta la biosfera.
Come visto nel suo ultimo show, l’idea è quella di proporre un approccio dinamico ed irregolare, le caselle si sovrappongono stimolando differenti percezioni e tematiche. L’abilità dell’interprete è quella di sottolineare le dinamiche di un rapporto logoro, staccato, l’essere umano sempre più distante dalla natura, disinteressato, schivo. Per sviluppare questa analisi Freddy Sam sceglie una struttura pittorica analoga, non uniforme, lavorando sui frammenti, sulle distorsioni dell’uomo all’interno di paesaggi e stimoli a carattere naturale, stimolando le emozioni ed i sentimenti attraverso una scelta tonale delicata, dai toni poetici.
Preceduto da questo intenso intervento in strada, il nuovo corpo di lavoro dal titolo “The abstract and the absolute”, continua ad esplorare il rapporto tra uomo e natura, filtrato attraverso una lente od uno schermo.
In attesa di dare un occhiata approfondita all’allestimento ed alle stampe realizzate in collaborazione con Dangerfork Print Co, vi lasciamo ad alcuni scatti di quest’ultima e splendida fatica, enjoy it.

Everfresh Studios and Dangerfork Print Co are pleased to present an exhibition and print release by current artist in residence Ricky Lee Gordon (Freddy Sam).

Ricky is the first resident in the new Everfresh residency program, whilst here he has created a series of new oil paintings and a street mural following on the theme of his last exhibition; ‘The nature of our presence’
This new body of work; ‘The abstract and the absolute’ explores the relationship between human and nature and how it has become so distant and filtered behind a lens or a screen. This experience becomes a photocopy of another copy distorted and abstracted through reproduction.

In addition during the residency Ricky will create a limited edition hand finished print with Dangerfork Print Co.

Thanks to The Artist for The Pics

Freddy Sam for Everfresh Residency in Melbourne

Ci spostiamo a Melbourne in Australia, qui Freddy Sam ha infatti da poco terminato di realizzare questa nuova pittura, parte dei lavori per la Everfresh Residency, che culmineranno con una nuova esibizione che prosegue i temi trattati nel suo ultimo show.
Si tratta di un ritorno in strada per l’autore Sudafricano direttamente interconnesso con il corpo di lavoro presentato lo scorso Marzo all’interno degli spazi della Wordart Gallery di Cape Town. In questo senso è innegabile come “The nature of our presence” abbia costituito un passo importante nella dinamiche stilistiche e tematiche dell’interprete che, lasciando inalterata la riflessione a carattere naturale, ne ha intensificato gli sforzi pittorici e riflessivi.
Sempre più convinti della bontà delle produzioni firmate da Ricky Lee Gordon, abbiamo sempre sottolineato la volontà dell’artista di dialogare profondamente con lo spazio e l’ambiente circostante. Una pittura la sua, votata quindi al contesto ed alla volontà di interloquire con lo stesso e con la gente che lo vive. Approfondendo, si tratta di una processo atto ad impattare, scuotere e far riflettere chi osserva. Spinta da una forte caratterizzazione pittorica, con ampie e profonde pennellate, con un senso figurativo profondo e catartico, la produzione si rifà al mondo naturale come principale protagonista. L’idea dell’autore è quella di generare delle vere e proprie caselle, all’interno delle quale prendono forma e sostanza immagini differenti, distorte ed amplificate in un riverbero emotivo. Dai volti ai corpi umani, passando per i paesaggi naturali o figure animali, l’artista sottolinea il particolare rapporto che intercorre tra l’uomo e tutta la biosfera.
Come visto nel suo ultimo show, l’idea è quella di proporre un approccio dinamico ed irregolare, le caselle si sovrappongono stimolando differenti percezioni e tematiche. L’abilità dell’interprete è quella di sottolineare le dinamiche di un rapporto logoro, staccato, l’essere umano sempre più distante dalla natura, disinteressato, schivo. Per sviluppare questa analisi Freddy Sam sceglie una struttura pittorica analoga, non uniforme, lavorando sui frammenti, sulle distorsioni dell’uomo all’interno di paesaggi e stimoli a carattere naturale, stimolando le emozioni ed i sentimenti attraverso una scelta tonale delicata, dai toni poetici.
Preceduto da questo intenso intervento in strada, il nuovo corpo di lavoro dal titolo “The abstract and the absolute”, continua ad esplorare il rapporto tra uomo e natura, filtrato attraverso una lente od uno schermo.
In attesa di dare un occhiata approfondita all’allestimento ed alle stampe realizzate in collaborazione con Dangerfork Print Co, vi lasciamo ad alcuni scatti di quest’ultima e splendida fatica, enjoy it.

Everfresh Studios and Dangerfork Print Co are pleased to present an exhibition and print release by current artist in residence Ricky Lee Gordon (Freddy Sam).

Ricky is the first resident in the new Everfresh residency program, whilst here he has created a series of new oil paintings and a street mural following on the theme of his last exhibition; ‘The nature of our presence’
This new body of work; ‘The abstract and the absolute’ explores the relationship between human and nature and how it has become so distant and filtered behind a lens or a screen. This experience becomes a photocopy of another copy distorted and abstracted through reproduction.

In addition during the residency Ricky will create a limited edition hand finished print with Dangerfork Print Co.

Thanks to The Artist for The Pics