fbpx
GORGO

Floating Flags Project in Venice by GRAM Publishing

Curato da GRAM Publishing, il progetto Floating Flags, espone una serie di 21 bandiere d’artista che mettono in luce la condizione attuale della città di Venezia. In un periodo storico in cui l’identità locale sta andando progressivamente a smarrirsi, le rivisitazioni della bandiera diventano simbolo di una nuova forma di resistenza cittadina.
GRAM è un collettivo di self-publishing, una creatura multiforme ed in costante mutazione. È una pianta infestante che si nutre d’arte, in tutte le sue differenti identità e sfaccettature. GRAM è anche un network di creativi, un hub, il cui fine è la discussione della contemporaneità e la valorizzazione delle produzioni d’arte. GRAM sfida la mercificazione odierna pesando i suoi prodotti ironicamente al grammo, ed al contempo cerca di favorire una spunti di riflessione in maniera libera e cosciente.
Il collettivo ha rivolto la propria attenzione ad una necessità cittadina, cercando di evidenziare con un progetto concreto e tangibile i problemi della città: flussi turistici incontrollati, spopolamento degli abitanti autoctoni, vendita sfrenata di immobili, scandalo Mose, corruzione al potere. Venezia è in una situazione di totale decadenza. Essa è in preda al consumismo più sfrenato, ad un cambiamento costante che vede sempre più case date in pasto all’impero di AirBnB, in una cornice di degrado e di scandali politici. Una delle città più belle del mondo sta assomigliando sempre più ad un parco giochi per turisti.
Lavorando come al solito in modo multidisciplinare, GRAM Publishing ha invitato 21 artisti a rielaborare la bandiera di Venezia secondo il proprio stile, approccio e direzione artistica, pur rispettando i temi cardine del progetto.
Floating Flags ha preso vita in concomitanza con l’evento di carnevale Parata Pirata, dove una serie di imbarcazioni allestite con le bandiere ha percorso i canali principali di Venezia sotto gli occhi di centinaia di persone. Le bandiere, tutti esemplari unici, sono state poi fatte scegliere ad alcune persone incontrate per le calli della città, che si sono fatti paladini di una nuova spinta al cambiamento. Questo approccio ha portato alla realizzazione di una serie di ritratti fotografici di 21 Identità Veneziane.
Nello sviluppo del progetto sono stati coinvolti i seguenti artisti: Michele Falcone, Solomostry, Dilen Tigreblu, Infinite, Giorgio Bartocci, Alfano, Alberonero, Gianni Spermi, Camuffolab, Studio Mut, Fabien Pante, Luca Loro di Motta, Alberto Cucco, LOSTINK, Filippo Fontana, Tommywaspe, Nicolò De Biasio, Filippo Fontana, Guerrilla Spam, Chiara Rovescala e VIDALOCAL.

Thanks to GRAM for The Pics
Pics by Tobia De Marco

Floating Flags Project in Venice by GRAM Publishing

Curato da GRAM Publishing, il progetto Floating Flags, espone una serie di 21 bandiere d’artista che mettono in luce la condizione attuale della città di Venezia. In un periodo storico in cui l’identità locale sta andando progressivamente a smarrirsi, le rivisitazioni della bandiera diventano simbolo di una nuova forma di resistenza cittadina.
GRAM è un collettivo di self-publishing, una creatura multiforme ed in costante mutazione. È una pianta infestante che si nutre d’arte, in tutte le sue differenti identità e sfaccettature. GRAM è anche un network di creativi, un hub, il cui fine è la discussione della contemporaneità e la valorizzazione delle produzioni d’arte. GRAM sfida la mercificazione odierna pesando i suoi prodotti ironicamente al grammo, ed al contempo cerca di favorire una spunti di riflessione in maniera libera e cosciente.
Il collettivo ha rivolto la propria attenzione ad una necessità cittadina, cercando di evidenziare con un progetto concreto e tangibile i problemi della città: flussi turistici incontrollati, spopolamento degli abitanti autoctoni, vendita sfrenata di immobili, scandalo Mose, corruzione al potere. Venezia è in una situazione di totale decadenza. Essa è in preda al consumismo più sfrenato, ad un cambiamento costante che vede sempre più case date in pasto all’impero di AirBnB, in una cornice di degrado e di scandali politici. Una delle città più belle del mondo sta assomigliando sempre più ad un parco giochi per turisti.
Lavorando come al solito in modo multidisciplinare, GRAM Publishing ha invitato 21 artisti a rielaborare la bandiera di Venezia secondo il proprio stile, approccio e direzione artistica, pur rispettando i temi cardine del progetto.
Floating Flags ha preso vita in concomitanza con l’evento di carnevale Parata Pirata, dove una serie di imbarcazioni allestite con le bandiere ha percorso i canali principali di Venezia sotto gli occhi di centinaia di persone. Le bandiere, tutti esemplari unici, sono state poi fatte scegliere ad alcune persone incontrate per le calli della città, che si sono fatti paladini di una nuova spinta al cambiamento. Questo approccio ha portato alla realizzazione di una serie di ritratti fotografici di 21 Identità Veneziane.
Nello sviluppo del progetto sono stati coinvolti i seguenti artisti: Michele Falcone, Solomostry, Dilen Tigreblu, Infinite, Giorgio Bartocci, Alfano, Alberonero, Gianni Spermi, Camuffolab, Studio Mut, Fabien Pante, Luca Loro di Motta, Alberto Cucco, LOSTINK, Filippo Fontana, Tommywaspe, Nicolò De Biasio, Filippo Fontana, Guerrilla Spam, Chiara Rovescala e VIDALOCAL.

Thanks to GRAM for The Pics
Pics by Tobia De Marco