fbpx
GORGO

Afterimage: La mostra in realtà aumentata di Felipe Pantone da Kolly Gallery

Per Felipe Pantone lo spazio digitale è reale. La velocità, la tecnologia ed il movimento continuano a rappresentare gli elementi chiave della sua pratica artistica. L’evoluzione digitale, con la sua spinta frenetica, schizofrenica ed effimera rappresentano per l’artista lo spirito dei tempi in cui viviamo oltre che ispirazione per la sua produzione artistica.
Se questi sono i concetti cardine dell’esperienza di Pantone, lo show proposto da Kolly Gallery ben incarna lo spirito della ricerca dell’autore.

Il titolo è una metafora sul concetto di illusione ottica tipico dell’immagine residua, ovvero quell’immagine che continua a manifestarsi nonostante il termine della sua visione originale. La mostra è infatti caratterizzata da una interazione tra realtà fisica e realtà aumentata, con alcuni artwork letteralmente nascosti all’interno del cyberspazio e visibili unicamente attraverso uno smartphone all’interno della galleria.
Ancora una volta Felipe Pantone cerca di rimuovere le barriere della pratica artistica attraverso la tecnologia, stimolando al contempo l’osservatore ad interagire in modo dinamico con il proprio lavoro. In mostra fino al prossimo 6 gennaio 2018.

Kolly Gallery
Seefeldstrasse 56,
8008 Zürich

Pics by The Gallery

Afterimage: La mostra in realtà aumentata di Felipe Pantone da Kolly Gallery

Per Felipe Pantone lo spazio digitale è reale. La velocità, la tecnologia ed il movimento continuano a rappresentare gli elementi chiave della sua pratica artistica. L’evoluzione digitale, con la sua spinta frenetica, schizofrenica ed effimera rappresentano per l’artista lo spirito dei tempi in cui viviamo oltre che ispirazione per la sua produzione artistica.
Se questi sono i concetti cardine dell’esperienza di Pantone, lo show proposto da Kolly Gallery ben incarna lo spirito della ricerca dell’autore.

Il titolo è una metafora sul concetto di illusione ottica tipico dell’immagine residua, ovvero quell’immagine che continua a manifestarsi nonostante il termine della sua visione originale. La mostra è infatti caratterizzata da una interazione tra realtà fisica e realtà aumentata, con alcuni artwork letteralmente nascosti all’interno del cyberspazio e visibili unicamente attraverso uno smartphone all’interno della galleria.
Ancora una volta Felipe Pantone cerca di rimuovere le barriere della pratica artistica attraverso la tecnologia, stimolando al contempo l’osservatore ad interagire in modo dinamico con il proprio lavoro. In mostra fino al prossimo 6 gennaio 2018.

Kolly Gallery
Seefeldstrasse 56,
8008 Zürich

Pics by The Gallery