fbpx
GORGO

Faith47 – New Piece for MURAL Festival 2015

Continua la nostro full immersion all’interno delle meraviglie del Mural Festival di Montreal, per la rassegna Canadese nei giorni scorsi Faith47 ha terminato di dipingere questa nuova ed intensa pittura portando nuovi ed interessanti stimoli pittorici.
Dopo la bella pittura realizzata da JAZ (Covered) ecco un altro nome di spessore della scena internazionale al lavoro per la kermesse canadese. L’opera vede l’artista Sudafricana confrontarsi con l’ennesimo spazio di grandi dimensioni, ma soprattutto sviluppare un percorso pittorico capace di portare in dote nuove e significative variazioni stilistiche.
Uno degli aspetti certamente più interessanti delle produzioni firmate da Faith47, è insito nella capacità dell’autrice di sviluppare un narrazione catartica ed emotiva attraverso una impostazione pittorica poetica ed in grado di confrontarsi con lo spazio, attraverso una ricercata delicatezza espressiva. Il confronto passa quindi attraverso uno stile figurativo, applicato in funzione di una forte realisticità, ma al tempo stesso intriso di sentimenti ed emozioni umane. C’è qualcosa di mistico, di onirico che avvolge le immagini proposte dall’autrice, una cadenza delicata che va a tracciare i corpi e la forma dei soggetti rappresentati. L’interprete si confronta infatti con corpi femminili, ma soprattutto con gli animali, quanto mai in grado di sussurrare sensazioni e percezioni differenti, di esprimere ed imprimere spunti e riflessioni diverse. È quindi inevitabile sottolineare come la stessa artista venga influenzata dagli stimoli e dalla percezioni del luogo di lavoro, dalle particolarità architettoniche, al fine di arrivare a dare forma e sostanza a visioni ed espressioni dal forte senso spirituale. Quasi come figure vacue, che attraversando lo spazio imprimono sulla superfice una delicata patina al loro passaggio, questi soggetti risultano leggeri, metafisici, impattando e stuzzicando costantemente gli stimoli di chi osserva.
Quest’ultima fatica di Faith47, vede l’autrice lavorare anzitutto a confronto con una parete dal forte impatto tonale. La superfice di colore rosso è l’opportunità per un intervento non invasivo, quanto piuttosto in perfetto equilibrio con lo spot. I corpi divengono quindi delicati ed armoniosi, con i due animali che vanno ad emergere dallo spazio. Una scritta, che da il titolo all’opera, accompagna questa nuova visione, per un impatto dal sicuro coefficiente di immersione che riflette sulla forza fisica degli animali.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata! Nei prossimi giorni invece proseguiremo il nostro recap con gli interventi più significativi realizzati durante i giorni del festival. Stay tuned!

Thanks to The Artist for The Pics

Faith47 – New Piece for MURAL Festival 2015

Continua la nostro full immersion all’interno delle meraviglie del Mural Festival di Montreal, per la rassegna Canadese nei giorni scorsi Faith47 ha terminato di dipingere questa nuova ed intensa pittura portando nuovi ed interessanti stimoli pittorici.
Dopo la bella pittura realizzata da JAZ (Covered) ecco un altro nome di spessore della scena internazionale al lavoro per la kermesse canadese. L’opera vede l’artista Sudafricana confrontarsi con l’ennesimo spazio di grandi dimensioni, ma soprattutto sviluppare un percorso pittorico capace di portare in dote nuove e significative variazioni stilistiche.
Uno degli aspetti certamente più interessanti delle produzioni firmate da Faith47, è insito nella capacità dell’autrice di sviluppare un narrazione catartica ed emotiva attraverso una impostazione pittorica poetica ed in grado di confrontarsi con lo spazio, attraverso una ricercata delicatezza espressiva. Il confronto passa quindi attraverso uno stile figurativo, applicato in funzione di una forte realisticità, ma al tempo stesso intriso di sentimenti ed emozioni umane. C’è qualcosa di mistico, di onirico che avvolge le immagini proposte dall’autrice, una cadenza delicata che va a tracciare i corpi e la forma dei soggetti rappresentati. L’interprete si confronta infatti con corpi femminili, ma soprattutto con gli animali, quanto mai in grado di sussurrare sensazioni e percezioni differenti, di esprimere ed imprimere spunti e riflessioni diverse. È quindi inevitabile sottolineare come la stessa artista venga influenzata dagli stimoli e dalla percezioni del luogo di lavoro, dalle particolarità architettoniche, al fine di arrivare a dare forma e sostanza a visioni ed espressioni dal forte senso spirituale. Quasi come figure vacue, che attraversando lo spazio imprimono sulla superfice una delicata patina al loro passaggio, questi soggetti risultano leggeri, metafisici, impattando e stuzzicando costantemente gli stimoli di chi osserva.
Quest’ultima fatica di Faith47, vede l’autrice lavorare anzitutto a confronto con una parete dal forte impatto tonale. La superfice di colore rosso è l’opportunità per un intervento non invasivo, quanto piuttosto in perfetto equilibrio con lo spot. I corpi divengono quindi delicati ed armoniosi, con i due animali che vanno ad emergere dallo spazio. Una scritta, che da il titolo all’opera, accompagna questa nuova visione, per un impatto dal sicuro coefficiente di immersione che riflette sulla forza fisica degli animali.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata! Nei prossimi giorni invece proseguiremo il nostro recap con gli interventi più significativi realizzati durante i giorni del festival. Stay tuned!

Thanks to The Artist for The Pics