fbpx
GORGO

Faith47 – New Murals for Los Muros Hablan Festival

Continuiamo a mostrarvi i lavori fin qui portati a termine per questa nuova edizione dello splendido Los Muros Hablan Festival di Porto Rico, la rassegna di San Juan ci offre l’opportunità di vedere una Faith47 in grandissimo spolvero grazie all’esecuzione di due differenti lavori dall’eccellente risultato finale.
Tra le opere che ci hanno fin qui maggiormente impressionato troviamo i due splendidi interventi realizzati da Faith47, l’artista Sud Africana attraverso il proprio tratto delicato ed al contempo dal forte impatto emotivo riesce perfettamente ad intersecare l’atmosfera dei luoghi di lavori con le opere stesse che risultano così dotate qui di maggiore furore visivo, lo stile che accompagna le produzioni dell’artista emerge qui tutta la sua efficacia, le pennellate intrise di colori chiari, la forte sensibilità del tratto al servizio di un immaginario dal forte significato onirico.
La scelta di avvicinare i propri dipinti a ciò che li circonda, a parer nostro, risulta totalmente vincente, le particolarità del tratto sognante che da sempre accompagnano le creazioni dell’interprete, i dettagli pittorici con le delicate pennellate che danno vita ai corpi delle creature e delle donne tipiche del suo immaginario, la grande forza emotiva con i corpi che letteralmente emergono dalla superficie come risvegliati da un torpore primordiale, vengono qui portati al limite in una centrifuga di candide ed impattanti emozioni visive. Faith47 utilizza il panorama circostante per dare uno scenario ben preciso a questi due nuovi interventi, la sensazione sia in “Marauders” che in “Onirico” l’artista affonda i due dipinti nella particolare conformazione della parete, specialmente nella prima realizzazione, e soprattutto nel panorama visivo che circonda la parete. Il pezzo che ha maggiormente stimolato le nostre corde più sensibili è il secondo realizzato a La Perla su questo vecchio edificio fatiscente proprio di fronte al mare, si ha l’impressione che la figura sia come uno spettro di una vita che fu, il colore è maggiormente intenso, quasi abbagliante, il bianco candido ne delinea i lineamenti, un sogno spezzato raccolto qui ed imprigionato per sempre su una piccola porzione di muro, splendido.

Thanks to The Artist for The Pics

Faith47 – New Murals for Los Muros Hablan Festival

Continuiamo a mostrarvi i lavori fin qui portati a termine per questa nuova edizione dello splendido Los Muros Hablan Festival di Porto Rico, la rassegna di San Juan ci offre l’opportunità di vedere una Faith47 in grandissimo spolvero grazie all’esecuzione di due differenti lavori dall’eccellente risultato finale.
Tra le opere che ci hanno fin qui maggiormente impressionato troviamo i due splendidi interventi realizzati da Faith47, l’artista Sud Africana attraverso il proprio tratto delicato ed al contempo dal forte impatto emotivo riesce perfettamente ad intersecare l’atmosfera dei luoghi di lavori con le opere stesse che risultano così dotate qui di maggiore furore visivo, lo stile che accompagna le produzioni dell’artista emerge qui tutta la sua efficacia, le pennellate intrise di colori chiari, la forte sensibilità del tratto al servizio di un immaginario dal forte significato onirico.
La scelta di avvicinare i propri dipinti a ciò che li circonda, a parer nostro, risulta totalmente vincente, le particolarità del tratto sognante che da sempre accompagnano le creazioni dell’interprete, i dettagli pittorici con le delicate pennellate che danno vita ai corpi delle creature e delle donne tipiche del suo immaginario, la grande forza emotiva con i corpi che letteralmente emergono dalla superficie come risvegliati da un torpore primordiale, vengono qui portati al limite in una centrifuga di candide ed impattanti emozioni visive. Faith47 utilizza il panorama circostante per dare uno scenario ben preciso a questi due nuovi interventi, la sensazione sia in “Marauders” che in “Onirico” l’artista affonda i due dipinti nella particolare conformazione della parete, specialmente nella prima realizzazione, e soprattutto nel panorama visivo che circonda la parete. Il pezzo che ha maggiormente stimolato le nostre corde più sensibili è il secondo realizzato a La Perla su questo vecchio edificio fatiscente proprio di fronte al mare, si ha l’impressione che la figura sia come uno spettro di una vita che fu, il colore è maggiormente intenso, quasi abbagliante, il bianco candido ne delinea i lineamenti, un sogno spezzato raccolto qui ed imprigionato per sempre su una piccola porzione di muro, splendido.

Thanks to The Artist for The Pics