fbpx
GORGO

Faith47 – New Murals for SeaWalls 2015

Proseguiamo con gli aggiornamenti da Cozumel in Messico per il SeaWalls Festival 2015, tra gli ospiti c’è anche Faith47, con l’artista che nei giorni scorsi si è impegnata nel realizzare una nuova ed intensa serie di pitture.
Il progetto portato avanti da PangeaSeed ha nella volontà di porre l’accento e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla salvaguardia delle specie marine e sui problemi legati agli oceani. Portato avanti attraverso differenti discipline e progetti collaterali, abbracciando differenti ambiti, il progetto trova nell’arte a 360^ terreno fertile per portare avanti la sua prerogativa principale. Gli artisti coinvolti per il festival vanno quindi a confrontarsi con gli spazi attraverso un’unica e grande tematica che abbraccia, a tutto tondo, quelli che sono gli elementi, i protagonisti e gli accadimenti, legati agli oceani ed alle specie marine.
Come spesso abbiamo avuto l’opportunità di notare il lavoro di Faith47 spinge verso una rappresentazione caratteristica, attraverso le sue pitture la grande artista con base a Cape Town va a toccare i sentimenti più reconditi spingendosi per ceri versi in direzione di un immaginario che non si nasconde dall’inseguire sentimenti e riflessioni di carattere onirico e mistico. Nel percorso sviluppato dall’interprete è inevitabile cogliere il rapporto intrinseco tra il mondo naturale e tra l’uomo che, attraverso una pittura delicata, emotiva e caratterizzata da tonalità tenui, va a segnare gli spazi raccontando il dialogo tra questi due universi distanti. Assistiamo quindi da un tratto figurativo ma rivolto verso una pittura che viene investita da sensazioni e stati d’animo differenti, una profondità emotiva che va a segnare gli spazio attraverso una notevole espressività dove la figura della donna è spesso il protagonista assoluto delle sue produzioni. Tra corpi di fanciulle che camminano in armonia con gli animali, ci si ritrova in questo modo ad osservare una danza onirica che trascina attraverso le ricche pennellate, le colate di vernice che alimentano e sottolineano i movimenti a ricercare tutti gli spunti e riflessioni che condiscono queste opere, sul nostro personale rapporto con il verde, con gli animali ed infine con noi stessi.
Anche Faith47 si lascia trasportare dal tema cardine della rassegna, portando in dote gli ultimi stimoli di una produzione che, specialmente negli ultimi mesi, ha subito una forte mutazione. Se dal punto di vista dei temi e dei soggetti trattati non c’è alcun dubbio, a stupire è il particolare approccio che vede l’interprete inserirsi nello spazio in modo quanto mai più delicato possibile. L’idea è quella di una interazione con lo spazio, dolce, scandita da tonalità che richiamano i colori della superfice. Emergono presenze, visioni oniriche, figlie proprio del posto, spiriti intangibili posti a guardia di questi ambienti. Splendido.
In attesa di nuovi aggiornamenti dal Festival, tutte le immagini ed i dettagli di quest’ultima serie di pittura ad accompagnare il nostro testo. Enjoy it.

Pics by Rom Levy via San

Faith47 – New Murals for SeaWalls 2015

Proseguiamo con gli aggiornamenti da Cozumel in Messico per il SeaWalls Festival 2015, tra gli ospiti c’è anche Faith47, con l’artista che nei giorni scorsi si è impegnata nel realizzare una nuova ed intensa serie di pitture.
Il progetto portato avanti da PangeaSeed ha nella volontà di porre l’accento e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla salvaguardia delle specie marine e sui problemi legati agli oceani. Portato avanti attraverso differenti discipline e progetti collaterali, abbracciando differenti ambiti, il progetto trova nell’arte a 360^ terreno fertile per portare avanti la sua prerogativa principale. Gli artisti coinvolti per il festival vanno quindi a confrontarsi con gli spazi attraverso un’unica e grande tematica che abbraccia, a tutto tondo, quelli che sono gli elementi, i protagonisti e gli accadimenti, legati agli oceani ed alle specie marine.
Come spesso abbiamo avuto l’opportunità di notare il lavoro di Faith47 spinge verso una rappresentazione caratteristica, attraverso le sue pitture la grande artista con base a Cape Town va a toccare i sentimenti più reconditi spingendosi per ceri versi in direzione di un immaginario che non si nasconde dall’inseguire sentimenti e riflessioni di carattere onirico e mistico. Nel percorso sviluppato dall’interprete è inevitabile cogliere il rapporto intrinseco tra il mondo naturale e tra l’uomo che, attraverso una pittura delicata, emotiva e caratterizzata da tonalità tenui, va a segnare gli spazi raccontando il dialogo tra questi due universi distanti. Assistiamo quindi da un tratto figurativo ma rivolto verso una pittura che viene investita da sensazioni e stati d’animo differenti, una profondità emotiva che va a segnare gli spazio attraverso una notevole espressività dove la figura della donna è spesso il protagonista assoluto delle sue produzioni. Tra corpi di fanciulle che camminano in armonia con gli animali, ci si ritrova in questo modo ad osservare una danza onirica che trascina attraverso le ricche pennellate, le colate di vernice che alimentano e sottolineano i movimenti a ricercare tutti gli spunti e riflessioni che condiscono queste opere, sul nostro personale rapporto con il verde, con gli animali ed infine con noi stessi.
Anche Faith47 si lascia trasportare dal tema cardine della rassegna, portando in dote gli ultimi stimoli di una produzione che, specialmente negli ultimi mesi, ha subito una forte mutazione. Se dal punto di vista dei temi e dei soggetti trattati non c’è alcun dubbio, a stupire è il particolare approccio che vede l’interprete inserirsi nello spazio in modo quanto mai più delicato possibile. L’idea è quella di una interazione con lo spazio, dolce, scandita da tonalità che richiamano i colori della superfice. Emergono presenze, visioni oniriche, figlie proprio del posto, spiriti intangibili posti a guardia di questi ambienti. Splendido.
In attesa di nuovi aggiornamenti dal Festival, tutte le immagini ed i dettagli di quest’ultima serie di pittura ad accompagnare il nostro testo. Enjoy it.

Pics by Rom Levy via San