GORGO

Fabio Petani for Street Alps Festival 2016

Con quest’ultima pittura firmata da Fabio Petani, continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del Street Alps Festival 2016 di Pinerolo.

Dal titolo “Chromium & Laburnum Anagyroides”, quest’ultima pittura vede l’autore Italiano continuare a sviluppare la personale ricerca pittorica caratterizzata dall’intreccio tra elementi naturali e materici.

Il confronto con le produzioni di Fabio Petani passa per la duplice identità della sue produzioni. In questo da una parte troviamo un approccio sintetico, quasi grafico, attraverso il quale l’interprete italiano dà forma e sostanza a piante, fiori ed altri elementi organici. D’altro canto l’artista interseca a questi forme ad elementi maggiormente astratti e geometrici, intrecciando il tutto infine, con le peculiari scritte che rivendicano differenti elementi chimici.

La particolare natura delle pitture dell’interprete, si lega alle peculiarità dell’ambiente di lavoro, spesso luoghi abbandonati, con le sensazioni e gli stati d’animo del momento. La profonda interazione con la superfice, viene di fatto amplificata dalla scelta dei toni e dei colori con cui l’artista sviluppa le sue composizioni.

L’impressione è che Fabio Petani voglia quasi intercettare lo spettro/spirito intrinseco del luogo, legandosi allo spazio amplificandone i contenuti cromatici, inserendo all’interno del contesto una forte presenza naturale, e contrapponendo quest’ultima con elementi chimici differenti di volta in volta.

Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sulla rassegna Piemontese.

Thanks to The Artist for The Pics

Fabio Petani for Street Alps Festival 2016

Con quest’ultima pittura firmata da Fabio Petani, continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del Street Alps Festival 2016 di Pinerolo.

Dal titolo “Chromium & Laburnum Anagyroides”, quest’ultima pittura vede l’autore Italiano continuare a sviluppare la personale ricerca pittorica caratterizzata dall’intreccio tra elementi naturali e materici.

Il confronto con le produzioni di Fabio Petani passa per la duplice identità della sue produzioni. In questo da una parte troviamo un approccio sintetico, quasi grafico, attraverso il quale l’interprete italiano dà forma e sostanza a piante, fiori ed altri elementi organici. D’altro canto l’artista interseca a questi forme ad elementi maggiormente astratti e geometrici, intrecciando il tutto infine, con le peculiari scritte che rivendicano differenti elementi chimici.

La particolare natura delle pitture dell’interprete, si lega alle peculiarità dell’ambiente di lavoro, spesso luoghi abbandonati, con le sensazioni e gli stati d’animo del momento. La profonda interazione con la superfice, viene di fatto amplificata dalla scelta dei toni e dei colori con cui l’artista sviluppa le sue composizioni.

L’impressione è che Fabio Petani voglia quasi intercettare lo spettro/spirito intrinseco del luogo, legandosi allo spazio amplificandone i contenuti cromatici, inserendo all’interno del contesto una forte presenza naturale, e contrapponendo quest’ultima con elementi chimici differenti di volta in volta.

Ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con tutti i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sulla rassegna Piemontese.

Thanks to The Artist for The Pics