GORGO

Etnik – New Mural in Turin

Per un progetto firmato Square23 Gallery, diamo uno sguardo all’ultima pittura dipinta da Etnik nel quartiere di San Salvario a Torino.
Dal titolo “DUEL” in quest’ultimo lavoro Etnik propone una nuova riflessione su uno dei temi a lui più cari: il contrasto tra agglomerato urbano e natura, sintetizzato attraverso la personale ricerca pittorica. La particolare conformazione dello spazio a disposizione, diviso in due distinte superfici, ha permesso all’interprete Italiano di sviluppare un forte opposizione tra le due estremità. Nella parte sinistra l’autore realizza una personale rielaborazione del freddo e puro spazio urbano, di contrasto nella parete destra vediamo gli elementi naturali prendere il sopravvento su quelli architettonici.
L’opera vede Etnik sviluppare una nuova serie di forme e volumi dove la natura e le architetture urbane vengono sintetizzate, decostruite e concentrate in forme in costante e perenne movimento. I volumi proposti dall’interprete suggeriscono un alchimia tra elementi, architetture e forme naturali attraverso un azione repulsiva ed attrattiva che le vede sgretolarsi e ricomporsi all’interno della superfice di lavoro.
Dopo il salto alcune immagini con i dettagli e le fasi del making of di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e tornate a trovarci per scoprire tutti i prossimi spostamenti del grande artista Italiano.

Thanks to The Artist for The Pics

Etnik – New Mural in Turin

Per un progetto firmato Square23 Gallery, diamo uno sguardo all’ultima pittura dipinta da Etnik nel quartiere di San Salvario a Torino.
Dal titolo “DUEL” in quest’ultimo lavoro Etnik propone una nuova riflessione su uno dei temi a lui più cari: il contrasto tra agglomerato urbano e natura, sintetizzato attraverso la personale ricerca pittorica. La particolare conformazione dello spazio a disposizione, diviso in due distinte superfici, ha permesso all’interprete Italiano di sviluppare un forte opposizione tra le due estremità. Nella parte sinistra l’autore realizza una personale rielaborazione del freddo e puro spazio urbano, di contrasto nella parete destra vediamo gli elementi naturali prendere il sopravvento su quelli architettonici.
L’opera vede Etnik sviluppare una nuova serie di forme e volumi dove la natura e le architetture urbane vengono sintetizzate, decostruite e concentrate in forme in costante e perenne movimento. I volumi proposti dall’interprete suggeriscono un alchimia tra elementi, architetture e forme naturali attraverso un azione repulsiva ed attrattiva che le vede sgretolarsi e ricomporsi all’interno della superfice di lavoro.
Dopo il salto alcune immagini con i dettagli e le fasi del making of di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e tornate a trovarci per scoprire tutti i prossimi spostamenti del grande artista Italiano.

Thanks to The Artist for The Pics