fbpx
GORGO

Etnik – New Mural in Battipaglia

Ci spostiamo a Battipaglia per dare uno sguardo approfondito all’ultima pittura firmata Etnik, parte dei lavori per l’ultima edizione dell’Urban Area Street Art Festival.
L’opera è l’opportunità per un nuovo confronto con i temi che accompagnano le produzioni dell’interprete e con il loro particolare sviluppo estetico. La riflessione del grande artista Italiano parte dalla città, dagli spazi urbani, che diventano solo interlocutori, ma veri e propri protagonisti. In questo senso Etnik riflette sul legame che intercorre tra l’essere umano e lo spazio urbano. Per l’interprete l’uomo è prigioniero del cemento, delle architetture da lui stesso create, in quella che diviene una sorta di gabbia, un isolamento spontaneo in totale distacco dalla natura e dalla biosfera.
Lo sviluppo di questi temi avviene attraverso l’intreccio di studi tecnici ed accademici e del radicato background da writer dell’interprete. Il confronto passa quindi attraverso la generazione di forme ed elementi geometrici, compressi ed accelerati, attraverso la generazione di forme e figure complesse e tridimensionali.
In “5 Solidi Platonici”, questo il titolo del lavoro, Etnik spinge qui la sua ricerca verso nuovi temi, approfondendo in particolare come, gli elementi naturali sin dai tempi di Platone, vengano rappresentati in forme geometriche perfette. Etnik realizza quindi una serie di cinque forme complesse, accompagnandone la presenza attraverso lo sviluppo di altrettante figure geometriche, e soprattutto attraverso una scelta cromatica delicata e particolarmente efficace.
Scrollate giù dopo il salto, ad attendervi alcuni momenti del making of di questo bell’intervento fino agli scatti del risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sulla rassegna.

Pics by The Festival

Etnik – New Mural in Battipaglia

Ci spostiamo a Battipaglia per dare uno sguardo approfondito all’ultima pittura firmata Etnik, parte dei lavori per l’ultima edizione dell’Urban Area Street Art Festival.
L’opera è l’opportunità per un nuovo confronto con i temi che accompagnano le produzioni dell’interprete e con il loro particolare sviluppo estetico. La riflessione del grande artista Italiano parte dalla città, dagli spazi urbani, che diventano solo interlocutori, ma veri e propri protagonisti. In questo senso Etnik riflette sul legame che intercorre tra l’essere umano e lo spazio urbano. Per l’interprete l’uomo è prigioniero del cemento, delle architetture da lui stesso create, in quella che diviene una sorta di gabbia, un isolamento spontaneo in totale distacco dalla natura e dalla biosfera.
Lo sviluppo di questi temi avviene attraverso l’intreccio di studi tecnici ed accademici e del radicato background da writer dell’interprete. Il confronto passa quindi attraverso la generazione di forme ed elementi geometrici, compressi ed accelerati, attraverso la generazione di forme e figure complesse e tridimensionali.
In “5 Solidi Platonici”, questo il titolo del lavoro, Etnik spinge qui la sua ricerca verso nuovi temi, approfondendo in particolare come, gli elementi naturali sin dai tempi di Platone, vengano rappresentati in forme geometriche perfette. Etnik realizza quindi una serie di cinque forme complesse, accompagnandone la presenza attraverso lo sviluppo di altrettante figure geometriche, e soprattutto attraverso una scelta cromatica delicata e particolarmente efficace.
Scrollate giù dopo il salto, ad attendervi alcuni momenti del making of di questo bell’intervento fino agli scatti del risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti sul lavoro dell’artista e sulla rassegna.

Pics by The Festival