fbpx
GORGO

Escif – “Random Promenade” New Murals in Panjim, India

La nuova serie di pitture realizzate da Escif durante il suo soggiorno in India, tutte ispirate ad elementi ed immagini presenti in questi luoghi.
Gli ultimi mesi hanno visto Escif al lavoro per le strade di Panjim. L’artista si è confrontato con il tessuto sociale e con gli elementi che caratterizzano questi luoghi, gettando le basi per un forte dialogo con gli spazi e soprattutto con coloro che vivono qui. Alla base di questa esperienza la volontà di ritrovare un approccio più vicino alle persone, qualcosa di certamente molto distante dal ‘sistema dell’arte urbana’, molto più libero e privo di vincoli di sorta.
Dopo “Breaking News“, la serie dove l’autore ha riprodotto alcune bizzarre notizie ed immagini viste nei quotidiani locali, in “Random Promenade” Escif si rifà agli spunti ed agli stimoli esterni ricevuti durante le sue passeggiate per le strade della cittadina Indiana.
In “Graffiti Yoga” l’autore si ispira ai concetti cardine dello Yoga, appresi durante il suo soggiorno. In particolare l’artista rielabora le tecniche per la respirazione dipingendo una grande mano proprio di fronte alla scuola di yoga.
Durante i giorni trascorsi a Panjim Escif nei giorni più caldi era solito mangiare molta anguria. L’interprete in “Watermelon Rain” si diverte ad immaginare una pioggia di angurie. In “Moto Taxi” l’interprete prende spunto da un vecchio dipinto di un artista locale. Deteriorato dalle intemperie, il disegno viene rielaborato dall’artista Spagnolo con alcune aggiunte.
“Bus stop” raccoglie invece un nuova critica dell’artista. Nei paesi ‘ricchi’ le fermate degli autobus sono zeppe di pubblicità di prodotti di lusso e di ideali di bellezza impossibili. La maggior parte dei prodotto pubblicizzati sono realizzati e prodotti nei paesi ‘poveri’, dove la materia prima e la forza lavoro viene di fatto sfruttata. L’idea di Escif è qui di realizzare dipingere anziché il prodotto, la sua materia prima. La fermata si trova infatti davanti al fiume Mandovi, luogo in cui le ostriche possono essere facilmente trovate.
Dopo il salto tutti i dettagli di questa bella infornata di nuovi pezzi, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per scoprire i prossimi spostamenti del grande autore Spagnolo.

Pics by The Artist

Escif – “Random Promenade” New Murals in Panjim, India

La nuova serie di pitture realizzate da Escif durante il suo soggiorno in India, tutte ispirate ad elementi ed immagini presenti in questi luoghi.
Gli ultimi mesi hanno visto Escif al lavoro per le strade di Panjim. L’artista si è confrontato con il tessuto sociale e con gli elementi che caratterizzano questi luoghi, gettando le basi per un forte dialogo con gli spazi e soprattutto con coloro che vivono qui. Alla base di questa esperienza la volontà di ritrovare un approccio più vicino alle persone, qualcosa di certamente molto distante dal ‘sistema dell’arte urbana’, molto più libero e privo di vincoli di sorta.
Dopo “Breaking News“, la serie dove l’autore ha riprodotto alcune bizzarre notizie ed immagini viste nei quotidiani locali, in “Random Promenade” Escif si rifà agli spunti ed agli stimoli esterni ricevuti durante le sue passeggiate per le strade della cittadina Indiana.
In “Graffiti Yoga” l’autore si ispira ai concetti cardine dello Yoga, appresi durante il suo soggiorno. In particolare l’artista rielabora le tecniche per la respirazione dipingendo una grande mano proprio di fronte alla scuola di yoga.
Durante i giorni trascorsi a Panjim Escif nei giorni più caldi era solito mangiare molta anguria. L’interprete in “Watermelon Rain” si diverte ad immaginare una pioggia di angurie. In “Moto Taxi” l’interprete prende spunto da un vecchio dipinto di un artista locale. Deteriorato dalle intemperie, il disegno viene rielaborato dall’artista Spagnolo con alcune aggiunte.
“Bus stop” raccoglie invece un nuova critica dell’artista. Nei paesi ‘ricchi’ le fermate degli autobus sono zeppe di pubblicità di prodotti di lusso e di ideali di bellezza impossibili. La maggior parte dei prodotto pubblicizzati sono realizzati e prodotti nei paesi ‘poveri’, dove la materia prima e la forza lavoro viene di fatto sfruttata. L’idea di Escif è qui di realizzare dipingere anziché il prodotto, la sua materia prima. La fermata si trova infatti davanti al fiume Mandovi, luogo in cui le ostriche possono essere facilmente trovate.
Dopo il salto tutti i dettagli di questa bella infornata di nuovi pezzi, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per scoprire i prossimi spostamenti del grande autore Spagnolo.

Pics by The Artist