fbpx
GORGO

Escif – “Eclipse” New Mural in Valencia

Con un nuovo ed esuberante aggiornamento, torniamo a parlarvi di Escif, il grande artista Spagnolo ha infatti da poco terminato un nuovo intervento dei suoi ancora una volta per le strade della sua Valencia in Spagna, tornando a colpire sul tema economico.
Non è la prima volta che Escif va ad utilizzare il simbolo della moneta unica per sviluppare i propri temi, probabilmente ricorderete uno dei lavori simbolo dell’artista con uno dei suoi iconici personaggi, intento a disegnare un euro, frame by frame veniva infine travolto dallo stesso – qui potete darci un occhiata – ecco quest’ultima pittura dell’interprete è probabilmente a distanza di quattro una sorte di chiusura del cerchio del proprio lavoro. La differente chiave di lettura del precedente lavoro, caratterizzato dall’esigenza di esprimere anzitutto una critica al sistema arte sempre più oppresso dai soldi con l’artista schiacciato da una gigantesca moneta dallo stesso realizzata, è stata una delle scintille per la successiva e martellante critica sociale ed economica che l’interprete ha portato avanti in questi ultimi anni e di cui quest’ultima produzione è l’inevitabile spartiacque. La situazione economica mondiale, la crisi finanziaria ha colpito il ceto più basso, lasciando quasi inalterate le ricchezze di chi conduceva una vita agiata, Escif si è sempre schierato contro una povertà non solo economica ma anche mentale, andando ad indagare sulle piaghe più profonde dell’animo umano, toccando picchi di veleno e lasciandosi come sempre andare a riflessioni meno impegnate e più divertenti, il particolare rapporto con il dramma economico è però sempre stato parte importante all’interno del percorso dell’artista, uno dei temi centrali dell’esperienza visiva dello Spagnolo che non hai smesso, attraverso immagini, gli iconici soggetti le sfumature tematiche, di portare avanti una personale riflessione mostrandoci continuamente i simboli del disagio e con essi in un certo senso svegliare le coscienze, dare uno scossa, un risveglio dal torpore per una pozione precisa e non fraintendibile.
Con questa sua ultima fatica Escif, dopo averci bombardato attraverso le immagini del suo ricchissimo e variegato immaginario, mette i titoli di coda sull’Euro, dopo anni dalla sua entrata in vigore il crescente malcontento popolare, la difficile situazione economica, sociale e politica dell’Europa, ne ha decretato la totale sconfitta, un eclissi lenta ed inesorabile con la quale l’interprete va proprio a tracciarne il declino. “Eclipse” appunto è quindi il grido definitivo e finale del malcontento, di ciò che ci è stato quasi imposto senza che realmente ne capissimo le dinamiche e le problematiche, la moneta unica ha fallito e l’interprete ce lo sbatte in faccia, senza giri di parole come al solito impostando un alfabeto visivo chiaro, senza filtri e dall’inevitabile impatto riflessivo. Vediamo così una grande moneta da 1 Euro lentamente eclissarsi come la luna fino quasi a scomparire, scappa il sorriso è vero perché siamo coscienti del significato profondo del lavoro portato a termine ma allo stesso tempo ci rendiamo conto con amarezza della totale disfatta e di cosa ha ci ha lasciato e ci sta dando tutt’ora questa situazione, ed il sorriso si trasforma in smorfia.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti da parte dell’artista, vi lasciamo alle immagini in calce con i dettagli di questa sua ultima pittura, il consiglio è quello di prendersi cinque minuti per un riflessione e per comprendere appieno tutto il messaggio di quest’ultima produzione dell’artista.

Pics by The Artist

Escif – “Eclipse” New Mural in Valencia

Con un nuovo ed esuberante aggiornamento, torniamo a parlarvi di Escif, il grande artista Spagnolo ha infatti da poco terminato un nuovo intervento dei suoi ancora una volta per le strade della sua Valencia in Spagna, tornando a colpire sul tema economico.
Non è la prima volta che Escif va ad utilizzare il simbolo della moneta unica per sviluppare i propri temi, probabilmente ricorderete uno dei lavori simbolo dell’artista con uno dei suoi iconici personaggi, intento a disegnare un euro, frame by frame veniva infine travolto dallo stesso – qui potete darci un occhiata – ecco quest’ultima pittura dell’interprete è probabilmente a distanza di quattro una sorte di chiusura del cerchio del proprio lavoro. La differente chiave di lettura del precedente lavoro, caratterizzato dall’esigenza di esprimere anzitutto una critica al sistema arte sempre più oppresso dai soldi con l’artista schiacciato da una gigantesca moneta dallo stesso realizzata, è stata una delle scintille per la successiva e martellante critica sociale ed economica che l’interprete ha portato avanti in questi ultimi anni e di cui quest’ultima produzione è l’inevitabile spartiacque. La situazione economica mondiale, la crisi finanziaria ha colpito il ceto più basso, lasciando quasi inalterate le ricchezze di chi conduceva una vita agiata, Escif si è sempre schierato contro una povertà non solo economica ma anche mentale, andando ad indagare sulle piaghe più profonde dell’animo umano, toccando picchi di veleno e lasciandosi come sempre andare a riflessioni meno impegnate e più divertenti, il particolare rapporto con il dramma economico è però sempre stato parte importante all’interno del percorso dell’artista, uno dei temi centrali dell’esperienza visiva dello Spagnolo che non hai smesso, attraverso immagini, gli iconici soggetti le sfumature tematiche, di portare avanti una personale riflessione mostrandoci continuamente i simboli del disagio e con essi in un certo senso svegliare le coscienze, dare uno scossa, un risveglio dal torpore per una pozione precisa e non fraintendibile.
Con questa sua ultima fatica Escif, dopo averci bombardato attraverso le immagini del suo ricchissimo e variegato immaginario, mette i titoli di coda sull’Euro, dopo anni dalla sua entrata in vigore il crescente malcontento popolare, la difficile situazione economica, sociale e politica dell’Europa, ne ha decretato la totale sconfitta, un eclissi lenta ed inesorabile con la quale l’interprete va proprio a tracciarne il declino. “Eclipse” appunto è quindi il grido definitivo e finale del malcontento, di ciò che ci è stato quasi imposto senza che realmente ne capissimo le dinamiche e le problematiche, la moneta unica ha fallito e l’interprete ce lo sbatte in faccia, senza giri di parole come al solito impostando un alfabeto visivo chiaro, senza filtri e dall’inevitabile impatto riflessivo. Vediamo così una grande moneta da 1 Euro lentamente eclissarsi come la luna fino quasi a scomparire, scappa il sorriso è vero perché siamo coscienti del significato profondo del lavoro portato a termine ma allo stesso tempo ci rendiamo conto con amarezza della totale disfatta e di cosa ha ci ha lasciato e ci sta dando tutt’ora questa situazione, ed il sorriso si trasforma in smorfia.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti da parte dell’artista, vi lasciamo alle immagini in calce con i dettagli di questa sua ultima pittura, il consiglio è quello di prendersi cinque minuti per un riflessione e per comprendere appieno tutto il messaggio di quest’ultima produzione dell’artista.

Pics by The Artist