fbpx
GORGO

Ericailcane x Tellas x Crisa – New Mural in Cagliari

Ci sono combinazioni che scuotano le interiora, causano brividi e lasciano di stucco, basiti di fronte allo spettacolo messo in scena, Ericailcane approda in Sardegna e non perde l’occasione per lavorare in compagnia di altri due big come Tellas e Crisa, i tre insieme elaborano il primo di una serie di fruttuose ed eccellenti combo.
La location scelta è Cagliari, su questa bella facciata ogni singolo artista fà sfoggio del proprio personale stile, Ericailcane presenta un gigantesco pesce, con tanto di braccia, che fluttua letteralmente in aria tenendo in mano una enorme forma di cemento, all’interno si muovono i dettagli proposti da Tellas e Crisa, il primo continua il proprio personale filo diretto con la natura e con le sue varie incarnazioni che qui invadono letteralmente la configurazione proposta, all’interno della figura stessa vediamo spuntare qua e là le reminiscenze di un paesaggio urbano, case, antenne, scale, e porzioni di strada, i marchi di Crisa che tentano invano di riappropriarsi del proprio spazio ormai perduto in favore della natura, della forza del verde, dei rampicanti e delle foglie ovunque ed in movimento, bellissimo.
Scrollate giù nella galleria sottostante trovate una stupenda serie di scatti per approfondire i dettagli di questa bella combinazione ma restate sintonizzati i lavori infatti non sono finiti e nei prossimi giorni ve ne daremo conto.

Pics by Eva Ligas

Ericailcane x Tellas x Crisa – New Mural in Cagliari

Ci sono combinazioni che scuotano le interiora, causano brividi e lasciano di stucco, basiti di fronte allo spettacolo messo in scena, Ericailcane approda in Sardegna e non perde l’occasione per lavorare in compagnia di altri due big come Tellas e Crisa, i tre insieme elaborano il primo di una serie di fruttuose ed eccellenti combo.
La location scelta è Cagliari, su questa bella facciata ogni singolo artista fà sfoggio del proprio personale stile, Ericailcane presenta un gigantesco pesce, con tanto di braccia, che fluttua letteralmente in aria tenendo in mano una enorme forma di cemento, all’interno si muovono i dettagli proposti da Tellas e Crisa, il primo continua il proprio personale filo diretto con la natura e con le sue varie incarnazioni che qui invadono letteralmente la configurazione proposta, all’interno della figura stessa vediamo spuntare qua e là le reminiscenze di un paesaggio urbano, case, antenne, scale, e porzioni di strada, i marchi di Crisa che tentano invano di riappropriarsi del proprio spazio ormai perduto in favore della natura, della forza del verde, dei rampicanti e delle foglie ovunque ed in movimento, bellissimo.
Scrollate giù nella galleria sottostante trovate una stupenda serie di scatti per approfondire i dettagli di questa bella combinazione ma restate sintonizzati i lavori infatti non sono finiti e nei prossimi giorni ve ne daremo conto.

Pics by Eva Ligas