GORGO

Eltono – “Amalgama” at Galería SLOWTRACK Cañizares (Recap)

Con piacere andiamo finalmente a scoprire le meraviglie “Amalgama” ultima fatica del grande Eltono aperta lo scorso 27 Marzo all’interno degli spazi della Galería SLOWTRACK Cañizares di Madrid in Spagna, uno show caratteristico incentrato sull’influenza dei fattori esterni sul processo creativo.

Dopo più di tre anni trascorsi in Cina, ed a distanza dalla precedente esibizione datata 2006, Eltono torna quindi finalmente nel proprio paese d’adozione per una mostra personale che vuole mettere il punto sulle ultime sperimentazioni dell’interprete. Come visto più volte l’operato dell’artista si sviluppa attraverso percorsi ed approcci differenti, accomunati dalla volontà di portare a compimento un dialogo tipicamente di matrice astratta, si tratta di forme, elementi e figure colorate attraverso le quali il grande interprete si interroga sulla superficie, sulla prospettiva e sullo spot selezionato, trasformandone completamente l’inquadratura visiva ed alimentando da e con esso un profondo dialogo. Si tratta di configurazioni caratterizzati da una linea comune che, attraverso colori e tinte differenti, va formare simboli e forme differenti, quasi come se si trattasse di una sorta di alfabeto, composto e ricomposto al fine di eliminarne completamente la chiave di lettura fino a divenire illeggibile ed altamente criptico. Il senso di questi lavori rivela quindi tutta la volontà dell’interprete di portare a compimento la propria ricerca sul tratto, ma anche l’esigenza di trovare una lettura personale, propria e con essa sviluppare una dialogo con la superfice, il panorama e ciò che lo circonda, sentendo e facendosi influenzare dal personale stato d’animo, dalle sensazione e dalle emotività del momento.

Per questo suo nuovo ritorno in Europa, Eltono va a presentare un corpo di lavoro insolito e variegato, da una vastissimo range di materiale fotografico, che rivela tutta le sequenze del proprio operato, passando per gli interessanti lavori su carta. L’intera selezione di opere, attraverso i risultati degli esperimenti condotti negli ultimi anni, è incentrata sulla ricerca dell’interprete sui fattori esterni che vanno inevitabilmente ad influire ed ostacolare il processo creativo, non esiste quindi un controllo totale da parte dell’artista che viene influenzato dalle differenti possibilità di sviluppo di un opera, dall’ambiente circostante, ed ancora dalla città e dai suoi rumori e movimenti, tutto ciò diviene quindi parte integrante del processo e di conseguenza va a determinare il risultato finale in modo imprevedibile.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di immagini con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dal grande artista, il consiglio è quello di darci un occhiata e per gli amici Spagnoli e chi si trovasse in zona, ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 26 di Maggio per andare a darci un occhiata, noi ve lo consigliamo caldamente.

Galería SLOWTRACK Cañizares
Calle Cañizares 12,
28012 Madrid

More than three years have passed since Eltono left Spain to move to China. After the incredible experience lived in China, the French artist returns to his country of adoption for a solo show: Amalgama. The gallery SLOWTRACK Cañizares is defined as a meeting place opened to rigorous and bold proposals in all areas of creation, and undoubtedly the work of our partner has exceeded all expectations. Said by the artist, this exhibition is the result of a big research that he has been working on during the last years, where the process is full of external and random elements and that is what makes it become as important as the final result. His project Promenades explains all this process. The exhibition can be seen until May 26.

Pics by V15 and Antonio Lobo Mena

Eltono – “Amalgama” at Galería SLOWTRACK Cañizares (Recap)

Con piacere andiamo finalmente a scoprire le meraviglie “Amalgama” ultima fatica del grande Eltono aperta lo scorso 27 Marzo all’interno degli spazi della Galería SLOWTRACK Cañizares di Madrid in Spagna, uno show caratteristico incentrato sull’influenza dei fattori esterni sul processo creativo.

Dopo più di tre anni trascorsi in Cina, ed a distanza dalla precedente esibizione datata 2006, Eltono torna quindi finalmente nel proprio paese d’adozione per una mostra personale che vuole mettere il punto sulle ultime sperimentazioni dell’interprete. Come visto più volte l’operato dell’artista si sviluppa attraverso percorsi ed approcci differenti, accomunati dalla volontà di portare a compimento un dialogo tipicamente di matrice astratta, si tratta di forme, elementi e figure colorate attraverso le quali il grande interprete si interroga sulla superficie, sulla prospettiva e sullo spot selezionato, trasformandone completamente l’inquadratura visiva ed alimentando da e con esso un profondo dialogo. Si tratta di configurazioni caratterizzati da una linea comune che, attraverso colori e tinte differenti, va formare simboli e forme differenti, quasi come se si trattasse di una sorta di alfabeto, composto e ricomposto al fine di eliminarne completamente la chiave di lettura fino a divenire illeggibile ed altamente criptico. Il senso di questi lavori rivela quindi tutta la volontà dell’interprete di portare a compimento la propria ricerca sul tratto, ma anche l’esigenza di trovare una lettura personale, propria e con essa sviluppare una dialogo con la superfice, il panorama e ciò che lo circonda, sentendo e facendosi influenzare dal personale stato d’animo, dalle sensazione e dalle emotività del momento.

Per questo suo nuovo ritorno in Europa, Eltono va a presentare un corpo di lavoro insolito e variegato, da una vastissimo range di materiale fotografico, che rivela tutta le sequenze del proprio operato, passando per gli interessanti lavori su carta. L’intera selezione di opere, attraverso i risultati degli esperimenti condotti negli ultimi anni, è incentrata sulla ricerca dell’interprete sui fattori esterni che vanno inevitabilmente ad influire ed ostacolare il processo creativo, non esiste quindi un controllo totale da parte dell’artista che viene influenzato dalle differenti possibilità di sviluppo di un opera, dall’ambiente circostante, ed ancora dalla città e dai suoi rumori e movimenti, tutto ciò diviene quindi parte integrante del processo e di conseguenza va a determinare il risultato finale in modo imprevedibile.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di immagini con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dal grande artista, il consiglio è quello di darci un occhiata e per gli amici Spagnoli e chi si trovasse in zona, ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 26 di Maggio per andare a darci un occhiata, noi ve lo consigliamo caldamente.

Galería SLOWTRACK Cañizares
Calle Cañizares 12,
28012 Madrid

More than three years have passed since Eltono left Spain to move to China. After the incredible experience lived in China, the French artist returns to his country of adoption for a solo show: Amalgama. The gallery SLOWTRACK Cañizares is defined as a meeting place opened to rigorous and bold proposals in all areas of creation, and undoubtedly the work of our partner has exceeded all expectations. Said by the artist, this exhibition is the result of a big research that he has been working on during the last years, where the process is full of external and random elements and that is what makes it become as important as the final result. His project Promenades explains all this process. The exhibition can be seen until May 26.

Pics by V15 and Antonio Lobo Mena