fbpx
GORGO

Elian – New Mural in Milano

Andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima meraviglia realizzata da Elian a Milano, un grande lavoro dipinto in occasione del Salone del Mobile.
L’opera, curata da Alice Cosmai e Question Mark, prende vita sull’intera struttura di questa vecchia fabbrica sui navigli milanesi. Ancora una volta Elian propone un intervento profondamente connesso con le peculiarità architettoniche del luogo di lavoro, dimostrando nuovamente la personale sensibilità per gli spazi urbani e la forte simbiosi tra il proprio operato e gli stessi.
Dal titolo “Transversal Movement”, l’intervento è anzitutto caratterizzato dalla volontà di lasciare non dipinte le finestre e soprattutto, sviluppare una forte sensazione di movimento che accompagna ciascuna delle figure astratte proposte. L’idea è quella di plasmare e trasformare attivamente la superficie. Per far ciò Elian sceglie di lavorare in particolare alle estremità della struttura, lasciando quindi lo spazio centrale (quasi) vuoto e generando di conseguenza, una sorta di tensione. Le stesse finestre simulano una sorta di griglia che viene letteralmente interrotta dal movimento costante delle figure dirette ed incisive, tipiche dell’immaginario dell’autore. Infine la scelta dei colori che ha visto ancora una volta l’artista sviluppare l’opera attraverso il consueto range cromatico.
Riviviamo assieme tutte le fasi del making of di questa grande opera, attraverso la ricca serie di scatti in calce al nostro testo. Mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Final pics by The Artist and Lab C3, Working in progress pics by Lorenzo Giglio

Elian – New Mural in Milano

Andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima meraviglia realizzata da Elian a Milano, un grande lavoro dipinto in occasione del Salone del Mobile.
L’opera, curata da Alice Cosmai e Question Mark, prende vita sull’intera struttura di questa vecchia fabbrica sui navigli milanesi. Ancora una volta Elian propone un intervento profondamente connesso con le peculiarità architettoniche del luogo di lavoro, dimostrando nuovamente la personale sensibilità per gli spazi urbani e la forte simbiosi tra il proprio operato e gli stessi.
Dal titolo “Transversal Movement”, l’intervento è anzitutto caratterizzato dalla volontà di lasciare non dipinte le finestre e soprattutto, sviluppare una forte sensazione di movimento che accompagna ciascuna delle figure astratte proposte. L’idea è quella di plasmare e trasformare attivamente la superficie. Per far ciò Elian sceglie di lavorare in particolare alle estremità della struttura, lasciando quindi lo spazio centrale (quasi) vuoto e generando di conseguenza, una sorta di tensione. Le stesse finestre simulano una sorta di griglia che viene letteralmente interrotta dal movimento costante delle figure dirette ed incisive, tipiche dell’immaginario dell’autore. Infine la scelta dei colori che ha visto ancora una volta l’artista sviluppare l’opera attraverso il consueto range cromatico.
Riviviamo assieme tutte le fasi del making of di questa grande opera, attraverso la ricca serie di scatti in calce al nostro testo. Mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Final pics by The Artist and Lab C3, Working in progress pics by Lorenzo Giglio