fbpx
GORGO

Elian for The Crystal Ship in Oostende

Tra gli ospiti dell’ottimo Crystal Ship Festival di Oostende in Belgio c’è Elian, l’autore Argentino ha da poco terminato questa nuova ed intensa pittura.
Curato da Bjorn Van Poucke il progetto vede alcuni dei nomi di spicco della scena internazionale al lavoro per le strade della cittadina Belga.
In questa nuova opera Elian prosegue nel portare avanti i personali studi sulla prospettiva, intrecciando quindi la particolare sensibilità per lo spazio di lavoro ed in particolare per le superfici dove le sue produzioni prendono vita. In particolare l’Argentino produce qui un intervento anamorfico, visibile quindi unicamente da uno specifico punto, ed andando a cambiare completamente la percezione di questo grande edificio.
Lavorando su entrambi le pareti del palazzo, Elian realizza un opera con lo specifico intento di stimolare nello spettatore, la volontà di ricercare un dialogo intimo con lo spazio urbano attraverso l’osservazione.
La composizione, intitolata “Exercise Of Anamorphosis #2”, è scandita dal consueto e tipico range cromatico delle produzioni dell’autore, ed è caratterizzata dalla generazione di forme geometriche definite, un cerchio, un quadrato ed un triangolo. L’idea è quella di facilitare il ritrovamento del punto esatto di osservazione, controvertendo la spinta irregolare delle figure tipiche dell’interprete.
Tutti i dettagli di quest’ultima fatica di Elian, attraverso la ricca serie di scatti dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, nei prossimi giorni infatti continueremo a seguire da vicino le produzioni realizzate per la rassegna.

Thanks to The Artist for The Pics

Elian for The Crystal Ship in Oostende

Tra gli ospiti dell’ottimo Crystal Ship Festival di Oostende in Belgio c’è Elian, l’autore Argentino ha da poco terminato questa nuova ed intensa pittura.
Curato da Bjorn Van Poucke il progetto vede alcuni dei nomi di spicco della scena internazionale al lavoro per le strade della cittadina Belga.
In questa nuova opera Elian prosegue nel portare avanti i personali studi sulla prospettiva, intrecciando quindi la particolare sensibilità per lo spazio di lavoro ed in particolare per le superfici dove le sue produzioni prendono vita. In particolare l’Argentino produce qui un intervento anamorfico, visibile quindi unicamente da uno specifico punto, ed andando a cambiare completamente la percezione di questo grande edificio.
Lavorando su entrambi le pareti del palazzo, Elian realizza un opera con lo specifico intento di stimolare nello spettatore, la volontà di ricercare un dialogo intimo con lo spazio urbano attraverso l’osservazione.
La composizione, intitolata “Exercise Of Anamorphosis #2”, è scandita dal consueto e tipico range cromatico delle produzioni dell’autore, ed è caratterizzata dalla generazione di forme geometriche definite, un cerchio, un quadrato ed un triangolo. L’idea è quella di facilitare il ritrovamento del punto esatto di osservazione, controvertendo la spinta irregolare delle figure tipiche dell’interprete.
Tutti i dettagli di quest’ultima fatica di Elian, attraverso la ricca serie di scatti dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, nei prossimi giorni infatti continueremo a seguire da vicino le produzioni realizzate per la rassegna.

Thanks to The Artist for The Pics