fbpx
GORGO

Elian for PUBLIC 2015 in Perth

Prosegue il nostro viaggio tra le meraviglie della nuova edizione del FORM Public Art Project, tra i grandi ospiti ritroviamo Elian, l’artista Argentino ha nei giorni scorsi terminato di realizzare questa nuova pittura ancora un volta profondamente connessa con lo spazio di lavoro.
Dopo l’eccellente intervento realizzato da Phlegm (Covered) torniamo quindi a Perth in Australia, epicentro dell’arte urbana in questi giorni in virtù dei grandi nomi che si stanno susseguendo sulle pareti della cittadina. È l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di uno degli artisti che maggiormente apprezziamo, attraverso un nuovo intervento che vede l’interprete, ancora una volta sviluppare una pittura in funzione delle particolarità architettoniche della superficie di lavoro.
Avevamo lasciato Elian nella sua Córdoba in Argentina, alle prese con un lunghissimo intervento (Covered), ora, con a disposizione una superfice più ridotta, l’autore porta va a realizzare un nuovo lavoro lasciando inalterate le basi stilistiche e concettuali delle proprie produzioni. Il valore del percorso in strada dell’interprete, sta tutto nella capacità dello stesso di non rimanere ancora ad un unico approccio metodico, quanto piuttosto cercare e trovare soluzioni visive differenti, rendendo quindi le opere in costante mutazione nonostante una comune attrattiva visiva. Elemento peculiare delle opere proposte dall’interprete è anzitutto la particolare scala tonale. In questo senso, utilizzando una specifica soluzione cromatica, l’artista sviluppa un corpo astratto profondamente connesso con quelle che sono le differenti alterazioni e peculiarità della superfice, del panorama circostante, connettendosi infine con le personali sensazioni del momento. Contrastando od assecondando la struttura delle pareti, vediamo come gli elementi proposti si muovano nello spazio attraverso una forte intimità ciclica, un movimento alimentato dalla senso gestuale, dall’intrecciarsi delle forme, l’intersecarsi delle figure che sovrapponendosi generano alterazioni tonali. Emerge una nuova e cosciente dimensione percettiva dello spazio, in un totale senso di equilibrio ed armonia tra pittura, architettura ed ambiente.
Quest’ultima fatica di Elian, dal titolo ” Repeating Shapes “, ben incarna lo spirito stilistico delle produzioni dell’autore Argentino. Ancora una volta l’intervento è incentrato sull’esigenza di legarsi alla forma, allo spazio ed alle peculiarità della parete. L’architettura viene evidenziata attraverso sovrapposizioni di livelli differenti, tra forme comuni gestuali poste in direzioni differente in grado di sottolineare l’importanza dell’orientamento percettivo dello spazio stesso.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sulla rassegna, e sulla seconda parete, in fase di realizzazione in questi giorni, realizzata dall’interprete, vi lasciamo ad alcuni scatti di questa prima fatica, dateci un occhiata!

Thanks to The Artist for The Pics

Elian for PUBLIC 2015 in Perth

Prosegue il nostro viaggio tra le meraviglie della nuova edizione del FORM Public Art Project, tra i grandi ospiti ritroviamo Elian, l’artista Argentino ha nei giorni scorsi terminato di realizzare questa nuova pittura ancora un volta profondamente connessa con lo spazio di lavoro.
Dopo l’eccellente intervento realizzato da Phlegm (Covered) torniamo quindi a Perth in Australia, epicentro dell’arte urbana in questi giorni in virtù dei grandi nomi che si stanno susseguendo sulle pareti della cittadina. È l’occasione per tornare ad approfondire il lavoro di uno degli artisti che maggiormente apprezziamo, attraverso un nuovo intervento che vede l’interprete, ancora una volta sviluppare una pittura in funzione delle particolarità architettoniche della superficie di lavoro.
Avevamo lasciato Elian nella sua Córdoba in Argentina, alle prese con un lunghissimo intervento (Covered), ora, con a disposizione una superfice più ridotta, l’autore porta va a realizzare un nuovo lavoro lasciando inalterate le basi stilistiche e concettuali delle proprie produzioni. Il valore del percorso in strada dell’interprete, sta tutto nella capacità dello stesso di non rimanere ancora ad un unico approccio metodico, quanto piuttosto cercare e trovare soluzioni visive differenti, rendendo quindi le opere in costante mutazione nonostante una comune attrattiva visiva. Elemento peculiare delle opere proposte dall’interprete è anzitutto la particolare scala tonale. In questo senso, utilizzando una specifica soluzione cromatica, l’artista sviluppa un corpo astratto profondamente connesso con quelle che sono le differenti alterazioni e peculiarità della superfice, del panorama circostante, connettendosi infine con le personali sensazioni del momento. Contrastando od assecondando la struttura delle pareti, vediamo come gli elementi proposti si muovano nello spazio attraverso una forte intimità ciclica, un movimento alimentato dalla senso gestuale, dall’intrecciarsi delle forme, l’intersecarsi delle figure che sovrapponendosi generano alterazioni tonali. Emerge una nuova e cosciente dimensione percettiva dello spazio, in un totale senso di equilibrio ed armonia tra pittura, architettura ed ambiente.
Quest’ultima fatica di Elian, dal titolo ” Repeating Shapes “, ben incarna lo spirito stilistico delle produzioni dell’autore Argentino. Ancora una volta l’intervento è incentrato sull’esigenza di legarsi alla forma, allo spazio ed alle peculiarità della parete. L’architettura viene evidenziata attraverso sovrapposizioni di livelli differenti, tra forme comuni gestuali poste in direzioni differente in grado di sottolineare l’importanza dell’orientamento percettivo dello spazio stesso.
In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sulla rassegna, e sulla seconda parete, in fase di realizzazione in questi giorni, realizzata dall’interprete, vi lasciamo ad alcuni scatti di questa prima fatica, dateci un occhiata!

Thanks to The Artist for The Pics