fbpx
GORGO

Elian for Mural Social Club Festival

Proseguono i lavoro per l’ottimo Mural Social Club Project di Kiev in Ucraina, tra gli ospiti anche Elian che nei giorni scorsi ha terminato questa bella pittura.
Dal titolo “Slight Presence of Transparency”, quest’ultima pittura prosegue nel portare avanti la peculiare ricerca dell’artista, attraverso una nuova composizione, capace di cambiare completamente la percezione finale della struttura architettonica. Come visto infatti diverse volte, Elian, attraverso le composizioni cromatiche, imbastisce un profondo legame con la superficie di lavoro e le sue peculiarità. Spesso a confronto con strutture ed architetture particolari, per quest’ultima fatica, a differenza dei precedenti interventi, Elian sceglie di non utilizzare effetti di trasparenza, ma unicamente gli iconici colori primari, con l’aggiunta del grigio.
L’intento finale dell’opera è quello di far riflettere sull’importanza degli spazi vuoti all’interno di una composizione. Come visto la ricerca dell’artista si sviluppa attraverso un forte impeto tonale, all’interno di elementi e figure sovrapposte. Qui invece l’opera appare satura e ricca di stimoli cromatici, priva di intersezioni bianche, e con tutte le forme sviluppate completamente in modo spontaneo e trasversale rispetto alla superficie di lavoro.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del talento Argentino, e sul progetto Ucraino, vi invitiamo a dare uno sguardo alle immagini in calce al nostro testo, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

Elian for Mural Social Club Festival

Proseguono i lavoro per l’ottimo Mural Social Club Project di Kiev in Ucraina, tra gli ospiti anche Elian che nei giorni scorsi ha terminato questa bella pittura.
Dal titolo “Slight Presence of Transparency”, quest’ultima pittura prosegue nel portare avanti la peculiare ricerca dell’artista, attraverso una nuova composizione, capace di cambiare completamente la percezione finale della struttura architettonica. Come visto infatti diverse volte, Elian, attraverso le composizioni cromatiche, imbastisce un profondo legame con la superficie di lavoro e le sue peculiarità. Spesso a confronto con strutture ed architetture particolari, per quest’ultima fatica, a differenza dei precedenti interventi, Elian sceglie di non utilizzare effetti di trasparenza, ma unicamente gli iconici colori primari, con l’aggiunta del grigio.
L’intento finale dell’opera è quello di far riflettere sull’importanza degli spazi vuoti all’interno di una composizione. Come visto la ricerca dell’artista si sviluppa attraverso un forte impeto tonale, all’interno di elementi e figure sovrapposte. Qui invece l’opera appare satura e ricca di stimoli cromatici, priva di intersezioni bianche, e con tutte le forme sviluppate completamente in modo spontaneo e trasversale rispetto alla superficie di lavoro.
In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del talento Argentino, e sul progetto Ucraino, vi invitiamo a dare uno sguardo alle immagini in calce al nostro testo, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics