fbpx
GORGO

Elian – New Anamorphic Mural in Saint Gervais, France

Nei giorni scorsi Elian ha trasformato completamente la superfice interna di questo grande parcheggio a Saint Gervais les Bains in Francia.
Curato da Hugues Chevallier e Zoer, il 2km3 Contemporary Art Platform ha visto confrontarsi con i grandi spazi questo grande parcheggio sotterraneo, oltre al grande artista Argentino, Roid, Velvet, Swiz, Sobekcis, Sten & Lex, SatOne, Etienne de Fleurieu, Jaw DMV e Felipe Pantone. Elian sceglie un approccio totalizzante e presentando un intervento dal titolo “Using Painting for Sculptural Purposes”.
Come il titolo dell’opera suggerisce, l’artista riflette sulla possibilità della pittura di essere utilizzata come strumento di creazione di uno spazio fisico, esattamente come accade con la scultura. Caratteristica principale di quest’ultima è infatti la capacità di porsi in relazione con il suo ambiente ed al tempo stesso modificarlo.
La grande pittura realizzata dall’interprete Argentino è quindi basata sull’utilizzo di colori primari, elemento imprescindibile dell’esperienza visiva dell’autore, ma al tempo stesso entra in relazione in modo approfondito con tutte quelle peculiarità architettoniche dell’ambiente di lavoro. Ogni elemento adotta qui una nuova funzione affinché lo spazio possa diventare una enorme scultura. Non solo le pareti quindi, ma l’intera superfice a disposizione è stato utilizzata da Elian per generare una nuova percezione fisica, con l’intento finale di far letteralmente ‘respirare’ l’opera d’arte in modo inaspettato e coinvolgente.
Per apprezzare la meglio quest’ultima fatica dell’artista vi lasciamo ad una ricca serie di scatti ed al video dell’intervento. Presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics
Video by German Rigol

Elian – New Anamorphic Mural in Saint Gervais, France

Nei giorni scorsi Elian ha trasformato completamente la superfice interna di questo grande parcheggio a Saint Gervais les Bains in Francia.
Curato da Hugues Chevallier e Zoer, il 2km3 Contemporary Art Platform ha visto confrontarsi con i grandi spazi questo grande parcheggio sotterraneo, oltre al grande artista Argentino, Roid, Velvet, Swiz, Sobekcis, Sten & Lex, SatOne, Etienne de Fleurieu, Jaw DMV e Felipe Pantone. Elian sceglie un approccio totalizzante e presentando un intervento dal titolo “Using Painting for Sculptural Purposes”.
Come il titolo dell’opera suggerisce, l’artista riflette sulla possibilità della pittura di essere utilizzata come strumento di creazione di uno spazio fisico, esattamente come accade con la scultura. Caratteristica principale di quest’ultima è infatti la capacità di porsi in relazione con il suo ambiente ed al tempo stesso modificarlo.
La grande pittura realizzata dall’interprete Argentino è quindi basata sull’utilizzo di colori primari, elemento imprescindibile dell’esperienza visiva dell’autore, ma al tempo stesso entra in relazione in modo approfondito con tutte quelle peculiarità architettoniche dell’ambiente di lavoro. Ogni elemento adotta qui una nuova funzione affinché lo spazio possa diventare una enorme scultura. Non solo le pareti quindi, ma l’intera superfice a disposizione è stato utilizzata da Elian per generare una nuova percezione fisica, con l’intento finale di far letteralmente ‘respirare’ l’opera d’arte in modo inaspettato e coinvolgente.
Per apprezzare la meglio quest’ultima fatica dell’artista vi lasciamo ad una ricca serie di scatti ed al video dell’intervento. Presto nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics
Video by German Rigol