GORGO

Ekta x Ollio – New Mural in Göteborg

Ci spostiamo a Göteborg, nei giorni scorsi il bel duo formato da Ekta ed Ollio ha terminato di realizzare questa nuova ed intensa pittura, andando nuovamente a far intersecare i rispettivi approcci stilistici in una lunga e catartica sequenza astratta.
Quest’ultima grande opere è l’opportunità per tornare ad approfondire i lavoro di entrambi gli interpreti. Non nuovi a collaborazioni, Ekta ed Ollio vanno quindi nuovamente a miscelare le rispettive ricerche sviluppando una pittura solida e cadenzata da impulsi astratti, dalla purezza del gesto, dalla collisione di forme organiche e non, ricche di dettagli capaci di stimolare una lettura percettiva e soggettiva in chi osserva. C’è una sensazione di forte movimento osservando i lavori a quattro mani dei due autori, al tempo stesso gli elementi proposti restituiscono gli impulsi legati alla fascinazione per l’equilibrio tra forme differenti.
Raccogliendo appieno dalle rispettive ricerche, si rinnova quindi il sodalizio tra i due interpreti Svedesi. Commissionato dal Comune di Göteborg, l’intervento ha visto i due autori confrontarsi con una lunghissima superfice ed innescare all’interno della stessa sette differenti lavori in quello che diviene quindi un percorso esplorativo tra forme ed elementi grafici eterogenei. Ad alimentare anzitutto l’intero lavoro, troviamo una cadenza cromatica in continua evoluzione. L’assetto cromatico scelto dagli artisti si sviluppa quindi attraverso una concreta alternanza dove il blu, il bianco, il nero, il verde, il giallo ed infine il grigio, vanno di volta in volta a dare forma e sostanza agli elementi proposti. Quest’ultimi vengono tratteggiati attraverso un impulso altamente criptico, essenziali nella loro forma e soprattutto spontanei per il modo e per l’intreccio che vanno a generare durante il loro processo di sviluppo sulla superfice di lavoro. Le figure proposte strizzano l’occhio a forme conosciute, come parti del corpo umano ad esempio, in un intreccio in cui riscontriamo pochissime outlines, cadenzate con la bomboletta, elementi più sporchi a contrasto con figure piatte, così come forme più incisive vanno ad intersecarsi ad altre maggiormente sinuose. L’impressione è quella di una pittura che strizza l’occhio alle ultime sperimentazioni con il collage, che specialmente nel lavoro di Ekta, stanno rappresentando uno stimolo importante. Le figure proposte risultano quindi irregolari, in un processo visivo che ancora una volta ha nell’equilibrio intrinseco tra gli elementi agglomerati uno degli aspetti percettivi più significativi. Splendido.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricchissima serie di scatto con tutti I dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics

Ekta x Ollio – New Mural in Göteborg

Ci spostiamo a Göteborg, nei giorni scorsi il bel duo formato da Ekta ed Ollio ha terminato di realizzare questa nuova ed intensa pittura, andando nuovamente a far intersecare i rispettivi approcci stilistici in una lunga e catartica sequenza astratta.
Quest’ultima grande opere è l’opportunità per tornare ad approfondire i lavoro di entrambi gli interpreti. Non nuovi a collaborazioni, Ekta ed Ollio vanno quindi nuovamente a miscelare le rispettive ricerche sviluppando una pittura solida e cadenzata da impulsi astratti, dalla purezza del gesto, dalla collisione di forme organiche e non, ricche di dettagli capaci di stimolare una lettura percettiva e soggettiva in chi osserva. C’è una sensazione di forte movimento osservando i lavori a quattro mani dei due autori, al tempo stesso gli elementi proposti restituiscono gli impulsi legati alla fascinazione per l’equilibrio tra forme differenti.
Raccogliendo appieno dalle rispettive ricerche, si rinnova quindi il sodalizio tra i due interpreti Svedesi. Commissionato dal Comune di Göteborg, l’intervento ha visto i due autori confrontarsi con una lunghissima superfice ed innescare all’interno della stessa sette differenti lavori in quello che diviene quindi un percorso esplorativo tra forme ed elementi grafici eterogenei. Ad alimentare anzitutto l’intero lavoro, troviamo una cadenza cromatica in continua evoluzione. L’assetto cromatico scelto dagli artisti si sviluppa quindi attraverso una concreta alternanza dove il blu, il bianco, il nero, il verde, il giallo ed infine il grigio, vanno di volta in volta a dare forma e sostanza agli elementi proposti. Quest’ultimi vengono tratteggiati attraverso un impulso altamente criptico, essenziali nella loro forma e soprattutto spontanei per il modo e per l’intreccio che vanno a generare durante il loro processo di sviluppo sulla superfice di lavoro. Le figure proposte strizzano l’occhio a forme conosciute, come parti del corpo umano ad esempio, in un intreccio in cui riscontriamo pochissime outlines, cadenzate con la bomboletta, elementi più sporchi a contrasto con figure piatte, così come forme più incisive vanno ad intersecarsi ad altre maggiormente sinuose. L’impressione è quella di una pittura che strizza l’occhio alle ultime sperimentazioni con il collage, che specialmente nel lavoro di Ekta, stanno rappresentando uno stimolo importante. Le figure proposte risultano quindi irregolari, in un processo visivo che ancora una volta ha nell’equilibrio intrinseco tra gli elementi agglomerati uno degli aspetti percettivi più significativi. Splendido.
Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricchissima serie di scatto con tutti I dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics