fbpx
GORGO

Ekta – A Series of Murals in Göteborg

Continua il bel periodo per Ekta, il grande autore Svedese nei giorni scorsi ha terminato di realizzare una nuova serie di interventi per le strade della sua Göteborg portando in dote nuove ed interessanti dinamiche stilistiche.
Dopo la splendida opera realizzata in compagni di Ollio giusto qualche giorno fa (Covered), Ekta torna al lavoro in strada andando a dipingere una bella ed intensa serie di nuovi lavori catalizzati da un uso più intensivo del colore, ma non solo.
Uno degli aspetti che sta maggiormente caratterizzando le produzioni firmate da Ekta, è la volontà dell’artista di sviluppare un moto pittorico maggiormente spontaneo. Abbattere quindi la routine del processo, in favore di un impulso più diretto e viscerale. Questa cambio sostanziale inevitabilmente influisce sull’aspetto delle opere, sia per la controparte in studio sia per quelle in strada, che divengono più instabili, più ‘sporche’, scandite da continui e differenti cambi, sia nell’aspetto degli elementi proposti, sia nella stilistica che ne traccia la forma.
Raccogliendo gli impulsi stilistici personali, da questa nuova infornata di interventi, appare chiaro come Ekta abbia voluto sviluppare un corpo di lavoro maggiormente legato ad un pratica vicina ai graffiti. Al tempo stesso, l’autore ci spiega come ciascuno degli elaborati proposti, sia legato ad uno spirito di improvvisazione totale. Continuando quindi il personale approccio spontaneo, l’interprete va in controtendenza rispetto a quanto siamo soliti aspettarci. Abituati a vedere l’artista a sviluppare i propri interventi in funzione di una idea, con questa nuova serie lo stesso si concentra maggiormente su un impulso di getto, rapido e veloce. Senza allontanarsi dal muro durante il processo, quindi senza osservare la totalità dell’opera ed apportare le conseguenti modifiche, l’autore si concentra sui dettagli, sulle forme proposte, cercando quindi di porre maggiore attenzione su ciò che può osservare da vicino.
Il risultato finale sono una serie di interventi scanditi da uso massiccio di sovrapposizioni di forme differenti, textures, colorazioni grezze, e forme instabili. Il puzzle proposti qui dallo Svedese, divengono più instabili, meno equilibrati, in costante mutazione, rendendo quindi chiara la volontà dell’autore di ‘buttare fuori’, le percezioni e gli stati d’animo del momento. Impressionante.
In attesa di scoprire eventuali prosegui di questa nuovo piglio visivo, ad accompagnare il nostro testo, una bella e ricca serie di scatti. Dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, ma restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete.

Thanks to The Artist for The Pics

Ekta – A Series of Murals in Göteborg

Continua il bel periodo per Ekta, il grande autore Svedese nei giorni scorsi ha terminato di realizzare una nuova serie di interventi per le strade della sua Göteborg portando in dote nuove ed interessanti dinamiche stilistiche.
Dopo la splendida opera realizzata in compagni di Ollio giusto qualche giorno fa (Covered), Ekta torna al lavoro in strada andando a dipingere una bella ed intensa serie di nuovi lavori catalizzati da un uso più intensivo del colore, ma non solo.
Uno degli aspetti che sta maggiormente caratterizzando le produzioni firmate da Ekta, è la volontà dell’artista di sviluppare un moto pittorico maggiormente spontaneo. Abbattere quindi la routine del processo, in favore di un impulso più diretto e viscerale. Questa cambio sostanziale inevitabilmente influisce sull’aspetto delle opere, sia per la controparte in studio sia per quelle in strada, che divengono più instabili, più ‘sporche’, scandite da continui e differenti cambi, sia nell’aspetto degli elementi proposti, sia nella stilistica che ne traccia la forma.
Raccogliendo gli impulsi stilistici personali, da questa nuova infornata di interventi, appare chiaro come Ekta abbia voluto sviluppare un corpo di lavoro maggiormente legato ad un pratica vicina ai graffiti. Al tempo stesso, l’autore ci spiega come ciascuno degli elaborati proposti, sia legato ad uno spirito di improvvisazione totale. Continuando quindi il personale approccio spontaneo, l’interprete va in controtendenza rispetto a quanto siamo soliti aspettarci. Abituati a vedere l’artista a sviluppare i propri interventi in funzione di una idea, con questa nuova serie lo stesso si concentra maggiormente su un impulso di getto, rapido e veloce. Senza allontanarsi dal muro durante il processo, quindi senza osservare la totalità dell’opera ed apportare le conseguenti modifiche, l’autore si concentra sui dettagli, sulle forme proposte, cercando quindi di porre maggiore attenzione su ciò che può osservare da vicino.
Il risultato finale sono una serie di interventi scanditi da uso massiccio di sovrapposizioni di forme differenti, textures, colorazioni grezze, e forme instabili. Il puzzle proposti qui dallo Svedese, divengono più instabili, meno equilibrati, in costante mutazione, rendendo quindi chiara la volontà dell’autore di ‘buttare fuori’, le percezioni e gli stati d’animo del momento. Impressionante.
In attesa di scoprire eventuali prosegui di questa nuovo piglio visivo, ad accompagnare il nostro testo, una bella e ricca serie di scatti. Dateci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, ma restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete.

Thanks to The Artist for The Pics