fbpx
GORGO

Ed Bats “Bauza Island” at Parlour Projects (Recap)

Uno sguardo a “Bauza Island”, nuova mostra firmata da Ed Bats e recentemente presentata presso il Parlour Projects di Hastings in Nuova Zelanda.
Lo show è l’occasione per approfondire nuovamente il lavoro dell’interprete Sudafricano con base proprio in Nuova Zelanda. Ed Bats porta avanti una pittura figlia di una personale astrazione della forma, dove le sensazioni personali e gli stimoli del momento, influenzano profondamente l’aspetto delle sue produzioni.
Al lavoro con la pittura, il collage e la scultura, l’interprete utilizza questi medium differenti per esplorare e variare le proprie composizioni. Si tratta di una ricerca altamente sperimentale ed introspettiva, una pratica pittorica basata sul concetto di reinterpretazione della forma, attraverso una pittura essenziale, minimalista e pulita.
La cifra stilistica dell’autore risulta di conseguenza fortemente legata ad un idea spontaneo, con le forme che risultano connesse al gesto, criptiche nel loro aspetto finale. L’interprete traccia figure ed elementi differenti, coprendone lo sviluppo e lavorando attraverso giochi di pieni e vuoti, negativo e positivo.
In “Bauza Island” Ed Bats presenta un allestimento caratterizzato da lavori di grandezza differente a cui lo stesso autore si riferisce come pezzi di un puzzle molto più grande.
Dopo il salto uno sguardo all’allestimento ed alle opere presentate dall’artista, mettetevi comodi e scrollate giù. Se vi trovate in zona c’è tempo fino al prossimo 18 di Febbraio per andare a darci un occhiata di persona.

Parlour Projects
306 Eastbourne St East Hastings 4122
Hawke’s Bay, New Zealand

Pics by Heather Liddell

Ed Bats “Bauza Island” at Parlour Projects (Recap)

Uno sguardo a “Bauza Island”, nuova mostra firmata da Ed Bats e recentemente presentata presso il Parlour Projects di Hastings in Nuova Zelanda.
Lo show è l’occasione per approfondire nuovamente il lavoro dell’interprete Sudafricano con base proprio in Nuova Zelanda. Ed Bats porta avanti una pittura figlia di una personale astrazione della forma, dove le sensazioni personali e gli stimoli del momento, influenzano profondamente l’aspetto delle sue produzioni.
Al lavoro con la pittura, il collage e la scultura, l’interprete utilizza questi medium differenti per esplorare e variare le proprie composizioni. Si tratta di una ricerca altamente sperimentale ed introspettiva, una pratica pittorica basata sul concetto di reinterpretazione della forma, attraverso una pittura essenziale, minimalista e pulita.
La cifra stilistica dell’autore risulta di conseguenza fortemente legata ad un idea spontaneo, con le forme che risultano connesse al gesto, criptiche nel loro aspetto finale. L’interprete traccia figure ed elementi differenti, coprendone lo sviluppo e lavorando attraverso giochi di pieni e vuoti, negativo e positivo.
In “Bauza Island” Ed Bats presenta un allestimento caratterizzato da lavori di grandezza differente a cui lo stesso autore si riferisce come pezzi di un puzzle molto più grande.
Dopo il salto uno sguardo all’allestimento ed alle opere presentate dall’artista, mettetevi comodi e scrollate giù. Se vi trovate in zona c’è tempo fino al prossimo 18 di Febbraio per andare a darci un occhiata di persona.

Parlour Projects
306 Eastbourne St East Hastings 4122
Hawke’s Bay, New Zealand

Pics by Heather Liddell