fbpx
GORGO

Duncan Passmore – New Murals in an Abandoned Building

Continuiamo con interesse a seguire gli sviluppi del lavoro di Duncan Passmore, l’interprete ha infatti da poco terminato una nuova infornata di lavori all’interno di un vecchio edificio ancora una volta caratterizzati dal consueto approccio viscerale.
Abbiamo sempre posto un certo accento sul valore produttivo di quegli artisti che si affidano ad un approccio maggiormente emotivo, viscerale che riescono a cogliere gli aspetti e le sensibilità proprie del momento riuscendo ad incanalare nel proprio operato una forte componente emozionale, Duncan Passmore rientra senza dubbio in questa ricca flotta, laddove attraverso un impronta tipicamente astratta e soprattutto alla scelta di lavorare quasi esclusivamente all’interno di zone inesplorate, su pareti bucate ed ammuffite, è riuscito a portare avanti un personale approccio visivo caratterizzato da una profonda caratterizzazione cromatica, dalla scelta di esaltare e legare le proprie opere a ciò che le stesse hanno intorno e soprattutto da una approccio pittorico rapido, immediato ed intrinsecamente legato con le sensazioni del momento. L’interprete raccoglie quindi l’eredità del proprio stato d’animo sviluppando una serie di elementi, configurazioni e forme astratte caratterizzate sovrapposizione, stacchi, e sferzate continue di colore, gli interventi dell’artista sono quindi caratterizzati da una componente astratta altamente pura e da una modalità di lavoro viscerale che applica con energia il proprio sfogo sulla superfice di lavoro. Le pareti che Passmore sono già attraversate dalle intemperie del tempo, un erosione questa che ne muta anzitutto la superfice che diventa irregolare così come il colore stesso che si presta quindi a macchie ed ad altri agenti cromatici, proprio queste singolarità vengono raccolte e legate con l’approccio visivo dell’interprete che sceglie quindi di legare i propri colori e la propria stilistica a queste precise caratteristiche rivelando in questo modo l’esigenza di un dialogo sfaccettato all’interno di una cornice visiva ampia e variegata che rivela tutta l’esigenza dell’interprete di ricercare un costante equilibrio sia nella forma che nell’applicazione del colore.
Per questa sua nuova serie Duncan Passmore elabora tre differenti interventi andando a collocare la propria visione all’interno di muri altamente contaminati, in particolare mettiamo l’accento sulla seconda dove l’artista ha avuto modo di lavorare su questo insolito accostamento muro/carta da parati esibendo tutto il peculiare e sfaccetto approccio visivo, splendido.
Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di questa nuova serie, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti, vi invitiamo a dare un occhiata approfondita alle immagini in calce siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare tutto il particolare approccio emotivo dell’artista, enjoy it.

Pics by The Artist

Duncan Passmore – New Murals in an Abandoned Building

Continuiamo con interesse a seguire gli sviluppi del lavoro di Duncan Passmore, l’interprete ha infatti da poco terminato una nuova infornata di lavori all’interno di un vecchio edificio ancora una volta caratterizzati dal consueto approccio viscerale.
Abbiamo sempre posto un certo accento sul valore produttivo di quegli artisti che si affidano ad un approccio maggiormente emotivo, viscerale che riescono a cogliere gli aspetti e le sensibilità proprie del momento riuscendo ad incanalare nel proprio operato una forte componente emozionale, Duncan Passmore rientra senza dubbio in questa ricca flotta, laddove attraverso un impronta tipicamente astratta e soprattutto alla scelta di lavorare quasi esclusivamente all’interno di zone inesplorate, su pareti bucate ed ammuffite, è riuscito a portare avanti un personale approccio visivo caratterizzato da una profonda caratterizzazione cromatica, dalla scelta di esaltare e legare le proprie opere a ciò che le stesse hanno intorno e soprattutto da una approccio pittorico rapido, immediato ed intrinsecamente legato con le sensazioni del momento. L’interprete raccoglie quindi l’eredità del proprio stato d’animo sviluppando una serie di elementi, configurazioni e forme astratte caratterizzate sovrapposizione, stacchi, e sferzate continue di colore, gli interventi dell’artista sono quindi caratterizzati da una componente astratta altamente pura e da una modalità di lavoro viscerale che applica con energia il proprio sfogo sulla superfice di lavoro. Le pareti che Passmore sono già attraversate dalle intemperie del tempo, un erosione questa che ne muta anzitutto la superfice che diventa irregolare così come il colore stesso che si presta quindi a macchie ed ad altri agenti cromatici, proprio queste singolarità vengono raccolte e legate con l’approccio visivo dell’interprete che sceglie quindi di legare i propri colori e la propria stilistica a queste precise caratteristiche rivelando in questo modo l’esigenza di un dialogo sfaccettato all’interno di una cornice visiva ampia e variegata che rivela tutta l’esigenza dell’interprete di ricercare un costante equilibrio sia nella forma che nell’applicazione del colore.
Per questa sua nuova serie Duncan Passmore elabora tre differenti interventi andando a collocare la propria visione all’interno di muri altamente contaminati, in particolare mettiamo l’accento sulla seconda dove l’artista ha avuto modo di lavorare su questo insolito accostamento muro/carta da parati esibendo tutto il peculiare e sfaccetto approccio visivo, splendido.
Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli di questa nuova serie, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti, vi invitiamo a dare un occhiata approfondita alle immagini in calce siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare tutto il particolare approccio emotivo dell’artista, enjoy it.

Pics by The Artist