fbpx
GORGO

Doze Green – “New Works” Exhibition at OpenSpace Gallery

La OpenSpace Gallery di Parigi continua il suo forte legame con il movimento Graffuturism, dopo le belle esibizioni firmate da Augustine Kofie ed il nostro Rae Martini, è il turno del grande Doze Green che presenta all’interno degli spazi della bella galleria la sua ultima personale “New Works”.
Per questo ultimo show Europeo, primo nella capitale francese, Doze Green espone undici nuovi dipinti, che rappresentano un pò il vasto assortimento dello stile e delle tematiche care all’artista, dalle tela fino a lavori su pannelli in legno utilizzando miscele di colori acrilici, vernici spray e qualche serigrafia.
Padrone di uno stile unico, l’interprete per lo show ci mostra lavori che risultano la perfetta unione di veri e propri frammenti dove figure tribali si uniscono al mistico abbracciando influenze di strada come la cultura hip hop dei primi anni ’80 di cui Doze Green è uno dei capisaldi. Emergono così pezzi dotati di diverse sfaccettature e non solo cromatiche, regna il caos eppure l’ordine, come l’astratto ed il fisico che si miscelano perfettamente, un’evoluzione personale che mantiene però fermi i capisaldi del lavoro fin qui portato a termine, bestiale.
Vi lasciamo in compagnia delle immagini, ma se vi trovate in zona c’è tempo fino al 31 Luglio per includere lo show nel vostro itinerario di viaggio, noi ve lo consigliamo caldamente.

OpenSpace Gallery
56, Rue Alexandre Dumas
Paris 11^

Pics by AM

Doze Green – “New Works” Exhibition at OpenSpace Gallery

La OpenSpace Gallery di Parigi continua il suo forte legame con il movimento Graffuturism, dopo le belle esibizioni firmate da Augustine Kofie ed il nostro Rae Martini, è il turno del grande Doze Green che presenta all’interno degli spazi della bella galleria la sua ultima personale “New Works”.
Per questo ultimo show Europeo, primo nella capitale francese, Doze Green espone undici nuovi dipinti, che rappresentano un pò il vasto assortimento dello stile e delle tematiche care all’artista, dalle tela fino a lavori su pannelli in legno utilizzando miscele di colori acrilici, vernici spray e qualche serigrafia.
Padrone di uno stile unico, l’interprete per lo show ci mostra lavori che risultano la perfetta unione di veri e propri frammenti dove figure tribali si uniscono al mistico abbracciando influenze di strada come la cultura hip hop dei primi anni ’80 di cui Doze Green è uno dei capisaldi. Emergono così pezzi dotati di diverse sfaccettature e non solo cromatiche, regna il caos eppure l’ordine, come l’astratto ed il fisico che si miscelano perfettamente, un’evoluzione personale che mantiene però fermi i capisaldi del lavoro fin qui portato a termine, bestiale.
Vi lasciamo in compagnia delle immagini, ma se vi trovate in zona c’è tempo fino al 31 Luglio per includere lo show nel vostro itinerario di viaggio, noi ve lo consigliamo caldamente.

OpenSpace Gallery
56, Rue Alexandre Dumas
Paris 11^

Pics by AM