fbpx
GORGO

Domenico Romeo – New Piece at Memorie Urbane Festival

In attesa di mettere gli occhi sulla sua “Clausura” all’interno della 999Contemporary Gallery, apriamo il nostro focus su Memorie Urbane con Domenico Romeo.
Il primo artista a scendere in strada per la kermesse, Romeo si è occupato di dipingere interamente tutte le facciate di questa torretta nella città di Terracina. Il lavoro ruota intorno a tre combinazioni di colore, il bianco, il nero ed il colore oro, i primi due rappresentano un opposizione cromatica mentre il luccichio dell’ora esalta le forme, le linee e le lettere proposte. Si, come sempre risultano presenti le lettere o meglio l’alfabeto elaborato dall’artista, un codice criptico che si erge qui come un antica stele difficile da decifrare e che scuote per dolcezza stilistica ed impatto scenico.
Un lavoro certosino questo di Domenico Romeo, figure astratte e lettere si aprono davanti ai nostri occhi dandoci l’imbarazzo di poter scegliere la nostra personalissima chiave di interpretazioni e lasciandoci sornioni in balia della nostra fantasia.
Per apprezzare al meglio il bel lavoro portato a termine dall’artista per la rassegna vi lasciamo al bel video edito dai ragazzi di The Blind Eye Factory ed all’ampissima gallery con tutte le fasi del making of ed infine il risultato finale, ma restate con noi per nuovi aggiornamenti dal Festival.

Pics by Arianna Barone

Thanks to The Festival for The Pics

Domenico Romeo – New Piece at Memorie Urbane Festival

In attesa di mettere gli occhi sulla sua “Clausura” all’interno della 999Contemporary Gallery, apriamo il nostro focus su Memorie Urbane con Domenico Romeo.
Il primo artista a scendere in strada per la kermesse, Romeo si è occupato di dipingere interamente tutte le facciate di questa torretta nella città di Terracina. Il lavoro ruota intorno a tre combinazioni di colore, il bianco, il nero ed il colore oro, i primi due rappresentano un opposizione cromatica mentre il luccichio dell’ora esalta le forme, le linee e le lettere proposte. Si, come sempre risultano presenti le lettere o meglio l’alfabeto elaborato dall’artista, un codice criptico che si erge qui come un antica stele difficile da decifrare e che scuote per dolcezza stilistica ed impatto scenico.
Un lavoro certosino questo di Domenico Romeo, figure astratte e lettere si aprono davanti ai nostri occhi dandoci l’imbarazzo di poter scegliere la nostra personalissima chiave di interpretazioni e lasciandoci sornioni in balia della nostra fantasia.
Per apprezzare al meglio il bel lavoro portato a termine dall’artista per la rassegna vi lasciamo al bel video edito dai ragazzi di The Blind Eye Factory ed all’ampissima gallery con tutte le fasi del making of ed infine il risultato finale, ma restate con noi per nuovi aggiornamenti dal Festival.

Pics by Arianna Barone

Thanks to The Festival for The Pics