fbpx
GORGO

Dome – New Mural for Le M.U.R Mulhouse

Ci spostiamo a Mulhouse in Francia, invitato dai ragazzi del progetto Le Mur, ritroviamo a distanza di tempo Dome, l’artista Tedesco per l’iconico progetto francese ha nei giorni scorsi terminato di realizzare questa nuova ed intensa pittura.
Ancora una volta andiamo quindi a vedere il risultato dei lavori realizzati per l’ormai iconico progetto, sempre più al centro dell’attenzione in Francia, ed eredità diretta dell’iconica parete ad Oberkampf di Parigi. Stessa formula ed identico sviluppo, con la creazione di un spazio dinamico a disposizione di artisti nazionali ed internazionali che possono qui esprimere al meglio tutto il loro particolare approccio stilistico. In particolare è interessante notare come il progetto si stia mano a mano sviluppando, attraverso un costante andirivieni di artisti differenti che di volta in volta offrono il loro talento cambiando completamente l’aspetto della parete dando vita in questo modo, ad una sorta di galleria dinamica in uno spazio permanente.
L’intervento è l’occasione per tornare ad immergerci all’interno delle particolari riflessioni dell’artista Tedesco, attraverso un opera che, ancora una volta, mira ad una riflessione sul particolare momento storico ed in particolare sull’uomo moderno. Attraverso differenti sfaccettature Dome indaga su concetti e temi e carattere sociale ed economico, insistendo sul dialogo, su una posizione precisa, e sulla possibilità di porre dubbi e domande che trovano nello spettatore terreno fertile. Se questo rappresenta il cardine tematico, è innegabile come sia la particolare scelta stilistica ad influenzare la totalità delle sue produzioni.
Il confronto con le produzioni del tedesco passa per due differenti percorsi stilistici che, intrecciandosi, vanno ad imbastire la particolare cifra stilistica. Anzitutto sono il bianco ed il nero a dare forma e sostanza a tutti gli elementi che compongono le opere, calate tutte all’interno di un piano tridimensionale. Da qui l’intreccio si divide, da una parte troviamo una precisa scelta pittorica, un impulso votato ad una accuratezza dei dettagli, nelle architetture, negli elementi e nei animali rappresentati, dall’altra le corpose figure nere che interrompono questa dimensione stilistica dando forma e sostanza ai peculiari characters.
Con “Beautiful Emptiness – Believe, honor, enjoy and explore”, Dome raccoglie tutta la sua particolare stilistica andando ad imbastire una nuova riflessione. Lavorando attraverso il consueto contrasto stilistico, per mezzo di una ambiguità dei soggetti raffigurati, con riferimenti e simboli che richiamano una feroce e diretta critica sull’uomo.
Ad accompagnare il nostro testo, i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti dal progetto e dalle sue differenti pareti sparse per la Francia. Stay tuned.

Pics by The Artist

Dome – New Mural for Le M.U.R Mulhouse

Ci spostiamo a Mulhouse in Francia, invitato dai ragazzi del progetto Le Mur, ritroviamo a distanza di tempo Dome, l’artista Tedesco per l’iconico progetto francese ha nei giorni scorsi terminato di realizzare questa nuova ed intensa pittura.
Ancora una volta andiamo quindi a vedere il risultato dei lavori realizzati per l’ormai iconico progetto, sempre più al centro dell’attenzione in Francia, ed eredità diretta dell’iconica parete ad Oberkampf di Parigi. Stessa formula ed identico sviluppo, con la creazione di un spazio dinamico a disposizione di artisti nazionali ed internazionali che possono qui esprimere al meglio tutto il loro particolare approccio stilistico. In particolare è interessante notare come il progetto si stia mano a mano sviluppando, attraverso un costante andirivieni di artisti differenti che di volta in volta offrono il loro talento cambiando completamente l’aspetto della parete dando vita in questo modo, ad una sorta di galleria dinamica in uno spazio permanente.
L’intervento è l’occasione per tornare ad immergerci all’interno delle particolari riflessioni dell’artista Tedesco, attraverso un opera che, ancora una volta, mira ad una riflessione sul particolare momento storico ed in particolare sull’uomo moderno. Attraverso differenti sfaccettature Dome indaga su concetti e temi e carattere sociale ed economico, insistendo sul dialogo, su una posizione precisa, e sulla possibilità di porre dubbi e domande che trovano nello spettatore terreno fertile. Se questo rappresenta il cardine tematico, è innegabile come sia la particolare scelta stilistica ad influenzare la totalità delle sue produzioni.
Il confronto con le produzioni del tedesco passa per due differenti percorsi stilistici che, intrecciandosi, vanno ad imbastire la particolare cifra stilistica. Anzitutto sono il bianco ed il nero a dare forma e sostanza a tutti gli elementi che compongono le opere, calate tutte all’interno di un piano tridimensionale. Da qui l’intreccio si divide, da una parte troviamo una precisa scelta pittorica, un impulso votato ad una accuratezza dei dettagli, nelle architetture, negli elementi e nei animali rappresentati, dall’altra le corpose figure nere che interrompono questa dimensione stilistica dando forma e sostanza ai peculiari characters.
Con “Beautiful Emptiness – Believe, honor, enjoy and explore”, Dome raccoglie tutta la sua particolare stilistica andando ad imbastire una nuova riflessione. Lavorando attraverso il consueto contrasto stilistico, per mezzo di una ambiguità dei soggetti raffigurati, con riferimenti e simboli che richiamano una feroce e diretta critica sull’uomo.
Ad accompagnare il nostro testo, i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, presto nuovi aggiornamenti dal progetto e dalle sue differenti pareti sparse per la Francia. Stay tuned.

Pics by The Artist