fbpx
GORGO

SOLAR: La mostra di David Petroni sulle possibilità visive e sensoriali della luce

La Casa de la Cultura de Vicente López di Buenos Aires ospita fino al prossimo 23 di novembre SOLAR, una nuova personale di David Petroni.
La produzione di David Petroni ruota attorno al colore e alla geometria. Partendo dall’idea che tutto ciò che ci circonda è energia, l’artista sviluppa la propria ricerca attraverso effetti visivi ed ottici dove elementi diversi vengono combinati con l’intento di modificare la materialità degli oggetti con cui interagiscono. La produzione in strada così come quella in studio è quindi basata sulla presenza di elementi geometrici e sull’interazione tra questi e la luce naturale.
La ricerca sull’illuminotecnica ha permesso all’artista di raccogliere questi concetti per sviluppare una nuova serie di opere caratterizzate da formati differenti e da una spiccata interazione con il pubblico. Proprio il sole e la luce, fonti naturali e fondamentali di energia, sono quindi alla base di questa nuova personale.

Il corpo del lavoro di SOLAR si basa sull’immaterialità, sugli effetti e sulle possibilità visive e sensoriali della decomposizione della luce. David Petroni manipola la luce presentando una serie di opere in cui il colore non appare come pigmento o materia ma come irradiazione.
Nel grande ovale presente in sala la luce è scomposta in diversi colori ed è visibile attraverso il suo stesso alone. L’opera ispirata invece ai raggi ultravioletti risulta caratterizzata da piccole forme più complesse e contratte: uno specchio genera un doppio effetto riflettente che produce un illusione ottica che si rifà all’idea di non materialità dei raggi ultravioletti, questi hanno infatti una lunghezza d’onda immediatamente inferiore alla luce visibile dall’occhio umano. Lo show è completato da una serie di lavori in acrilico che emergono letteralmente dal muro. I colori simboleggiano differenti livelli di temperatura e i giochi di luce ed ombra permettono al visitatore di interagire con l’opera simulando il passaggio del sole e trasformandone di conseguenza il colore.

Casa de la Cultura de Vicente López
Ricardo Gutiérrez 1060, Olivos
Buenos Aires, Argentina

Photo courtesy of the artist

SOLAR: La mostra di David Petroni sulle possibilità visive e sensoriali della luce

La Casa de la Cultura de Vicente López di Buenos Aires ospita fino al prossimo 23 di novembre SOLAR, una nuova personale di David Petroni.
La produzione di David Petroni ruota attorno al colore e alla geometria. Partendo dall’idea che tutto ciò che ci circonda è energia, l’artista sviluppa la propria ricerca attraverso effetti visivi ed ottici dove elementi diversi vengono combinati con l’intento di modificare la materialità degli oggetti con cui interagiscono. La produzione in strada così come quella in studio è quindi basata sulla presenza di elementi geometrici e sull’interazione tra questi e la luce naturale.
La ricerca sull’illuminotecnica ha permesso all’artista di raccogliere questi concetti per sviluppare una nuova serie di opere caratterizzate da formati differenti e da una spiccata interazione con il pubblico. Proprio il sole e la luce, fonti naturali e fondamentali di energia, sono quindi alla base di questa nuova personale.

Il corpo del lavoro di SOLAR si basa sull’immaterialità, sugli effetti e sulle possibilità visive e sensoriali della decomposizione della luce. David Petroni manipola la luce presentando una serie di opere in cui il colore non appare come pigmento o materia ma come irradiazione.
Nel grande ovale presente in sala la luce è scomposta in diversi colori ed è visibile attraverso il suo stesso alone. L’opera ispirata invece ai raggi ultravioletti risulta caratterizzata da piccole forme più complesse e contratte: uno specchio genera un doppio effetto riflettente che produce un illusione ottica che si rifà all’idea di non materialità dei raggi ultravioletti, questi hanno infatti una lunghezza d’onda immediatamente inferiore alla luce visibile dall’occhio umano. Lo show è completato da una serie di lavori in acrilico che emergono letteralmente dal muro. I colori simboleggiano differenti livelli di temperatura e i giochi di luce ed ombra permettono al visitatore di interagire con l’opera simulando il passaggio del sole e trasformandone di conseguenza il colore.

Casa de la Cultura de Vicente López
Ricardo Gutiérrez 1060, Olivos
Buenos Aires, Argentina

Photo courtesy of the artist