fbpx
GORGO

David De La Mano x Pablo S. Herrero – “Mandrágoras” New Pieces

Con piacere andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima combo firmata da David De La Mano e Pablo S. Herrero, i due interpreti si sono infatti ritrovati a Cervera, un cittadina Spagnola nella provincia di Lleida dove hanno realizzato una bella serie di piccoli interventi.
Senza dubbio uno dei sodalizi meglio riusciti quello tra i due artisti che riescono puntualmente ad unificare sotto un unico sviluppo visiva i diversi aspetti tematici del loro personale lavoro. Come infatti abbiamo avuto spesso il piacere di raccontarvi il lavoro di David De La Mano e Pablo S. Herrero poggia la sua solida base sull’utilizzo esclusivo del bianco e del nero come unici vettori cromatici, se la stilistica è quindi fortemente sviluppata su un percorso comune, i temi trattati differiscono in maniera netta. Da una parte il lavoro di David De La Mano, l’artista sta spingendo e portando avanti una precisa e tematica legata all’uomo, le sperimentazioni visive, applicate attraverso una sempre più crescente esigenza di cambiare forme e sembianze agli elementi che ospitano le sue visioni, sviluppano una precisa e distintiva rappresentazione dell’uomo moderno. Nell’idea dell’interprete risiede la volontà di una pittura atta a rappresentare i demoni interiori dell’uomo, osservando le sue opere si notano infatti fare capolino nascosti tra la folla piccoli esseri, dei veri e propri demoni armati di bastoni e con le orecchie a punta, è proprio qui che risiede la peculiarità tematica dei lavori dell’artista, il celare le brutture e gli orrori dell’uomo attraverso la pittura di una controparte opposta e rabbiosa, brutale e cattiva celata all’interno delle sue caratteristiche e ricchissime configurazioni in un continuo bilanciamento tra bianco e nero, tra malvagio e puro. Dal canto suo Pablo S. Herrero porta avanti una tematica maggiormente e completamente legata agli aspetti prettamente naturali, lo sviluppo delle peculiari trame visive procede quindi verso una pittura di ramificazioni di differenti dimensioni che vanno mano a mano a propagarsi su tutta la superficie di lavoro attraverso il consueto binomio cromatico che va ad amplificarne l’impatto finale. Le soluzioni dell’artista vanno spesso a sviluppare rapporti tra configurazioni ed elementi differenti, tra ramificazioni più grandi e più piccole, passando per l’interessante progetto in rosso dal titolo “Red in Neighborhoods”.
Abituati a vederli alla prese con spazi senza dubbio più grandi, come le due eccellenti pareti realizzate per Galería Urbana, l’incontro di questi due differenti approcci da vita qui ad serie di piccoli interventi sulle superfici più disparate, una miscela profonda e riflessiva che va a segnare gli spazi attraverso una riflessione sul rapporto intrinseco tra natura ed uomo, un intreccio di visioni con i minuscoli personaggi che ramificano i loro arti quasi a voler cercare un nuovo contatto con la propria terra.
Dopo il salto una bella e ricca serie di scatti con tutte le immagini, ed i relativi dettagli, di questa piccola grande serie inaugurato dal duo di artisti, in attesa di vedere se avrà un seguito, il consiglio è quello di darci un occhiata, scrollate giù, è tutta vostra.

Pics by The Artist

David De La Mano x Pablo S. Herrero – “Mandrágoras” New Pieces

Con piacere andiamo a dare un occhiata approfondita all’ultima combo firmata da David De La Mano e Pablo S. Herrero, i due interpreti si sono infatti ritrovati a Cervera, un cittadina Spagnola nella provincia di Lleida dove hanno realizzato una bella serie di piccoli interventi.
Senza dubbio uno dei sodalizi meglio riusciti quello tra i due artisti che riescono puntualmente ad unificare sotto un unico sviluppo visiva i diversi aspetti tematici del loro personale lavoro. Come infatti abbiamo avuto spesso il piacere di raccontarvi il lavoro di David De La Mano e Pablo S. Herrero poggia la sua solida base sull’utilizzo esclusivo del bianco e del nero come unici vettori cromatici, se la stilistica è quindi fortemente sviluppata su un percorso comune, i temi trattati differiscono in maniera netta. Da una parte il lavoro di David De La Mano, l’artista sta spingendo e portando avanti una precisa e tematica legata all’uomo, le sperimentazioni visive, applicate attraverso una sempre più crescente esigenza di cambiare forme e sembianze agli elementi che ospitano le sue visioni, sviluppano una precisa e distintiva rappresentazione dell’uomo moderno. Nell’idea dell’interprete risiede la volontà di una pittura atta a rappresentare i demoni interiori dell’uomo, osservando le sue opere si notano infatti fare capolino nascosti tra la folla piccoli esseri, dei veri e propri demoni armati di bastoni e con le orecchie a punta, è proprio qui che risiede la peculiarità tematica dei lavori dell’artista, il celare le brutture e gli orrori dell’uomo attraverso la pittura di una controparte opposta e rabbiosa, brutale e cattiva celata all’interno delle sue caratteristiche e ricchissime configurazioni in un continuo bilanciamento tra bianco e nero, tra malvagio e puro. Dal canto suo Pablo S. Herrero porta avanti una tematica maggiormente e completamente legata agli aspetti prettamente naturali, lo sviluppo delle peculiari trame visive procede quindi verso una pittura di ramificazioni di differenti dimensioni che vanno mano a mano a propagarsi su tutta la superficie di lavoro attraverso il consueto binomio cromatico che va ad amplificarne l’impatto finale. Le soluzioni dell’artista vanno spesso a sviluppare rapporti tra configurazioni ed elementi differenti, tra ramificazioni più grandi e più piccole, passando per l’interessante progetto in rosso dal titolo “Red in Neighborhoods”.
Abituati a vederli alla prese con spazi senza dubbio più grandi, come le due eccellenti pareti realizzate per Galería Urbana, l’incontro di questi due differenti approcci da vita qui ad serie di piccoli interventi sulle superfici più disparate, una miscela profonda e riflessiva che va a segnare gli spazi attraverso una riflessione sul rapporto intrinseco tra natura ed uomo, un intreccio di visioni con i minuscoli personaggi che ramificano i loro arti quasi a voler cercare un nuovo contatto con la propria terra.
Dopo il salto una bella e ricca serie di scatti con tutte le immagini, ed i relativi dettagli, di questa piccola grande serie inaugurato dal duo di artisti, in attesa di vedere se avrà un seguito, il consiglio è quello di darci un occhiata, scrollate giù, è tutta vostra.

Pics by The Artist