fbpx
GORGO

David De La Mano – “Latitud” New Mural in Montevideo

Continua la campagna artistica di David De La Mano, l’interprete ha da poco terminato una nuova parete a Montevideo in Uruguay proseguendo il percorso già visto nelle precedenti produzioni che tanto ci hanno interessato.
Se ci voltiamo ad osservare il cammino portato avanti negli ultimi anni da David De La Mano ne scopriamo la costante evoluzione, un percorso il suo che ha al centro del proprio operato la figura dell’uomo, un interrogazione la sua sulle intenzioni e sull’animo stesso delle figura, in bilico tra sentimenti negativi e positivi un rapporto questo che emerge con ancora più efficacia attraverso le due uniche tinte scelte.
Partito con figure decisamente più eteree, l’artista è in seguito passato ad una ricerca della fisionomia essenziale ed infine ad una riduzione delle proporzioni dei corpi in favore della molteplicità degli stessi e soprattutto coniugandoli all’interno di forme e figure ben definite. L’ultimo tassello apportato dall’artista è dato dall’intrinseca esigenza di caratterizzare le proprie figure, i minuscoli uomini che abitano le sue pareti si muovono in una direzione comune all’interno degli stessi, analizzando in profondità le composizione emergono degli esseri diversi che si fondono alla massa, nel cammino comune li riconosciamo per le corna, la coda, un identificazione questa che lascia chi osserva una serie di possibilità infinite.
Nella sua ultima creazione dal titolo “Latitud”, David De La Mano porta a compimento quella che è la caratteristica più evidente nei suoi ultimi lavori, la frattura nel disegno però non è l’unica scelta stilistica che invade l’opera, qui infatti veniamo accolti da un bel effetto a voragine che si impadronisce del lavoro stesso. Vediamo così i canonici character sia avvicinarsi al centro del vortice sia scappare dalla stesso, come se ci trovassimo di fronte ad una rappresentazione di una vera e propria lotta interiore, dove sentimenti contrastanti si dividono equamente lo spazio, dove gli stessi uomini raffigurati reagiscono in modo differente. L’interprete aggiunge così una nuova nota di rapporto, un differente equazione che va ad aggiungersi alle molteplici già presenti e nascoste all’interno del pezzo, non potevamo che apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

David De La Mano – “Latitud” New Mural in Montevideo

Continua la campagna artistica di David De La Mano, l’interprete ha da poco terminato una nuova parete a Montevideo in Uruguay proseguendo il percorso già visto nelle precedenti produzioni che tanto ci hanno interessato.
Se ci voltiamo ad osservare il cammino portato avanti negli ultimi anni da David De La Mano ne scopriamo la costante evoluzione, un percorso il suo che ha al centro del proprio operato la figura dell’uomo, un interrogazione la sua sulle intenzioni e sull’animo stesso delle figura, in bilico tra sentimenti negativi e positivi un rapporto questo che emerge con ancora più efficacia attraverso le due uniche tinte scelte.
Partito con figure decisamente più eteree, l’artista è in seguito passato ad una ricerca della fisionomia essenziale ed infine ad una riduzione delle proporzioni dei corpi in favore della molteplicità degli stessi e soprattutto coniugandoli all’interno di forme e figure ben definite. L’ultimo tassello apportato dall’artista è dato dall’intrinseca esigenza di caratterizzare le proprie figure, i minuscoli uomini che abitano le sue pareti si muovono in una direzione comune all’interno degli stessi, analizzando in profondità le composizione emergono degli esseri diversi che si fondono alla massa, nel cammino comune li riconosciamo per le corna, la coda, un identificazione questa che lascia chi osserva una serie di possibilità infinite.
Nella sua ultima creazione dal titolo “Latitud”, David De La Mano porta a compimento quella che è la caratteristica più evidente nei suoi ultimi lavori, la frattura nel disegno però non è l’unica scelta stilistica che invade l’opera, qui infatti veniamo accolti da un bel effetto a voragine che si impadronisce del lavoro stesso. Vediamo così i canonici character sia avvicinarsi al centro del vortice sia scappare dalla stesso, come se ci trovassimo di fronte ad una rappresentazione di una vera e propria lotta interiore, dove sentimenti contrastanti si dividono equamente lo spazio, dove gli stessi uomini raffigurati reagiscono in modo differente. L’interprete aggiunge così una nuova nota di rapporto, un differente equazione che va ad aggiungersi alle molteplici già presenti e nascoste all’interno del pezzo, non potevamo che apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics