fbpx
GORGO

Daniel Muñoz SAN – New Mural in Valencia, Spain

Ci spostiamo a Valencia, qui a distanza di tempo ritroviamo il grande Daniel Muñoz SAN, l’interprete Spagnolo ha infatti da poco terminato di dipingere questa nuova parete attraverso il suo iconico ed unico stile.
È l’occasione questa per tornare ad approfondire uno degli esponenti più validi del movimento soffermandoci ancora una volta sulla particolare impronta stilistica che accompagna la totalità delle sue produzione, un approccio decisamente votato al realismo ed al tempo stesso intriso delle iconiche stravaganze, accompagnate da un livello di dettaglio altissimo, che puntualmente riescono a sorprenderci ed ammaliarci.
L’alfabeto visivo delle produzioni dell’autore Spagnolo viene sviluppato attraverso una narrazione personale della realtà in cui si fondono ed alimentano stimoli ed impulsi differenti, una pittura viva, reale e profonda quindi capace di catturare attraverso un realismo incredibile quelle cose scaglie confuse del quotidiano, una realtà amalgamata attraverso un approccio disorientante. In questo senso chi la totalità dei lavori proposti dall’interprete, (quasi) tutti attraverso l’utilizzo del bianco e del nero come unici interlocutori cromatici e per mezzo di una precisa sintonia con lo spazio di lavoro, giungono allo spettatore attraverso differenti e dinamiche chiavi di lettura, ci costringono ad interpretazioni diverse nonostante rappresentino e sviluppino spunti chiari, familiari ed appartenenti alla vita di tutti i giorni, spesso vediamo i protagonisti immersi all’interno di scorci urbani, in una opposizione tangibile tra coas ordinato ed equilibrio familiare, tra realtà e viaggio onirico.
Questa frattura tematica alimenta quindi un osservazione costante, una ricerca di un appiglio capace di veicolare un traccia od un tema preciso, i codici, i simboli e tutti gli elementi che compongono le opere di SAN vanno ad influenzare irrimediabilmente l’aspetto e l’assetto finale dei personaggi e dei soggetti raffigurati, producono un riverbero confuso, indecriptabile che ci offre in dono una confusione dei sensi capace di auto alimentarsi attraverso la grande profondità dei dettagli ricercati e trovati.
Quest’ultima fatica di Daniel Muñoz SAN porta quindi avanti la particolare cadenza sia tematica che visiva propria delle produzioni dell’artista, i soggetti tornano ad essere raffigurati di spalle, celano il proprio volto intenti ad osservare la parete stessa in un gioco in cui presto siamo noi a sostituirci agli stessi, un opera intensa, sfaccettata e come sempre ricca di domande.
In calce al nostro testo potete trovare una ricca galleria di immagini con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Daniel Muñoz SAN – New Mural in Valencia, Spain

Ci spostiamo a Valencia, qui a distanza di tempo ritroviamo il grande Daniel Muñoz SAN, l’interprete Spagnolo ha infatti da poco terminato di dipingere questa nuova parete attraverso il suo iconico ed unico stile.
È l’occasione questa per tornare ad approfondire uno degli esponenti più validi del movimento soffermandoci ancora una volta sulla particolare impronta stilistica che accompagna la totalità delle sue produzione, un approccio decisamente votato al realismo ed al tempo stesso intriso delle iconiche stravaganze, accompagnate da un livello di dettaglio altissimo, che puntualmente riescono a sorprenderci ed ammaliarci.
L’alfabeto visivo delle produzioni dell’autore Spagnolo viene sviluppato attraverso una narrazione personale della realtà in cui si fondono ed alimentano stimoli ed impulsi differenti, una pittura viva, reale e profonda quindi capace di catturare attraverso un realismo incredibile quelle cose scaglie confuse del quotidiano, una realtà amalgamata attraverso un approccio disorientante. In questo senso chi la totalità dei lavori proposti dall’interprete, (quasi) tutti attraverso l’utilizzo del bianco e del nero come unici interlocutori cromatici e per mezzo di una precisa sintonia con lo spazio di lavoro, giungono allo spettatore attraverso differenti e dinamiche chiavi di lettura, ci costringono ad interpretazioni diverse nonostante rappresentino e sviluppino spunti chiari, familiari ed appartenenti alla vita di tutti i giorni, spesso vediamo i protagonisti immersi all’interno di scorci urbani, in una opposizione tangibile tra coas ordinato ed equilibrio familiare, tra realtà e viaggio onirico.
Questa frattura tematica alimenta quindi un osservazione costante, una ricerca di un appiglio capace di veicolare un traccia od un tema preciso, i codici, i simboli e tutti gli elementi che compongono le opere di SAN vanno ad influenzare irrimediabilmente l’aspetto e l’assetto finale dei personaggi e dei soggetti raffigurati, producono un riverbero confuso, indecriptabile che ci offre in dono una confusione dei sensi capace di auto alimentarsi attraverso la grande profondità dei dettagli ricercati e trovati.
Quest’ultima fatica di Daniel Muñoz SAN porta quindi avanti la particolare cadenza sia tematica che visiva propria delle produzioni dell’artista, i soggetti tornano ad essere raffigurati di spalle, celano il proprio volto intenti ad osservare la parete stessa in un gioco in cui presto siamo noi a sostituirci agli stessi, un opera intensa, sfaccettata e come sempre ricca di domande.
In calce al nostro testo potete trovare una ricca galleria di immagini con tutti i dettagli di quest’ultimo intervento, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist