fbpx
GORGO

DALeast – “The Laten Photon” Show (Recap)

Aperta lo scorso 4 Settembre andiamo finalmente a dare uno sguardo approfondito a “The Laten Photon” ultima fatica di DALeast aperta all’interno degli spazi della Jonathan LeVine Gallery di New York negli States.
Dopo un intensa attività in studio durante tutto l’anno, DALeast finalmente presenta il nuovo corpo di lavoro partorito appositamente per lo show, un allestimento che, facendo seguito alla bella parete realizzata qualche giorno addietro (Covered), inaugura una nuova direzione stilistica che ci ha particolarmente colpiti.
Per questa sua ultima fatica l’artista Cinese ha proposto un corpo di lavoro decisamente sfaccettato, dagli elaborati in acrilico ed inchiostro su lino, passando per una bella collezione di disegni su carta, il tutto ispirato ad un unico spunti centrale. Come suggerisce il nome stesso dell’esibizione, il concetto alla base di questo nuovo slancio è una tematica che si ispira al mondo materiale ed a quello spirituale cogliendo in particolare gli aspetti legati alla fisica quantistica. Il fotone è infatti una particolare particella elementare che crea la luce ed al tempo stesso è composta da materia oscura, allo stesso modo le opere dell’interprete si pongono a cavallo tra luce e buio in equilibrio che vuole essere un ideale specchio di una relazione tra due entità opposte, l’uomo e la bestia, caos ed ordine, per un corpo di lavoro che fa della dualità il suo fulcro principale e che richiama in questo senso l’esistenza stessa dell’essere umano.
L’allestimento viene quindi inevitabilmente bagnato dal peculiare approccio stilistico dell’artista, spazio quindi al consueto intreccio di filamenti metallici in tre dimensioni, al contempo però sviluppa nuovi ed interessanti stimoli, tra figurativo ed astratto notiamo la presenza di colori più ricchi e maggiormente impattanti, sfondi più dettagliati, linee decisamente più sottili, il tutto con il risultato finale di rendere le opere se possibile ancora più cariche di espressione e per esaltare la loro profondità nel migliore dei modi!
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una corposa selezione di scatti con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dal grande interprete, dateci un occhiata e se vi trovate in zona vi ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 4 di Ottobre per andare a darci un occhiata di persona.

Jonathan LeVine Gallery is pleased to present The Laten Photon, an exhibition of new works by Chinese-born, South African-based artist DALeast in what will be his second solo exhibition at the gallery. In conjunction with The Laten Photon, the artist will paint a new, large-scale public mural located on St. Marks Place (between Avenue A and 1st Avenue) in lower Manhattan.  
 
Works in The Laten Photon are acrylic and ink on linen, some are tea-stained creating a textured background. In what has become his signature style, DALeast paints human and animal figures using a swirling vortex of organic black lines with white highlights. His use of predominately neutral colors makes the compositions airy and light, yet they are simultaneously overflowing with energy due to the ribbon-like fibers that comprise his subjects. Inspired by the way the material and spiritual world revolves, the artist paints nature and its inhabitants as existing in an environment of endless motion.

Jonathan LeVine Gallery
557C West 23rd Street
New York, NY 10011

Pics via AM

DALeast – “The Laten Photon” Show (Recap)

Aperta lo scorso 4 Settembre andiamo finalmente a dare uno sguardo approfondito a “The Laten Photon” ultima fatica di DALeast aperta all’interno degli spazi della Jonathan LeVine Gallery di New York negli States.
Dopo un intensa attività in studio durante tutto l’anno, DALeast finalmente presenta il nuovo corpo di lavoro partorito appositamente per lo show, un allestimento che, facendo seguito alla bella parete realizzata qualche giorno addietro (Covered), inaugura una nuova direzione stilistica che ci ha particolarmente colpiti.
Per questa sua ultima fatica l’artista Cinese ha proposto un corpo di lavoro decisamente sfaccettato, dagli elaborati in acrilico ed inchiostro su lino, passando per una bella collezione di disegni su carta, il tutto ispirato ad un unico spunti centrale. Come suggerisce il nome stesso dell’esibizione, il concetto alla base di questo nuovo slancio è una tematica che si ispira al mondo materiale ed a quello spirituale cogliendo in particolare gli aspetti legati alla fisica quantistica. Il fotone è infatti una particolare particella elementare che crea la luce ed al tempo stesso è composta da materia oscura, allo stesso modo le opere dell’interprete si pongono a cavallo tra luce e buio in equilibrio che vuole essere un ideale specchio di una relazione tra due entità opposte, l’uomo e la bestia, caos ed ordine, per un corpo di lavoro che fa della dualità il suo fulcro principale e che richiama in questo senso l’esistenza stessa dell’essere umano.
L’allestimento viene quindi inevitabilmente bagnato dal peculiare approccio stilistico dell’artista, spazio quindi al consueto intreccio di filamenti metallici in tre dimensioni, al contempo però sviluppa nuovi ed interessanti stimoli, tra figurativo ed astratto notiamo la presenza di colori più ricchi e maggiormente impattanti, sfondi più dettagliati, linee decisamente più sottili, il tutto con il risultato finale di rendere le opere se possibile ancora più cariche di espressione e per esaltare la loro profondità nel migliore dei modi!
Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una corposa selezione di scatti con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dal grande interprete, dateci un occhiata e se vi trovate in zona vi ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 4 di Ottobre per andare a darci un occhiata di persona.

Jonathan LeVine Gallery is pleased to present The Laten Photon, an exhibition of new works by Chinese-born, South African-based artist DALeast in what will be his second solo exhibition at the gallery. In conjunction with The Laten Photon, the artist will paint a new, large-scale public mural located on St. Marks Place (between Avenue A and 1st Avenue) in lower Manhattan.  
 
Works in The Laten Photon are acrylic and ink on linen, some are tea-stained creating a textured background. In what has become his signature style, DALeast paints human and animal figures using a swirling vortex of organic black lines with white highlights. His use of predominately neutral colors makes the compositions airy and light, yet they are simultaneously overflowing with energy due to the ribbon-like fibers that comprise his subjects. Inspired by the way the material and spiritual world revolves, the artist paints nature and its inhabitants as existing in an environment of endless motion.

Jonathan LeVine Gallery
557C West 23rd Street
New York, NY 10011

Pics via AM