fbpx
GORGO

DALeast – New Murals in London

Che dire, stupefacente! DALeast nel giro di una settimana completa il suo raid per le strade di Londra, vi avevamo mostrato le immagini del bel lavoro sulla Brick Lane (qui), ora torniamo ad approfondire l’operato dell’artista con base in Sud Africa con una nuova serie di interventi.
In questo suo tour DALeast elabora tre nuovi pezzi, i lavori si fanno notare per un interessante utilizzo anche delle superficie che fà da sfondo agli animali proposti dall’interprete, in quello a background rosso per esempio notiamo come due belve si scontrino, il giallo nel centro per sottolineare l’esplosione del colpo assestato e l’altro invece per far risaltare tutta la scena. Nella parete a colorazioni marine invece assistiamo ad una vera e propria immersione dove il corpo stesso dell’animale sembra sgretolarsi tra bollicine d’aria e minuscoli pezzettini. Inutile sottolineare che come sempre il caratteristico tratto a filamenti metallici completa lo spettacolo visivo donando tridimensionalità e profondità a tutte le opere proposte.
Prossima tappa Gaeta e Terracina per Memorie Urbane Festival dove vedremo DALeast alle prese con una bella facciata, perciò restate sintonizzati qui sul Gorgo per il consueto approfondito recap e nel frattempo gustatevi l’ampia selezione di scatti di questa ricca incursione londinese.

Pics by San

DALeast – New Murals in London

Che dire, stupefacente! DALeast nel giro di una settimana completa il suo raid per le strade di Londra, vi avevamo mostrato le immagini del bel lavoro sulla Brick Lane (qui), ora torniamo ad approfondire l’operato dell’artista con base in Sud Africa con una nuova serie di interventi.
In questo suo tour DALeast elabora tre nuovi pezzi, i lavori si fanno notare per un interessante utilizzo anche delle superficie che fà da sfondo agli animali proposti dall’interprete, in quello a background rosso per esempio notiamo come due belve si scontrino, il giallo nel centro per sottolineare l’esplosione del colpo assestato e l’altro invece per far risaltare tutta la scena. Nella parete a colorazioni marine invece assistiamo ad una vera e propria immersione dove il corpo stesso dell’animale sembra sgretolarsi tra bollicine d’aria e minuscoli pezzettini. Inutile sottolineare che come sempre il caratteristico tratto a filamenti metallici completa lo spettacolo visivo donando tridimensionalità e profondità a tutte le opere proposte.
Prossima tappa Gaeta e Terracina per Memorie Urbane Festival dove vedremo DALeast alle prese con una bella facciata, perciò restate sintonizzati qui sul Gorgo per il consueto approfondito recap e nel frattempo gustatevi l’ampia selezione di scatti di questa ricca incursione londinese.

Pics by San