fbpx
GORGO

DALeast – New Mural in New York, USA

Il grande DALeast in questi giorni si trova a New York dove il prossimo 4 di Settembre aprirà all’interno della prestigiosa Jonathan Levine Gallery “The Laten Photon”, nuovo solo show. L’artista non ha perso tempo è si è lanciato all’attacco di questo di questa grande parete per l’East Village Mural Project.
Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverse volte il percorso tematico dell’artista è profondamente legato ad una precisa ottica, il movimento e lo studio dello stesso, sono infatti le prerogative principali di un percorso che va ad attingere spesso, nella forma e nell’aspetto, al mondo naturale ed in particolare a quello prettamente animale. Nonostante quindi poche deviazioni sul percorso, i soggetti principali del lavoro dell’interprete sono gli animali e lo studio del loro stesso movimento. A caratterizzare però le produzioni dell’artista è indubbiamente la particolare impostazione visiva, l’interprete dà vita alle sue opere per mezzo di una riproduzione quanto mai più realistica possible di veri e propri fasci metallici. Realizzate interamente con vernice spray, le figure che prendono così vita vengono investite da una grande tridimensionalità con la quale l’artista va a suggerire quasi una emersione dagli spazi.
Questa precisa ed articolata scelta riesce a dare forme e sostanza a corpi, soggetti, panorami differenti, il carattere delle linee realizzate poi va a suggerire effetti di luce ed ombra rivelando tutta la cura al dettaglio dell’artista ed al contempo riuscendo ad alimentare un grandissimo coinvolgimento da parte di chi le osserva.
Per questo suo ritorno in strada, negli ultimi mesi l’interprete ha preferito lavorare intensamente in studio il che ci fa ben presagire per questa sua ultima mostra, DALeast propone il consueto ed intricatissimo lavoro. Per lo sviluppo dell’opera, oltre che la consueta impostazione stilistica, troviamo con piacere un nuovo ed interessante accorgimento, l’interprete qui va infatti ad utilizzare un inedito effetto a specchio andando a realizzare due volatili che (quasi) specularmente si trascinano l’un altro lasciando quindi a chi osserva massima libertà di interpretazione.
In attesa di dare un occhiata approfondita allo show ed all’allestimento che accompagnerà l’apertura della mostra, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con i dettagli di questa sua ultima fatica, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

DALeast – New Mural in New York, USA

Il grande DALeast in questi giorni si trova a New York dove il prossimo 4 di Settembre aprirà all’interno della prestigiosa Jonathan Levine Gallery “The Laten Photon”, nuovo solo show. L’artista non ha perso tempo è si è lanciato all’attacco di questo di questa grande parete per l’East Village Mural Project.
Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverse volte il percorso tematico dell’artista è profondamente legato ad una precisa ottica, il movimento e lo studio dello stesso, sono infatti le prerogative principali di un percorso che va ad attingere spesso, nella forma e nell’aspetto, al mondo naturale ed in particolare a quello prettamente animale. Nonostante quindi poche deviazioni sul percorso, i soggetti principali del lavoro dell’interprete sono gli animali e lo studio del loro stesso movimento. A caratterizzare però le produzioni dell’artista è indubbiamente la particolare impostazione visiva, l’interprete dà vita alle sue opere per mezzo di una riproduzione quanto mai più realistica possible di veri e propri fasci metallici. Realizzate interamente con vernice spray, le figure che prendono così vita vengono investite da una grande tridimensionalità con la quale l’artista va a suggerire quasi una emersione dagli spazi.
Questa precisa ed articolata scelta riesce a dare forme e sostanza a corpi, soggetti, panorami differenti, il carattere delle linee realizzate poi va a suggerire effetti di luce ed ombra rivelando tutta la cura al dettaglio dell’artista ed al contempo riuscendo ad alimentare un grandissimo coinvolgimento da parte di chi le osserva.
Per questo suo ritorno in strada, negli ultimi mesi l’interprete ha preferito lavorare intensamente in studio il che ci fa ben presagire per questa sua ultima mostra, DALeast propone il consueto ed intricatissimo lavoro. Per lo sviluppo dell’opera, oltre che la consueta impostazione stilistica, troviamo con piacere un nuovo ed interessante accorgimento, l’interprete qui va infatti ad utilizzare un inedito effetto a specchio andando a realizzare due volatili che (quasi) specularmente si trascinano l’un altro lasciando quindi a chi osserva massima libertà di interpretazione.
In attesa di dare un occhiata approfondita allo show ed all’allestimento che accompagnerà l’apertura della mostra, vi lasciamo ad una bella serie di scatti con i dettagli di questa sua ultima fatica, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.