fbpx
GORGO

Cyop & Kaf – New Murals at Oltre il Muro Festival

Stiamo seguendo passo per passo le opere degli artisti partecipanti ad Oltre Il Muro Festival, tra gli ospiti più graditi di questa edizione della rassegna di Sapri troviamo con piacere il duo Cyop & Kaf che, dopo la presentazione della splendida pubblicazione Quore Spinato, torna a lavorare in strada portando con sè tutto il proprio surreale immaginario.
Cyop & Kaf attuano un dialogo profondo con il luogo dove scelgono di dipingere, il loro lavori non si limitano ad interagire con la parete ma ne rivendicano la storia e le sensazioni, attraverso la loro pittura fanno emergere i loro personaggi surreali, uomini e donne dal naso lungo e dai corpi sfatti, senza testa o parti del corpi, sono realizzati con colori saturi sono degli specchi delle bizzarrie della società e più in profondità dell’uomo, raccontano storie di vita, cantano, li puoi trovare in situazioni grottesche, sono li a parlarci a tentare un dialogo diretto con li osserva, semplice e certamente d’impatto.
Per il Festival i Cyop & Kaf si sono dedicati a due muri, sul primo dal titolo “Pane Padrone” hanno rivendicato la storia di un vecchio panificio abbandonato dando nuova vita al suo vecchio portone per poi spostarsi sulla seconda parete dove hanno realizzato il secondo lavoro dal titolo “Cruna Pericolosa”. Trovate tutti i dettagli nelle immagini dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dei due grandi artisti.

Thanks to The Festival for The Pics
Pics by Fabiano Caputo e Gianvito Greco

Cyop & Kaf – New Murals at Oltre il Muro Festival

Stiamo seguendo passo per passo le opere degli artisti partecipanti ad Oltre Il Muro Festival, tra gli ospiti più graditi di questa edizione della rassegna di Sapri troviamo con piacere il duo Cyop & Kaf che, dopo la presentazione della splendida pubblicazione Quore Spinato, torna a lavorare in strada portando con sè tutto il proprio surreale immaginario.
Cyop & Kaf attuano un dialogo profondo con il luogo dove scelgono di dipingere, il loro lavori non si limitano ad interagire con la parete ma ne rivendicano la storia e le sensazioni, attraverso la loro pittura fanno emergere i loro personaggi surreali, uomini e donne dal naso lungo e dai corpi sfatti, senza testa o parti del corpi, sono realizzati con colori saturi sono degli specchi delle bizzarrie della società e più in profondità dell’uomo, raccontano storie di vita, cantano, li puoi trovare in situazioni grottesche, sono li a parlarci a tentare un dialogo diretto con li osserva, semplice e certamente d’impatto.
Per il Festival i Cyop & Kaf si sono dedicati a due muri, sul primo dal titolo “Pane Padrone” hanno rivendicato la storia di un vecchio panificio abbandonato dando nuova vita al suo vecchio portone per poi spostarsi sulla seconda parete dove hanno realizzato il secondo lavoro dal titolo “Cruna Pericolosa”. Trovate tutti i dettagli nelle immagini dopo il salto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dei due grandi artisti.

Thanks to The Festival for The Pics
Pics by Fabiano Caputo e Gianvito Greco