fbpx
GORGO

Curiot – “Quetzen-tul con una canica más” Mural in Mexico City

Andiamo a volgere il nostro sguardo all’interno del variegato immaginario di Curiot, l’artista Messicana ha infatti da poco terminato un nuovo grande intervento a Mexico City in occasione del progetto “Lienzo Capital” messo in piedi dal MUJAM e dal Injuve DF.
L’immaginario di Curiot ci dà l’opportunità di calarci all’interno di un fittissimo universo creativo dove una fortissima componente cromatica va a declinarsi attraverso visioni e personaggi dall’immediato sapore mistico, queste mostruose visioni vengono elaborate dall’interprete attraverso una pittura solidissima, giochi di colore così come la vivacità delle scelte cromatiche vanno di fatto ad aumentare il grande impatto finale di questi personaggi. Nelle figure ancora una volta notiamo come l’elemento delle maschere, così importante nella cultura messicana, risulti fondamentale per i suoi stessi pittori e si rifletta così su tutta la scena artistica. I characters proposti da Curiot per quanto bestiali e magici, possono essere letti come una personale interpretazione dell’uomo, elementi antropomorfi infatti sono facilmente riscontrabili all’interno di queste figure, dai capelli, dai particolari abiti e soprattutto dalle incredibili maschere che di fatto ne coprono interamente il viso e parte del corpo. Quest’ultima ed essenziale parte si trasforma così nell’elemento maggiormente caratteristico della pittura dell’interprete, i giochi di colore, le sfumature e gli accecanti dettagli con texture e pattern si susseguono all’interno delle sezioni, mostrandoci anzitutto tutta la capacità pittorica dell’artista e regalandoci un fortissimo impatto visivo.
Intitolato “Quetzen-tul con una canica más” quest’ultimo intervento di Curiot si estende su una notevole superficie, la grande parete accoglie così quello che uno nuovo e curioso personaggi intento a scrutare da vicino il piccolo pianeta terra, la sensazione, alimentata dai capelli raccolti delle figura, è quella di trovarsi di fronte ad una donna, la maschera ne copre completamente i tratti del volto, il corpo invece tra fronzoli ed altre parti del copricapo, un opera sensazione che vi invitiamo a cogliere in tutti i suoi dettagli attraverso le immagini.

Pics by San

Curiot – “Quetzen-tul con una canica más” Mural in Mexico City

Andiamo a volgere il nostro sguardo all’interno del variegato immaginario di Curiot, l’artista Messicana ha infatti da poco terminato un nuovo grande intervento a Mexico City in occasione del progetto “Lienzo Capital” messo in piedi dal MUJAM e dal Injuve DF.
L’immaginario di Curiot ci dà l’opportunità di calarci all’interno di un fittissimo universo creativo dove una fortissima componente cromatica va a declinarsi attraverso visioni e personaggi dall’immediato sapore mistico, queste mostruose visioni vengono elaborate dall’interprete attraverso una pittura solidissima, giochi di colore così come la vivacità delle scelte cromatiche vanno di fatto ad aumentare il grande impatto finale di questi personaggi. Nelle figure ancora una volta notiamo come l’elemento delle maschere, così importante nella cultura messicana, risulti fondamentale per i suoi stessi pittori e si rifletta così su tutta la scena artistica. I characters proposti da Curiot per quanto bestiali e magici, possono essere letti come una personale interpretazione dell’uomo, elementi antropomorfi infatti sono facilmente riscontrabili all’interno di queste figure, dai capelli, dai particolari abiti e soprattutto dalle incredibili maschere che di fatto ne coprono interamente il viso e parte del corpo. Quest’ultima ed essenziale parte si trasforma così nell’elemento maggiormente caratteristico della pittura dell’interprete, i giochi di colore, le sfumature e gli accecanti dettagli con texture e pattern si susseguono all’interno delle sezioni, mostrandoci anzitutto tutta la capacità pittorica dell’artista e regalandoci un fortissimo impatto visivo.
Intitolato “Quetzen-tul con una canica más” quest’ultimo intervento di Curiot si estende su una notevole superficie, la grande parete accoglie così quello che uno nuovo e curioso personaggi intento a scrutare da vicino il piccolo pianeta terra, la sensazione, alimentata dai capelli raccolti delle figura, è quella di trovarsi di fronte ad una donna, la maschera ne copre completamente i tratti del volto, il corpo invece tra fronzoli ed altre parti del copricapo, un opera sensazione che vi invitiamo a cogliere in tutti i suoi dettagli attraverso le immagini.

Pics by San