CT – “Whatever Comes Tomorrow, Happened Yesterday” at Mini Galerie (Recap)

CT

Diamo uno sguardo approfondito a “Whatever comes tomorrow, happened yesterday” nuova mostra del grande CT da poco aperta presso la Mini Galerie di Amsterdam.
La ricerca di CT risulta indubbiamente legata ai graffiti, l’eredità di questo radicato background ha permesso lo sviluppo di una estetica personale, minimale nell’aspetto e soprattutto interconnessa alle lettere. Le lettere c e t divengono base e partenza per una alterazione della forma, il tracciato di un immagine nuova, sintetica nell’aspetto, vicina all’idea di logo. Partendo da queste due lettere l’interprete agisce attraverso una decostruzione e costruzione di elementi e volumi nuovi, lavorando in funzione dell’ambiente di lavoro e lasciandosi influenzare dallo stesso.
In “Whatever Comes Tomorrow, Happened Yesterday” CT riflette sulla sua cittĂ  natale. Dalla collina di Superga è possibile vedere la cittĂ  di Torino con le Alpi in lontananza. Alle spalle della cittĂ , che da qui risulta piatta e bidimensionale, appaiono le sagome delle montagne creando un paesaggio unico nel suo genere. In poco piĂą di 40 chilometri è possibile vedere due differenti sistemi, quello urbano e quello naturale.
Torino racchiude in sé storie e valori differenti capaci di incrementare la diversità morfologia della città. L’autore pone in relazione la sua ricerca con una rinnovata consapevolezza, sottolineando come ciascuno di noi sia il risultato di esperienze ed ambienti specifici, capaci di formare i nostri sentimenti.
Lo show rimarrà aperto fino al prossimo 14 di Ottobre, se vi trovate in zona vi consigliamo di andare a darci un occhiata di persona, nel frattempo dopo il salto una ricca galleria con tutti i dettagli dell’allestimento.

Mini Galerie
Kinkerstraat 12AH
1053 DT Amsterdam

Thanks to The Gallery for The Pics
Pics by Wytske Averink

CT

CT

CT

CT

CT

CT

CT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *