fbpx
GORGO

Crossboarding – New Book by LeGrand Jeu

Gli amici di Le Grand Jeu finalmente fuori con Crossboarding: An Italian Paper History of Graffiti Writing & Street Art, nuovo libro totalmente incentrato sulla storia cartacea dei graffiti e della street art del nostro paese.
Pubblicato da LO/A Edition e Le Grand Jeu con il contributo di Bruno Messina ed i testi di Christian Omodeo, il libro è il risultato di una enorme ricerca di tipo storico di quest’ultimo, con un risultato finale che sa di viaggio all’interno dei lavori su carta di chi, nel corso del tempo, ha voluto rendere tangibile la propria passione. La pubblicazione in questo senso abbraccia a 360° tutto l’universo dei graffiti e della street art, del muralismo, dai cataloghi delle mostre, alla rivesti, passando per i libri fotografici e le ricerche universitarie, abbiamo di fronte una sorta di bibbia capace di raccontare e mettere l’accento attraverso testi ed immagini di 120 libri di autori italiani o pubblicati in Italia, capaci di testimoniare e diffondere le differenti disciplini nel corso del tempo.
In questo senso si tratta di una sorta di riflesso dell’effervescenza tutta Italiana, un specchio capace far riflettere sull’avanguardia, sui grandi momenti legati ai graffiti ed alla street art in italia, di come i primi libri di spessore legati ai Graffiti Americani, risalenti agli anni ’70, siano di due autori Italian, di come personaggi di spicco come la curatrice Francesca Alinovi, agli inizi degli anni ’80, portava avanti l’idea di una prima mostra museale interamente dedicata al Graffiti Writing Europeo, di come le case editrici iniziarono a pubblicare libri di riferimento su alcuni dei più grandi rappresentanti americani, e così via fino ai giorni nostri.
Presentato con un eccellente package, Crossboarding è quindi l’occasione per sviluppare una personale riflessione sul movimento e sulla pratica dell’arte urbana attraverso i suoi riferimenti cartacei, il libro esce in 500 copie, con testi in Inglese e Francese, ed è disponibile per l’acquisto direttamente sul sito di Le Grand Jeu ad un prezzo più che abbordabile di 35 Euro più i costi di spedizione.
Consigliamo caldamente l’acquisto.

The result of a colossal research project by curator Christian Omodeo, co-founder of Le Grand Jeu, Crossboarding: An Italian Paper History of Graffiti Writing and Street Art is a journey through an Italy passionate for urban art. From exhibition catalogues to magazines, photo books, and academic papers, the works profiled in the exhibition echo the country’s deep interest in Graffiti Writing, urban writing, Street Art, and “muralism”, starting with Sardinia’s colourful walls.
Collecting an ensemble of works published in Italy or by Italians on the subject, Crossboarding is a veritable bible of urban art, presenting 120 publications selected by Christian Omodeo. Each notice is accompanied by photos, a description of the book’s contents, and a bibliographic notation. An exhaustive bibliography completes the book, bearing witness to the appearance and expansion of movements, their development towards legitimacy, and their role in the debate around urban art forms.

Crossboarding – New Book by LeGrand Jeu

Gli amici di Le Grand Jeu finalmente fuori con Crossboarding: An Italian Paper History of Graffiti Writing & Street Art, nuovo libro totalmente incentrato sulla storia cartacea dei graffiti e della street art del nostro paese.
Pubblicato da LO/A Edition e Le Grand Jeu con il contributo di Bruno Messina ed i testi di Christian Omodeo, il libro è il risultato di una enorme ricerca di tipo storico di quest’ultimo, con un risultato finale che sa di viaggio all’interno dei lavori su carta di chi, nel corso del tempo, ha voluto rendere tangibile la propria passione. La pubblicazione in questo senso abbraccia a 360° tutto l’universo dei graffiti e della street art, del muralismo, dai cataloghi delle mostre, alla rivesti, passando per i libri fotografici e le ricerche universitarie, abbiamo di fronte una sorta di bibbia capace di raccontare e mettere l’accento attraverso testi ed immagini di 120 libri di autori italiani o pubblicati in Italia, capaci di testimoniare e diffondere le differenti disciplini nel corso del tempo.
In questo senso si tratta di una sorta di riflesso dell’effervescenza tutta Italiana, un specchio capace far riflettere sull’avanguardia, sui grandi momenti legati ai graffiti ed alla street art in italia, di come i primi libri di spessore legati ai Graffiti Americani, risalenti agli anni ’70, siano di due autori Italian, di come personaggi di spicco come la curatrice Francesca Alinovi, agli inizi degli anni ’80, portava avanti l’idea di una prima mostra museale interamente dedicata al Graffiti Writing Europeo, di come le case editrici iniziarono a pubblicare libri di riferimento su alcuni dei più grandi rappresentanti americani, e così via fino ai giorni nostri.
Presentato con un eccellente package, Crossboarding è quindi l’occasione per sviluppare una personale riflessione sul movimento e sulla pratica dell’arte urbana attraverso i suoi riferimenti cartacei, il libro esce in 500 copie, con testi in Inglese e Francese, ed è disponibile per l’acquisto direttamente sul sito di Le Grand Jeu ad un prezzo più che abbordabile di 35 Euro più i costi di spedizione.
Consigliamo caldamente l’acquisto.

The result of a colossal research project by curator Christian Omodeo, co-founder of Le Grand Jeu, Crossboarding: An Italian Paper History of Graffiti Writing and Street Art is a journey through an Italy passionate for urban art. From exhibition catalogues to magazines, photo books, and academic papers, the works profiled in the exhibition echo the country’s deep interest in Graffiti Writing, urban writing, Street Art, and “muralism”, starting with Sardinia’s colourful walls.
Collecting an ensemble of works published in Italy or by Italians on the subject, Crossboarding is a veritable bible of urban art, presenting 120 publications selected by Christian Omodeo. Each notice is accompanied by photos, a description of the book’s contents, and a bibliographic notation. An exhaustive bibliography completes the book, bearing witness to the appearance and expansion of movements, their development towards legitimacy, and their role in the debate around urban art forms.