fbpx
GORGO

Crisa – “OFF” New Mural at MAN, Museo d’Arte Nuoro

Completamente immerso nel suo lavoro in studio, Crisa torna ad applicarsi su parete è lo fà all’interno di un progetto che lo vede intervenire sulla facciata antistante l’ingresso del MAN. Il progetto, curato da Marco Peri, vede Crisa cimentarsi con una superficie insolita, la facciata è completamente pannellata in legno da cantiere, ciò, anziché avere ripercussioni sull’operato, ne esalta le capacità di interazione su superfici diverse, una delle tante peculiarità del lavoro dell’interprete.
In questa nuovo dipinto assistiamo ad uno slancio, il rapporto tra natura ed urbano qui emerge con ancora più prepotenza, i due grandi alberi proposti, con rami secchi e mozzati, tengono in bilico un grande sfera, la città stessa, il grigio, il cemento ed i palazzoni avvolgono le interiora stesse delle due figure, è la vittoria della metropoli che assalta il verde per far spazio al vuoto ed al soffocare, NO. C’è una ribellione, nel mezzo del panorama urbano spuntano alberi, rami, foglie, grandi occhi che si riappropriano della loro dimensione, squarciano i palazzi, emergono crepe che si agitano tra finestre e grandi tubi di scarico, è una battaglia e l’ultima parola spetta all’artista.
Non vi facciamo mancare nulla, il bel video per mostrarvi le fasi della realizzazione dello splendido pezzo ed un ampia galleria, dopo il salto, per poter scrutare da vicino tutti i dettagli instillati da Crisa all’interno di questa sua ultima opera, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics
Video by Gian Mario Atzeni

Crisa – “OFF” New Mural at MAN, Museo d’Arte Nuoro

Completamente immerso nel suo lavoro in studio, Crisa torna ad applicarsi su parete è lo fà all’interno di un progetto che lo vede intervenire sulla facciata antistante l’ingresso del MAN. Il progetto, curato da Marco Peri, vede Crisa cimentarsi con una superficie insolita, la facciata è completamente pannellata in legno da cantiere, ciò, anziché avere ripercussioni sull’operato, ne esalta le capacità di interazione su superfici diverse, una delle tante peculiarità del lavoro dell’interprete.
In questa nuovo dipinto assistiamo ad uno slancio, il rapporto tra natura ed urbano qui emerge con ancora più prepotenza, i due grandi alberi proposti, con rami secchi e mozzati, tengono in bilico un grande sfera, la città stessa, il grigio, il cemento ed i palazzoni avvolgono le interiora stesse delle due figure, è la vittoria della metropoli che assalta il verde per far spazio al vuoto ed al soffocare, NO. C’è una ribellione, nel mezzo del panorama urbano spuntano alberi, rami, foglie, grandi occhi che si riappropriano della loro dimensione, squarciano i palazzi, emergono crepe che si agitano tra finestre e grandi tubi di scarico, è una battaglia e l’ultima parola spetta all’artista.
Non vi facciamo mancare nulla, il bel video per mostrarvi le fasi della realizzazione dello splendido pezzo ed un ampia galleria, dopo il salto, per poter scrutare da vicino tutti i dettagli instillati da Crisa all’interno di questa sua ultima opera, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics
Video by Gian Mario Atzeni